By Erin Holloway

È tempo che ogni latina dia la priorità alla nostra salute mentale

Coronavirus di salute mentale di Latina

Foto: Sblocca


La pandemia di COVID-19 ha scosso i nostri mondi, infettando più di 2,9 milioni di persone in tutto il mondo e provocando oltre 173.000 morti, con numeri che dovrebbero salire. Ha sconvolto i mercati finanziari e affondato le economie locali. Più di 17 milioni di americani sono ora disoccupati a causa del coronavirus. Stiamo vivendo un periodo pieno di molte incertezze ed è facile soccombere alla paura, all'ansia o alla depressione. È difficile rimanere positivi quando le persone in tutto il mondo sono malate e stanno morendo. Ciò è particolarmente difficile per le comunità marroni e nere a cui viene concesso un minore accesso alle risorse, ma ora più che mai è importante che ogni latina dia la priorità alla propria salute mentale.

Molti di noi nella comunità Latinx sono cresciuti per trattenere le cose e non parlare dei nostri sentimenti. La nostra comunità apprezza profondamente l'autosufficienza e spesso scoraggia le persone dall'aprirsi riguardo alle loro lotte o ai loro traumi. Il tasso di suicidi tra le latine ha raggiunto livelli epidemici negli ultimi anni . Un latinoamericano su cinque negli Stati Uniti deve affrontare problemi di salute mentale eppure solo il 10 percento dei Latinx si rivolge a un esperto oa uno specialista di salute mentale. Cose come la terapia, le tecniche di coping, e prescrizione di farmaci sono percepiti come tabù nelle nostre comunità. Con così tante persone che perdono il lavoro insieme ai benefici sanitari, ottenere l'accesso a questo tipo di risorse è ancora più difficile in questi giorni, motivo per cui è così importante dare la priorità al tempo per la cura di sé per mantenere i nervi calmi e la nostra mente sana.

La vita è sempre piena di incertezze, tuttavia, in un momento di una nuova pandemia, questo fatto è esacerbato, afferma l'esperta di salute mentale e psicoterapeuta Angelina Morales. È meglio avvicinarsi alla vita un passo alla volta. Prendere troppe informazioni o fare troppa pianificazione può diventare rapidamente opprimente. Non abbiamo tutte le risposte, ma lo stiamo scoprendo man mano che procediamo.


Morales aggiunge che sentirsi sopraffatti in momenti difficili come questo è assolutamente normale. Questa pandemia è per molti versi traumatica, anche per coloro che potrebbero non essere malati o non aver perso il lavoro. In un modo o nell'altro, tutti stanno affrontando un certo grado di sfide in questo momento.Questa è una crisi che ha colpito tutti noi.

Stiamo vedendo gli effetti del trauma condiviso, aggiunge Morales. La vita sta cambiando rapidamente davanti ai nostri occhi, i propri cari si stanno ammalando e alcuni stanno morendo. Di conseguenza, stiamo assistendo a un aumento dell'ansia e della depressione. Ciò è aggravato anche dal fatto che siamo in quarantena senza le nostre solite connessioni.

C'è anche un aumento del panico che accompagna l'ansia. Morales spiega come l'ansia possa essere facilmente aggravata dall'ignoto.

È importante fare il punto su ciò che puoi controllare e concentrarti su queste cose. Inoltre, dobbiamo accettare che alcuni giorni saranno buoni e altri cattivi, proprio come quando la vita era normale. Non possiamo farci prendere dall'essere troppo duri con noi stessi, specialmente ora.

Come gestire l'incertezza

Quando stiamo attraversando momenti difficili, ricordo sempre alle persone di familiarizzare con la gerarchia dei bisogni di Maslow, afferma Brandie Carlos, il fondatore di Terapia per Latinx , un'organizzazione basata sulla tecnologia che lavora con terapisti autorizzati in tutto il paese per fornire risorse per la salute mentale alla comunità Latinx. Ha creato una gerarchia dei bisogni umani partendo dai bisogni più elementari in fondo alla piramide e costruendosi. Quindi il primo è fisiologico, quindi assicurati di avere riparo, cibo, acqua e sonno. Senza che queste vengano soddisfatte, è difficile fare qualsiasi cosa. Una volta ottenuto questo, puoi lavorare sull'occupazione e sulla stabilità sociale. Dopodiché, ti concentri sull'amore e sull'appartenenza che include amicizie, intimità e un senso di connessione. Con queste esigenze soddisfatte ora hai una solida base per lavorare sulla tua autostima e autorealizzazione.

La pandemia ha colpito più duramente le comunità di colore.Abbiamo visto molte di queste disparità di salute tra i latini. Infatti, secondo Pew Research, I Latinx hanno maggiori probabilità di essere colpiti più duramente dal punto di vista sanitario e finanziario rispetto agli altri americani a causa del coronavirus. Con molti latini che lavorano nei settori del tempo libero, dell'ospitalità e dei servizi, si prevede che molti, se non l'hanno già fatto, perderanno il lavoro e hanno meno probabilità di avere un'assicurazione sanitaria. Il sondaggio ha anche rilevato che i latinoamericani potrebbero essere finanziariamente più vulnerabili degli altri americani se il coronavirus dovesse farli perdere il lavoro.


Circa due terzi degli adulti ispanici occupati (66%) afferma che non verrebbero pagati se il coronavirus ha causato loro la mancanza di lavoro per due settimane o più, di cui circa la metà (47%) che afferma che sarebbe difficile sostenere le spese durante questo periodo, afferma il sondaggio.

La comunità Latinx potrebbe essere la più colpita da questa pandemia, in particolare se si considerano coloro che nella nostra comunità sono privi di documenti, afferma Morales. Possiamo aiutare loro e noi stessi scegliendo in quali modi specifici possiamo aiutare. Quando pensiamo a tutto ciò che deve essere fatto, può essere molto opprimente. Tuttavia, se ci concentriamo su uno o due modi in cui possiamo aiutare e contribuire, ciò può compensare la sensazione di impotenza.

Dobbiamo essere onesti, questo è un momento senza precedenti e per le comunità di colore l'impatto è ancora più duro, aggiunge Carlos. Ci saranno momenti in cui ti senti sopraffatto e va bene. Quando succede, sii compassionevole con te stesso. Fai un pisolino o fai una passeggiata. Bevi un pò d'acqua. Piangere o urlare contro un cuscino a volte è la liberazione di cui il nostro corpo ha bisogno. Una volta che ti senti composto o in grado di tornare indietro, suggerirei prima di esaminare tutte le risorse e le sovvenzioni disponibili. Ci sono persino organizzazioni che stanno aiutando le famiglie a procurarsi laptop, connessione a Internet e telefoni cellulari. Non è il momento di essere orgogliosi, accetta il supporto che puoi trovare. Molti di noi pagano le tasse da anni e non hanno mai ricevuto alcuna forma di aiuto. Inizia con i tuoi bisogni di base e quelli della tua famiglia e poi aumenta. Esamina i tuoi diritti come inquilino e datore di lavoro, non è il momento di essere timidi. Poni domande, ottieni chiarezza e ricevi tutti gli accordi per iscritto. Quando puoi delegare, contatta gli amici, chiama la tua hotline statale locale per supporto.

La mancanza di socializzazione durante la quarantena può essere particolarmente dura per le famiglie Latinx che sono abituate a stare insieme e sono anche abituate ad abbracciarsi con abbracci e baci da orso. È così che abbiamo sempre rotolato. Giornalista e maestro e insegnante di Usui Reiki, Zayda Rivera sottolinea l'importanza di rimanere in contatto con la famiglia il più possibile in questo momento.

Visualizza questo post su Instagram

Chi è la prima persona che abbraccerai quando tutto questo sarà finito? #vitainquarantena

Un post condiviso da Sentiti meglio Inizia la terapia (@therapyforlatinx) l'8 aprile 2020 alle 12:20 PDT

Mantieni forti i legami sociali


Rimanere in contatto con gli anziani della nostra famiglia è della massima importanza, specialmente in periodi come questi, dice Rivera. Una chat FaceTime può fare molto. Prova a programmare una chat con un anziano che ami ogni giorno o a giorni alterni, solo per un rapido check-in e magari qualche risata. Questo dà alle persone qualcosa a cui guardare e promuove la felicità.

Rivera suggerisce anche l'importanza dell'equilibrio in questo momento, con ciò che dovremmo fare e ciò a cui dovremmo limitarci, che in questo caso di COVID-19, potrebbe essere semplice come non essere in cima alle notizie tutto il giorno, ogni giorno.

Per favore, dì loro di chiudere le notizie, aggiunge. Va bene controllare i titoli del giorno per tenersi al passo con quello che sta succedendo, ma avere le notizie tutto il giorno, anche se non lo stanno guardando direttamente ma lo hanno in background, può essere tossico per la salute mentale. Se tutto ciò che senti tutto il giorno sono informazioni negative o storie tristi, si rifletterà sul tuo umore e potresti persino sentirti pigro e irritato a causa di ciò.

Fai del tuo meglio per concentrarti su ciò che puoi controllare invece di ciò che non puoi, dice Rivera. È probabile che tu non possa controllare di dover stare a casa invece di andare al lavoro. Ma puoi controllare l'adozione di misure per assicurarti di stare bene durante questo periodo, come fare domanda per la disoccupazione o chiamare gli esattori delle bollette per vedere quali servizi stanno offrendo ai clienti i cui lavori sono stati colpiti dal COVID-19. anche prima di svolgere questi compiti, fai alcuni profondi respiri purificatori e, se sei spirituale, dì una preghiera e chiama i tuoi spiriti guida per aiutarti a guidarti verso un risultato positivo.

Rivera consiglia anche di svolgere attività calmanti come meditare o fare il bagno, soprattutto ora che così tanti di noi sono a casa e hanno molto più tempo a disposizione. È un ottimo modo per evitare che le nostre menti precipitino nell'ansia.


Se sei ancora fortunato ad avere un'assicurazione sanitaria, valuta la pianificazione delle chiamate settimanali con il tuo terapeuta. Con l'attuale quarantena, molti terapeuti stanno prendendo appuntamenti con i loro pazienti al telefono. Se hai avuto un terapeuta ma hai perso l'assicurazione a causa di un licenziamento o di un congedo, parla con il tuo terapeuta dell'elaborazione di un piano di pagamento.

Molti terapisti offrono tariffe decrescenti, che vengono adattate in base alle circostanze individuali, afferma Morales. Date le crescenti difficoltà della nostra società attuale, molti terapeuti stanno intervenendo offrendo salute mentale gratuita o ridotta. In questo momento tutti o la maggior parte dei professionisti della salute mentale forniscono servizi tramite telemedicina. Le città stanno anche predisponendo linee di crisi per le persone colpite dal COVID-19. È incoraggiante vedere l'enfasi posta sulla salute mentale mentre il mondo affronta un trauma condiviso.

Se perdi la tua assicurazione a causa del licenziamento, per legge hai diritto a quella polizza per un massimo di 18 mesi tramite COBRA, ma devi pagare l'intero conto invece di una parte che viene pagata dal tuo datore di lavoro, dice Carlos . Puoi anche richiedere l'assicurazione sanitaria tramite il tuo mercato statale. Se il tuo reddito è troppo basso per pagare una polizza, ti offriranno una polizza tramite il tuo medico di stato. Altre opzioni per i terapeuti sono un fantastico collettivo chiamato Collettivo Open Path , che offre opzioni in scala mobile per vedere i fornitori di servizi di salute mentale. Puoi anche cercare NAMI e molti gruppi di supporto sono passati alle riunioni online. L'ultima cosa che consiglierei è di tenere d'occhio i social media. Ho visto molti terapeuti offrire servizi gratuiti oa basso costo per le persone colpite da COVID-19 o per i primi soccorritori. Non importa quanto siano difficili le cose, prometto che c'è una risorsa disponibile per aiutarti.

Visualizza questo post su Instagram

Prendersi cura della nostra energia è altrettanto importante, se non di più, quanto prendersi cura del nostro corpo fisico. Oggi facciamo un profondo lavoro energetico per sbloccare i nostri chakra, allineare la nostra energia e purificare e riparare la nostra aura. Namaste. #chakrahealing #mindfulnessmeditation #breathwork #kundalinirising #selfcare #selflove #selfdevotion #iamlove #bruja #brujasofinstagram

Un post condiviso da zayda (@zaydarivera) il 27 aprile 2020 alle 8:08 PDT

Articoli Interessanti