12 Emmy Snubs degli attori Latinx

Foto: @dianexguerrero/Instagram


Quando sono state recentemente annunciate le nomination per gli Emmy Awards 2020, ai Latinx è stata ricordata ancora una volta una brutta verità di Hollywood. Non siamo abbastanza rappresentati, e quando sono fantastici attori Latinx fare danno prestazioni stellari, non vengono riconosciute dalle accademie. È lontano dal primo anno in cui le grandi esibizioni di gente sono state affrontate con gli insulti di Emmy.

Tuttavia, non possiamo ignorare i Latinx che sono stati nominati quest'anno. Il Superbowl Halftime Show di Jennifer Lopez e Shakira è stato nominato per Outstanding Variety Special (Live), mentre Karamo Brown ha ricevuto un cenno del capo come co-conduttore di Queer Occhio e il ruolo di ospite di Alexis Bledel su Ancella Tale le è valsa una nomination. Ma che fine ha fatto la nomination di Rita Moreno Uno Giorno in un tempo ? O il cenno di Mj Rodriguez per il suo ruolo in Posa ? Anche se siamo stati entusiasti quando Jharell Jerome ha vinto il suo meritato Emmy l'anno scorso, ci sono diversi Latinx che sono stati snobbati dall'accademia televisiva nel corso dei decenni, ed è indicativo di una mancanza di inclusività che ha afflitto Hollywood per decenni. Diamo un'occhiata a 12 Latinx che avrebbero sicuramente dovuto ricevere una statua, o almeno una nomination.

Sofia Vergara, per Moderno Famiglia

Visualizza questo post su Instagram

Io sono la mia famiglia modernaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

Un post condiviso da Sofia Vergara (@sofiavergara) il 7 febbraio 2020 alle 15:32 PST

Sofia Vergara è una delle fortunate attrici di Latinx che ha ricevuto una nomination agli Emmy per il suo lavoro in televisione. Infatti, per il suo ruolo di Gloria Pritchett Moderno Famiglia , la colombiana ha ottenuto quattro nomination come miglior attrice non protagonista in una serie comica. Ma dov'è la sua vittoria?! Vergara è stata in cima alla lista delle attrici più pagate in TV per anni ed è stata in uno spettacolo che ha dominato le onde radio e gli spettacoli di premiazione per oltre un decennio.

Sara Ramirez, per Grey's Anatomia


Sara Rodriguez è un'altra latina che avrebbe dovuto portare a casa un Emmy. La chicana ha interpretato la dottoressa Calliope Callie Torres nello show Grey's Anatomy dal 2006 al 2016, ottenendo entusiasmo per le performance feroci e, secondo quanto riferito, guadagnandosi un applauso dal cast e dalla troupe dello spettacolo dopo una scena particolarmente intensa. Ha anche abbattuto le barriere come prima

Freddie Prinze, per Ragazzo e il Uomo

Visualizza questo post su Instagram

Questo è sicuramente uno dei preferiti. Preferito molto più vecchio, MA se hai visto i miei post in passato sai che amo i classici. #Chicoandtheman #70s #RIPFREDDIEPRINZESR #RIPJACKALBERTSON

Un post condiviso da Bree unico (@breeze_inthewind) il 9 maggio 2020 alle 16:46 PDT

Freddie Prinze Jr. stava recitando per Latinxs in televisione negli anni '70, quando una sitcom era incentrata sul giovane meccanico Francisco Chico Rodriguez e sulla sua amicizia con il suo vecchio capo anglo Jack Albertson. Lo spettacolo è diventato un successo e ha reso il comico Freddie una star, ma purtroppo non gli è valsa una meritata nomination agli Emmy.

Gina Rodriguez, per Giovanna il Vergine

Visualizza questo post su Instagram

Vota per tutte le loro nomination a #TeenChoice: teenchoice.votenow.tv #JaneTheVirgin

Un post condiviso da Jane La Vergine (@cwjanethevirgin) il 19 giugno 2019 alle 15:00 PDT

Come Chico e l'uomo, Giovanna il Vergine è diventato uno show televisivo di successo che ha messo i Latinxs e le loro vite in primo piano nei soggiorni delle famiglie di tutto il mondo. Basato sulla telenovela venezuelana Giovanna Il Vergine , questa drammatica telenovela racconta la storia di Jane, che viene accidentalmente inseminata artificialmente dal suo ginecologo, cambiando per sempre la sua vita. Il ruolo del protagonista è interpretato dalla portoricana Gina Rodriguez, che ha ricevuto un Golden Globe per la sua interpretazione nel 2015 ma mai un Emmy.

Mj Rodriguez, per Posa

Posa , una potenza di un dramma incentrato sulla scena da ballo LGBTQ degli anni '80 e '90 a New York, dà lustro alle stelle nere e latine dell'epoca. L'attore Billy Porter ha ricevuto il dovuto credito dalla Television Academy, diventando il primo uomo di colore apertamente gay a guadagnare un Emmy (Primetime Emmy Award come miglior attore protagonista in una serie drammatica). Un affronto per gli Emmy di quest'anno dal Posa famiglia, invece, è Mj Rodriguez, che interpreta Blanca Rodriguez-Evangelista. L'afro-portoricana ha entusiasmato il pubblico con lei rompere il ruolo da protagonista, e merita giustamente un premio per il suo lavoro.

Kirk Acevedo, per Oz


Oz ha fatto la storia come il primo dramma di un'ora della HBO e per sei stagioni ha scosso la televisione. Si è concentrato sull'unità di Emerald City presso l'Oswald State Correctional Facility e sui suoi detenuti. Tra loro c'è Miguel Alvarez, un membro della banda dei Latinos of El Norte, interpretato dall'attore nuyoricano Kirk Acevedo. La sua interpretazione, come nipote e figlio di criminali, che riesce a fuggire ma non può mai davvero allontanarsi dalla sua vita in prigione, meritava la considerazione di Emmy.

Mishel Prada, per Vita

Vita è uno dei pochi programmi favolosi in televisione con un cast interamente latino negli ultimi due anni. Il dramma di Starz dà uno sguardo alle sorelle Chicana Emma e Lyn Hernandez, che tornano nel loro quartiere di Boyle Heights dopo la morte della madre. Emma, ​​che naviga tra la sua stranezza, gentrificazione e segreti di famiglia, è interpretata dall'attrice dominicana/portoricana/messicana Mishel Prada. Il suo ruolo era degno di Emmy, ma Prada e altri Vita Le star meritevoli di un Emmy non sono state riconosciute dalla Television Academy. E, per aggiungere al danno la beffa, il popolare show è stato cancellato (prematuramente se ce lo chiedi) dopo la terza stagione.

Dascha Polanco/Selenis Leyva/Diane Guerrero/Laura Gomez, per arancione è il Nuovo Nero

Visualizza questo post su Instagram

Oh scusa, non sapevo che fosse un brutto culo cagna in punto. : @dianexguerrero #orangeforever

Un post condiviso da L'arancione è il nuovo nero (@oitnb) l'11 luglio 2019 alle 13:18 PDT

arancione è il Nuovo Nero è il film drammatico carcerario che ha reso protagoniste le latine Selenis Leyva, Jessica Pimentel, Laura Gomez, Jackie Cruz, Elizabeth Rodriguez, Diane Guerrero, e Dascia Polanco. Ci sono esibizioni di molte di queste latine che meritano la statua dell'Emmy, inclusa quella dell'afro-dominicana Polanco nei panni di Dayanara Daya Diaz, ma nessuna di queste attrici è stata nemmeno nominata.

Rita Moreno, per Oz o Un giorno alla volta

uy Crediamo fermamente che se Rita Moreno assume un ruolo, probabilmente dovrebbe ricevere un premio per questo, questo è il suo talento leggendario. La vincitrice del PEGOT portoricano si è guadagnata il suo posto a Hollywood, iniziando in un'epoca in cui i ruoli per i Latinx erano stereotipati, offensivi e nell'ombra, e da allora brillavano. Uno dei ruoli che molti, incluso noi, credono che sia stata snobbata per un Emmy è quello della matriarca della famiglia cubana Lydia Margarita del Carmen Inclán Maribona Leyte-Vidal de Riera nella sitcom Uno Giorno in a Volta .

Isabella Gomez, per Uno Giorno in a Volta

Visualizza questo post su Instagram

#GirlCrush

Un post condiviso da Un giorno alla volta (@onedayatatimepop) il 24 gennaio 2018 alle 9:53 PST


La gente ha combattuto per Uno Giorno in a Volta quando lo spettacolo è stato cancellato su Netflix. È perché lo spettacolo è fantastico e presenta un cast di talento che rappresenta la famiglia latino-americana. Un'altra attrice che merita un Emmy per il suo ruolo Uno Giorno in a Volta è l'attrice colombiana Isabella Gomez nei panni dell'attivista femminista lesbica figlia cubana Elena Maria Alvarez de Riera Calderón Leyte-Vidal Inclán.

Benjamin Bratt, per Il Pulitore

L'attore peruviano Benjamin Bratt è uno dei pochi Latinx ad aver ricevuto un Emmy Award. Ha vinto il Primetime Emmy nel 1999 come miglior attore non protagonista in una serie drammatica per il ruolo di Ray Curtis in Legge & Ordine . Ma un altro spettacolo per il quale Bratt avrebbe dovuto essere considerato per l'Emmy è Il Pulitore . In esso, interpreta Warren Banks (basato sulla vita reale Warren Boyd), un tossicodipendente in via di guarigione che aiuta gli altri a superare le loro dipendenze.

Eva Longoria, per Disperato casalinghe

Visualizza questo post su Instagram

Commenta per Gabby.

Un post condiviso da Casalinghe disperate (@despratehousewives) il 1° agosto 2019 alle 15:55 PDT

Eva Longoria è stata a lungo un volto Latinx a Hollywood e una voce per una maggiore rappresentazione. Si è anche occupata di produrre spettacoli incentrati sulle narrazioni latine, come Subdolo cameriere , e Soap opera . Come attrice, ha visto in prima persona come le performance stellari di Latinx spesso non vengano riconosciute dalla Television Academy. Dal 2004 al 2012, ha brillato nel ruolo di Gabrielle Solis nello show televisivo di successo Disperato casalinghe , per il quale ha ricevuto nomination sia ai Golden Globe che alla Screen Actors Guild ma zero nomination agli Emmy.