By Erin Holloway

13 astronauti latini che hanno raggiunto le stelle e sono atterrati alla NASA

Foto: Unsplash/@joey_csunyo


È così importante per i bambini Latinx imparare che praticamente tutte le carriere sono a loro disposizione. È fondamentale che sappiano che se hanno il talento, anche loro possono essere ciò che vogliono essere. I bambini che vedono e conoscono i Latinx che hanno realizzato i loro sogni rende tutto più realtà per loro. Lo sapevi che ci sono più di una dozzina di latinoamericani che sono diventati la NASA astronauti ? Avrebbe influenzato anche te a esserlo? Condividiamo queste foto e storie, così possiamo avere ancora più latini che hanno sparato per le stelle e sono atterrati alla NASA.

Arnaldo Tamayo Mendez

Visualizza questo post su Instagram

Arnaldo Tamayo Méndez / Cosmonauta ___ ___ Primo cubano e prima persona di origine africana nello spazio

Un post condiviso da Astronauti Cosmonauti (@astronautscosmonauts) il 2 luglio 2017 alle 20:03 PDT

Il cubano Arnaldo Tamayo Mendez condivide l'onore di essere il primo latino nello spazio, la prima persona di origine africana nello spazio e il primo afro-latino nello spazio. A 13 anni è passato da lustrascarpe e vendita di verdure, a trascorrere più di una settimana nello spazio come parte del programma Intercosmos dell'Unione Sovietica.

Ellen Ochoa

https://www.instagram.com/p/Bq4OQ88nJUw/

La chicana Ellen Ochoa una volta è stata presa in giro perché amava la scienza. Li ha mostrati, diventando la prima latina / ispanica nello spazio, la prima latina / ispanica e la seconda direttrice donna del Johnson Space Center della NASA.

Franklin Chang-Diaz

Visualizza questo post su Instagram

Mentre siamo in tema di eccellenza latina, immigrati e @nasa, questo è il costaricano @franklinchangdiaz, il primo cittadino latinoamericano (e il terzo latinoamericano) ad andare nello spazio. . . . #latinoexcellence #asianlatino #asianlatinx #franklinchangdiaz #nasa #science #stem #orgullolatino #latinofirsts #immigration #latino #immigrant #latinx #history #costarica #culture #latinowriters #costarican #latinoamericano

Un post condiviso da Latinx|Stile|Esperto di fantascienza (@alexszoenyi) il 27 novembre 2018 alle 14:19 PST

Nel 1986, il costaricano Franklin Chang-Diaz è diventato il primo cittadino latinoamericano, terzo latino e primo latino-asiatico ad andare nello spazio. Chang-Diaz faceva parte di sette voli spaziali, trascorrendo oltre 66 giorni in orbita.

Giuseppe Finisce

Visualizza questo post su Instagram

Il sangue di Boricua scorre all'esterno del pianeta #josephacaba Fantastica questa foto che ci hanno mandato. #josephacaba ha messo il nome di Porto Rico nello spazio per un po', goditelo Boricua

Un post condiviso da Tirato PR (@tiratepr) il 23 luglio 2018 alle 14:33 PDT


Il portoricano Joseph Acaba è nato a Inglewood, in California, ed è cresciuto ad Anaheim. Nel 2014, l'ex insegnante di scienze è stato selezionato dalla NASA per far parte del programma Educator Astronaut. Acaba è stato il primo portoricano a diventare un candidato astronauta della NASA.

Cristoforo Gus Loria

Foto: Wikimedia Comuni

Christopher Gus Loria è stato selezionato come pilota per la missione STS-113 dello Space Shuttle, ma un grave infortunio alla schiena lo ha tenuto permanentemente a terra. Loria ha continuato ad avere successo, tuttavia. Tra i suoi premi e risultati, Gus ha ricevuto la NASA Fellowship alla Kennedy School of Government dell'Università di Harvard e la Defense Superior Service Medal.

Rodolfo Neri Vela

Visualizza questo post su Instagram

Oggi abbiamo il piacere di avere Rodolfo Neri! Il primo astronauta messicano ad andare nello spazio. Terrà una conferenza organizzata dall'UDG. Un orgoglio per il Messico. . . . #astronauta #rodolfonerivela #nasa

Un post condiviso da Mostra Centro (@forosur) il 26 aprile 2018 alle 11:54 PDT

Rodolfo Neri Vela ha l'onore di essere il primo messicano e il secondo latino nello spazio. È nato a Chilpancingo de los Bravo, Guerrero, ed è di origine spagnola e italiana. La prima missione di Vela, l'STS-61-B Atlantis, risale al 1985.

Sidney Gutierrez

Foto: Wikimedia Comuni

Sidney Gutierrez, nativo di Albuquerque, che è diventato un astronauta della NASA nel 1985, ha trascorso oltre 20 giorni nello spazio totale. È un veterano di due voli spaziali ed è stato inserito nella International Space Hall of Fame nel 1995.

Serena M. Auñón-Cancelliere

Visualizza questo post su Instagram

Settembre è arrivato e così è il mese del patrimonio ispanico! L'EHC vorrebbe onorare e riconoscere coloro di latino decente che hanno contribuito al miglioramento della medicina e della scienza! 'Serena Maria Auñón-Cancelliere è una dottoressa, ingegnere e astronauta della NASA americana. A luglio 2018, è attualmente nello spazio, servendo come ingegnere di volo nella spedizione 56/57 alla Stazione Spaziale Internazionale.' #settembre #hispanicheritagemonth #latinosinscience #latinosinmedicine #latinosinengineering #latinosinspace #nasa #latinas #latinarolemodel #vamonos #sisepuede #empoweredhealing #empoweredhealth #empoweredyou #ehcutah #americanfork #lifeelevated #utah

Un post condiviso da Centro di guarigione potenziato (@ ehc.utah) il 5 settembre 2018 alle 20:50 PDT

Cubana Serena Auñón-Cancelliere è un'ispirazione tripla minaccia: astronauta, ingegnere e dottore della NASA. È la prima astronauta cubano-americana e attualmente nello spazio, mentre leggi questo.

Giuseppe Hernandez

Visualizza questo post su Instagram

Vita reale #Heroes #PERSIST #Astronaut #AstronautJoseHernandez #Mexican #Latino #LatinoAstronaut repost da @conex360 Milioni di bambini sognano di andare nello spazio. Ma Jose Hernandez ha trasformato quel sogno in realtà, e lo ha fatto contro incredibili probabilità. Come figlio di lavoratori agricoli migranti messicani, la sua educazione è stata costantemente interrotta mentre la sua famiglia seguiva i cambiamenti dei raccolti. Spesso trascorrevano da dicembre a febbraio in Messico. Hernandez ei suoi fratelli avrebbero studiato a casa da soli con incarichi dai loro insegnanti americani durante quei mesi. Ma con tutte le continue interruzioni, Hernandez non è diventato fluente in inglese fino all'età di 12 anni. Ma grazie alla perseveranza, Hernandez è riuscito a conseguire un master in ingegneria elettrica e informatica presso l'Università della California, Santa Barbara e raggiungere il suo obiettivo di diventare un astronauta. Non solo ha viaggiato nello spazio come specialista di missioni sulla Stazione Spaziale Internazionale, ma ora gestisce la propria fondazione, Reaching for the Stars. Complimenti a tutti quei latini che lottano per i loro obiettivi personali. Soprattutto quelli che stanno superando le probabilità. Quei sognatori che portano il peso e il sostegno di un'intera famiglia, qui e all'estero. #LatiniIcons #SuccessfulImmigrants #Leadership #NASA #hispanico #LATISM #Latinas #Immigrant #TheImmigrantStory #Multicultural

Un post condiviso da MizLiz BBWGeneration (@bbwgeneration) il 13 marzo 2017 alle 21:45 PDT


Jose Hernandez, ingegnere chicano (con eredità di Purépecha) e astronauta della NASA, era figlio di agricoltori migranti e da bambino si trasferì tra La Piedad, Michoacan e la California. Ha imparato a parlare inglese a 12 anni e 35 anni dopo era sullo Space Shuttle Discovery. Questo è stato dopo 11 lettere di rifiuto della NASA. Dopo aver saputo della scelta di Franklin Chang-Diaz come astronauta, Hernandez ha messo gli occhi sull'obiettivo dello spazio e non si è mai arreso.

Carlos Noriega

https://www.instagram.com/p/oPWmRYBNzs/

Il peruviano Carlos Noriega è stato scelto per essere un astronauta nel 1994 ed è il veterano di due missioni spaziali, una nel 1997 e l'altra nel 2000. I suoi premi includono due medaglie spaziali della NASA, una medaglia al successo della marina e una medaglia al servizio eccezionale della NASA.

George D. Castello

Visualizza questo post su Instagram

#mondaymotivation #NationalAstronautDay 5.5.16 #WeBelieveInAstronauts #Astronaut #GeorgeZamka

Un post condiviso da uniphigood/spazio/merci/annieb (@uniphigood) il 25 aprile 2016 alle 9:43 PDT

L'astronauta colombiano e polacco George Zamka ha volato per oltre 3500 ore su oltre 30 tipi di aerei. Come astronauta della NASA, ha pilotato la missione STS-120 verso la Stazione Spaziale Internazionale ed è stato comandante dell'STS-130.

Fernando Frank Caldeiro

Foto: Wikimedia Comuni

L'argentino Fernando Frank Caldeiro, scomparso nel 2009, era un astronauta e scienziato della NASA. È stato selezionato come astronauta nel 1996 e nel 2006 è stato scelto per far parte della Commissione consultiva sull'eccellenza educativa per gli ispanici americani del presidente George W. Bush.

John D. Olivas

Visualizza questo post su Instagram

Questa è di gran lunga la mia migliore fanmail di sempre! L'astronauta John D. Olivas della Nasa e gli spacehuttles Atlantis STS-117 e Discovery STS-128 erano a Stoccolma, in Svezia, e hanno visto il mio spettacolo. Un mese dopo arrivò una lettera con il simbolo della Nasa. Aveva scritto: 'A Stefan, grazie per una performance fuori dal mondo'. Ahhhhhh, così bello! Grazie ancora. #nasa #johndolivas #astronauta #stefanodelberg #magic #discoverysts-128 #itstrue #yeahhh #usa

Un post condiviso da stefanodelberg (@stefanodelberg) il 23 febbraio 2015 alle 9:21 PST

Cresciuto a El Paso, il chicano John D. Danny Olivas è stato scelto come astronauta nel 1998. È anche ingegnere e ha condotto la prima riparazione in orbita di uno Shuttle durante una passeggiata spaziale.