13 delle leggi sull'immigrazione più irritate nella storia degli Stati Uniti

Foto: Unsplash/@jeremydorrough


È importante conoscere la storia per comprendere appieno le cose che stanno accadendo ora. Questo perché spesso la storia si ripete e/o ciò che sperimentiamo oggi è il risultato di ciò che è accaduto ieri. Il passato, con i suoi eventi e le sue narrazioni, ci informa. Un perfetto esempio di una storia ripetitiva è la lunga raccolta di sleale , razzistA , e discriminatorio immigrazione leggi negli Stati Uniti.

Atti sull'immigrazione sono stati redatti per il paese dal 1670, quando l'Inghilterra ha vietato ai cattolici e ad altri non cristiani la naturalizzazione parlamentare. Leggi ingiuste come queste sono continuate per proteggere un gruppo di persone, mentre ne emarginano molti altri. Diamo un'occhiata a 13 atti di immigrazione di questo tipo, che hanno funzionato contro le persone di colore, alcuni europei e altri gruppi. La parte più triste era che ce n'erano così tanti tra cui scegliere.

Legge sulla naturalizzazione del 1790

Visualizza questo post su Instagram

#NaturalizationActof1790 L'originale legge sulla naturalizzazione degli Stati Uniti del 26 marzo 1790 (1 Stat. 103) prevedeva le prime regole che gli Stati Uniti avrebbero dovuto seguire nella concessione della cittadinanza nazionale. Questa #legge limitava la #naturalizzazione agli immigrati che erano bianchi liberi di buon carattere. Escludeva così #indiani americani, servi a contratto, schiavi, #neri liberi e #asiatici. Prevedeva anche la cittadinanza per i figli di cittadini statunitensi nati all'estero, ma precisava che il diritto di #cittadinanza 'non discendeva a persone i cui padri non sono mai stati residenti negli #Stati Uniti'. Specifica che tali bambini 'devono essere considerati cittadini nati naturali' - l'unico statuto degli #Stati Uniti a utilizzare mai il termine 'cittadino nato naturale'

Un post condiviso da Demitreo (@n3gus_doughboyz_ucc_) il 28 luglio 2015 alle 13:08 PDT

Il Naturalization Act del 1790 è stato creato per naturalizzare gli immigrati che erano bianchi liberi di buon carattere. Ciò escludeva tutti gli altri, sebbene ai neri liberi fosse concessa la cittadinanza in alcuni stati, a livello statale. La legge sulla naturalizzazione del 1870 estendeva la naturalizzazione a stranieri di natività africana e a persone di discendenza africana.

Atti alieni e di sedizione (1798)

Visualizza questo post su Instagram

Parte 1: chi chiami alieno? Forse una delle prime volte in cui la maggior parte di noi ha sentito la parola #alieno era in relazione ad alcuni mostri inventati che invadono dallo spazio e interrompono la vita come la conoscevano i terrestri. La seconda volta è stata probabilmente a lezione di #studisociali durante una conversazione su una lezione sui modi in cui le amministrazioni presidenziali hanno ampliato i loro poteri di fronte ad atti come l'#AlienandSeditionAct (1798). Quello che probabilmente non abbiamo MAI fatto è mettere in discussione l'identità dell'alieno. Si sappia che QUALSIASI persona estranea all'identità #anglo (oggi la chiamiamo bianca e maschile) E alla politica era considerata #aliena. Se non alieni, gli esseri umani ritenuti lo stato di proprietà furono ridotti in schiavitù: #afroamericani (gli afroamericani NON entrano definitivamente nella conversazione per l'azione verso la cittadinanza fino al 14° emendamento DOPO aver combattuto in tutte le precedenti guerre statunitensi e la #CivilWar, sono stati forzati, lavoro GRATUITO , e DOPO essere stato nel paese il più lungo di tutti i gruppi di immigrati, quella narrazione è MOLTO importante per il punto in cui la nazione si trova ora su DACA, non separata e separata dalla conversazione). Sotto la SECONDA presidenza, l'amministrazione di John Adams (#FederalistParty detestava l'esempio dell'acquisizione del potere attraverso il governo della mafia come quello che è successo nella #Rivoluzionefrancese) ha implementato gli Alien and Sedition Acts, una serie di quattro atti che sono stati usati come mezzo per affrontare la cittadinanza, immigrazione, come la gente si è espressa contro il governo, e per indebolire il partito #Jeffersoniano, chiamato anche #Democratico-Repubblicani. Embedded è stato anche motivo di espulsione. Gli alieni in questione ai sensi del #NaturalizationAct erano sostenitori della #Francia che avevano il potenziale per diventare spie [straniere]. Inoltre, la quantità di tempo necessaria agli #immigrati per vivere negli Stati Uniti prima di diventare cittadini è stata ampliata da 5 a 14 anni. La logica? La maggior parte degli immigrati preferiva la politica jeffersoniana, quindi l'allungamento dei requisiti di cittadinanza avrebbe un impatto sulla crescita del partito jeffersoniano (Biblioteca del Congresso) rallentandolo. Segui tutti i post verdi e #AlienInAmerica per tutto ciò che riguarda l'immigrazione e la cittadinanza #DACA. #IssaZakiyyahInstaSeries

Un post condiviso da Zakiyyah Ali (@doitgurl) il 6 settembre 2017 alle 13:43 PDT

Visualizza questo post su Instagram

Questo ragazzo era una specie di gangster. L'unico uomo mai eletto al Congresso. Mentre in carcere. Sullo sfondo la biblioteca locale in pietra. #Vermont #VT #FairHaven #biblioteca #pietra #architettura #sedizione #congressi #Arkansas #Kentucky #storia #storia #irlandese #MatthewLyon #prigione #instalike #instasize #instamood #instadaily #photoofday #photooftheday #photo #photography #photograph #pic #immagine #alienandseditionact

Un post condiviso da Alberto Edoardo (@the_al.chemist) il 16 settembre 2017 alle 16:18 PDT


Gli Alien and Sedition Acts erano quattro progetti di legge approvati nel 1798: il Naturalization Act, l'Alien Friends Act del 1798, l'Alien Enemy Act del 1798 e il Sedition Act. Alcune cose confuse che questi atti contengono includono il divieto di opposizione pubblica al governo, l'aggiunta di nove anni al requisito di residenza per la cittadinanza e il permesso al presidente di imprigionare o deportare immigrati pericolosi.

Legge sulla pagina (1875)

Visualizza questo post su Instagram

#nyc #newyork #newyorkcity #viaggio #viaggio #manhattan #latergram #ellisisland #ellisislandmuseum #museum #exhibit #pageact #haltsalladian women

Un post condiviso da Cognome / Anna (@afoodaficionado) il 21 gennaio 2014 alle 23:16 PST

Il Page Act è stata la prima legge sull'immigrazione restrittiva della nazione. È stato formulato per negare l'ingresso a criminali, detenuti e prostitute, concentrandosi sulle donne cinesi immorali. Questo atto si estendeva sostanzialmente per negare l'ingresso a tutte le donne asiatiche che volevano immigrare negli Stati Uniti

Legge sull'esclusione cinese del 1882

Visualizza questo post su Instagram

Il 6 maggio 1882, il presidente Chester A. Arthur firmò la legge sull'esclusione cinese. . . . #ChineseExclusionAct #OTD #storia #TDIH

Un post condiviso da Esperienza americana (@americanexperiencepbs) il 6 maggio 2018 alle 14:18 PDT

Il Chinese Exclusion Act ha portato l'odio un ulteriore passo avanti, negando anche agli uomini cinesi la possibilità di immigrare in America. La stazione di immigrazione di Angel Island ha processato oltre 175.000 cinesi e 117.000 giapponesi (detenendone alcuni per un massimo di due anni). Il Chinese Exclusion Act non fu abrogato fino al 1943.

Legge sull'esclusione degli anarchici (1903)

Riesci a credere che l'Immigration Act del 1903, noto anche come Anarchist Exclusion Act, escludesse le persone con epilessia, quelle con problemi di salute mentale e i poveri (mendicanti) dall'ingresso nel paese? L'epilessia è stata erroneamente classificata come una malattia mentale allora; anche l'atto specificato che se qualcuno fosse diventato pazzo entro cinque anni, o avesse avuto due o più attacchi di follia, gli sarebbe stato negato l'ingresso. Sono state escluse anche le prostitute o gli anarchici.

Legge sulla naturalizzazione del 1906

Il Naturalization Act del 1906 era un'altra legge sull'immigrazione ingiusta e discriminatoria. Richiedeva che gli immigrati che volevano diventare cittadini dovessero imparare l'inglese.

Legge sull'espatrio del 1907


L'Expatriation Act del 1907 è un perfetto esempio sia di un'orribile legge sull'immigrazione che di antifemminismo. A causa di questo atto, se un cittadino naturalizzato vivesse per due anni nella sua terra natale, o cinque anni altrove al di fuori degli Stati Uniti, perderebbe la cittadinanza. Inoltre, anche le donne che hanno sposato non cittadini hanno perso la cittadinanza; questo non era il caso per gli uomini.

Legge sull'immigrazione del 1917

Visualizza questo post su Instagram

Domani voto. Lo sto facendo per me. Lo sto facendo in questo paese che è sempre stata la mia casa. Lo faccio perché sono terrorizzato. Lo faccio perché la storia della mia bisnonna e prozie e della nonna è fatta di atti di esclusione e di nuovi confini restrittivi. Voto perché vedo che la storia si ripete. Voto perché insieme lo fermeremo. Voto perché se non lo facessi mia nonna mi lancerebbe addosso un sandalo dal cielo. #vote #votevotevote #pavote #immigrationactof1917 #midterms2018

Un post condiviso da Ashley Pfeiffer (@lionspotting77) il 5 novembre 2018 alle 18:29 PST

L'odio è continuato da lì. L'Immigration Act del 1917, noto anche come Asiatic Barred Act, e l'Alfabetizzazione Act, ha creato una Asiatic Barred Zone, da cui nessuno poteva immigrare negli Stati Uniti. Inoltre ha impedito agli alcolisti, agli analfabeti e agli omosessuali (che erano considerato malato di mente allora) dall'ingresso nel Paese.

Legge sulle quote di emergenza (1921)

L'Emergency Quota Act ha posto limiti al numero di persone che potevano immigrare negli Stati Uniti da ciascun paese. Per ogni nazione, ogni anno era consentito il 3% del numero di immigrati già negli Stati Uniti. Questo ovviamente è stato vantaggioso per le comunità più grandi negli Stati Uniti e ha tenuto fuori quelle più piccole. L'atto non ha posto limiti all'immigrazione dall'America Latina.

Legge sull'esclusione asiatica del 1924

Conosciuto anche come Immigration Act del 1924, Johnson-Reed Act, ecc., l'Asian Exclusion Act ha continuato l'assalto agli asiatici che volevano immigrare negli Stati Uniti. La quota dei paesi è stata ora ridotta al 2%, successivamente sostituita con una regolamentazione nazionale origini. L'obiettivo era la limitazione dell'immigrazione dal Giappone e da altri paesi asiatici, dall'Europa meridionale e dall'Europa orientale.

La legge sull'indipendenza delle Filippine (1934)

Visualizza questo post su Instagram

Nella foto: il presidente degli Stati Uniti Roosevelt firma la legge Tydings-McDuffie nel 1934 alla presenza di Elpidio Quirino, del presidente Manuel Quezon e del senatore Tydings. (foto dall'Elpidio Quirino: Il Giudizio della Storia di Salvador P. Lopez) #QuirinoAt125 #QuirinoPilipino

Un post condiviso da La Fondazione Elpidio Quirino (@quirinoorg) il 2 gennaio 2017 alle 2:37 PST


La cosa grandiosa del Tydings-McDuffie Act è che ha dato l'indipendenza alle Filippine (in precedenza era una colonia degli Stati Uniti). Una delle cose incasinate dell'atto è che ha automaticamente trasformato i filippini, anche quelli che vivono negli Stati Uniti, in alieni. Ogni anno solo 50 persone potevano immigrare dalle Filippine in America; coloro che abitavano qui e partivano per visitare la patria, avrebbero dovuto rientrare in quella quota per rientrare.

Legge sull'immigrazione e la nazionalità (1952)

Sebbene l'Immigration and Nationality Act, noto anche come McCarran-Walter Act, abbia migliorato alcune parti di atti precedenti, ha comunque tenuto alcuni gruppi di persone fuori dal paese, ingiustamente. Uno di questi gruppi erano sospetti sovversivi, tra cui Gabriel Garcia Marquez, Carlos Fuentes e Pablo Neruda.

Legge sulla riforma dell'immigrazione illegale e sulla responsabilità degli immigrati del 1996

Bill Clinton ha fatto alcune cose interessanti nella sua vita: l'Illegal Immigration Reform and Immigrant Responsibility Act del 1996 non è una di queste. L'atto ha punito gli immigrati privi di documenti impedendo loro di tornare negli Stati Uniti per un periodo compreso tra tre anni e 10. Ha anche sottratto le tasse scolastiche statali agli studenti privi di documenti, commesso reati minori come il taccheggio di quelli deportabili e ha dato l'ok per aggiungere all'esistente recinzione di confine.