By Erin Holloway

13 Latinoamericani influenti e notevoli nel corso della storia

caraibi-americani-latam

Foto: Instagram/@acevedowrites/Wiki Commons/ C/O Roadside Attractions


Giugno è stato designato come mese nazionale del patrimonio caraibico-americano dal 2006 negli Stati Uniti, sebbene sia certamente un mese di riconoscimento meno noto di Mese del patrimonio ispanico o Black History Month, è ancora significativo e vale la pena celebrarlo. Con i paesi dell'America Latina compresi Portorico , (che è un territorio degli Stati Uniti), Cuba, Haiti e la Repubblica Dominicana sono tutti nei Caraibi, questa è un'opportunità per mettere in luce personaggi pubblici di un settore dell'America Latina di cui molti sanno molto poco.

Con l'isola dei Caraibi più vicina agli Stati Uniti che si trova geograficamente a sole 50 miglia a est di Miami, in Florida, non sorprende che ci siano così tanti individui di origine caraibica che vivono negli Stati Uniti e che ci siano stati per la maggior parte dei storia del paese. Di 4,4 milioni di immigrati caraibici vivono negli Stati Uniti dal 2017 e, naturalmente, quel numero non include i molti discendenti di immigrati caraibici nati e cresciuti negli Stati Uniti Inutile dire che, nel corso degli anni, i caraibici americani hanno dato alcuni importanti contributi a società americana. Dai risultati scientifici alla politica e all'intrattenimento, le persone di origine caraibica che vivono negli Stati Uniti hanno lasciato un segno nella storia americana. Anche il nostro attuale vicepresidente, Kamala Harris la cui famiglia viene dalla Giamaica, ha radici caraibiche!

Questo elenco non è affatto esaustivo, ma vogliamo prenderci un momento per celebrare 13 caraibici-americani famosi e influenti dell'America Latina sia del passato che del presente. Ci rendono così orgogliosi!

Sonia Sotomayor, giudice della Corte Suprema

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da New York Historical Society (@nyhistory)

Nato a New York nel 1954 da genitori portoricani Corte Suprema Giustizia Sonia Sotomayor è diventata la prima latina a prestare servizio presso la Corte Suprema degli Stati Uniti nel 2009, segnando un momento significativo non solo per la comunità Latinx, ma anche per le donne in America. Nel 2021, ha fatto ancora una volta la storia presiedendo il giuramento della prima vicepresidente americana donna, nera e del sud-est asiatico, Kamala Harris.

Marco Antonio

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Marc Anthony (@marcanthony)


Nato anche lui a New York, il musicista portoricano Marc Anthony sembra battere record ad ogni svolta della sua carriera. Prevalentemente noto come salsero, ha avuto successo anche come artista crossover inglese e come attore a Hollywood. Tra i suoi numerosi successi, detiene il record per la maggior parte delle canzoni tropicali n. 1 nelle classifiche di Billboard, detiene tre Guinness World Records ed è tre volte vincitore di Grammy e sei volte vincitore di Latin Grammy, tra una sfilza di altri premi.

Antonia Novello

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Mayra (@mamamayracrafts)

Nata a Fajardo, Porto Rico, la dott.ssa Antonia Novello è Procuratore generale degli Stati Uniti dal 1990 al 1993 sotto il presidente George Bush e non è stata solo la prima persona di origine latinoamericana a ricoprire quella posizione, è stata anche la prima donna in America storia per farlo.

Rita Moreno

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Rita Moreno (@theritamoreno)

Un pioniere per le latine nell'industria dello spettacolo, il leggendario Rita Moreno è nata a Humacao, Porto Rico, nel 1931. Inizialmente è diventata famosa quando ha interpretato il ruolo di Anita nel film classico Storia del lato ovest , guadagnandosi un Oscar e diventando la prima latina a vincere l'ambito premio Oscar come migliore attrice non protagonista. Durante la sua decennale carriera, Rita ha interpretato molti ruoli in televisione, al cinema e sul palcoscenico, diventando infine la terza persona nella storia ad ottenere lo status di EGOT (Emmy, Grammy, Oscar, Tony). Di recente ha recitato nel ruolo della sfacciata nonna Lydia in Un giorno alla volta ed è anche nel Storia del lato ovest remake entro la fine dell'anno.

Jennifer Lopez

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Jennifer Lopez (@jlo)

La tripla minaccia portoricana Jennifer Lopez passerà alla storia come una delle latine e dei Caraibi americani di maggior successo e influenti di tutti i tempi. Nata nel Bronx, New York, ha abbandonato il college per perseguire la sua passione nel mondo dello spettacolo, facendosi strada da ballerina di supporto come Fly Girl a una delle più grandi celebrità del mondo intero. Ora ha la sua società di produzione, denominata Produzioni Nuyoricane naturalmente, che ha recentemente firmato un importante affare Netflix.

Alessandro Mayorcas

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Immigrants' List (@immigrantslist)


Il cubano-americano Alejandro Mayorkas è stato nominato Segretario per la sicurezza interna dal presidente Joe Biden nel febbraio 2021. Ex avvocato e funzionario delle forze dell'ordine, è il primo latinoamericano e il primo immigrato in assoluto a ricoprire questa posizione. Tra il 2013 e il 2016 ha ricoperto la carica di Vice Segretario del Dipartimento per la sicurezza interna degli Stati Uniti, durante la quale ha guidato lo sviluppo e l'attuazione di SE .

Alessandria Ocasio-Cortez

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Alexandria Ocasio-Cortez (@aoc)

Un altro portoricano di New York, Alessandria Ocasio-Cortez è diventato un nome familiare quando nel 2018 è diventata la persona più giovane mai eletta alla Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti. Attivista, devota progressista e co-sponsor del piano del Green New Deal per combattere il cambiamento climatico, AOC è stata spesso una figura controversa e divisiva nella politica americana, ma ha mantenuto una solida base di sostenitori ed è stata rieletta al congresso nel 2020 È senza dubbio una delle latine più potenti in politica oggi.

Michele Cardona

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso dal Segretario Miguel Cardona (@seccardona)

Nato nel Connecticut da genitori portoricani Michele Cardona è diventato il 12° Segretario all'Istruzione nella storia degli Stati Uniti nel marzo 2021, sotto il presidente Biden. Miguel ha vissuto nei progetti da bambino ed è cresciuto parlando spagnolo, non imparando l'inglese fino a quando non è entrato all'asilo. Prima di prestare giuramento come Segretario dell'Istruzione, è stato Commissario per l'istruzione del Connecticut dopo aver trascorso anni come insegnante, preside e amministratore per le scuole pubbliche nel suo stato d'origine

Julia Alvarez

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Julia Alvarez (@writerjalvarez)

Julia Alvarez è una prolifica autrice e poetessa, nata a New York da genitori della Repubblica Dominicana, tornati sull'isola con la sua famiglia da bambina, dove ha trascorso gran parte della sua infanzia. Quando aveva 10 anni, la sua famiglia è fuggita dalla patria quando suo padre è stato identificato come membro di un gruppo che tentava di rovesciare il dittatore Rafael Trujillo. Meglio conosciuta per i suoi libri Come le ragazze Garcia hanno perso i loro accenti e nel Nel Il tempo delle farfalle , ha ricevuto numerosi premi letterari, tra cui i Pura Belpré e Américas Awards, l'Hispanic Heritage Award e il F. Scott Fitzgerald Award, ed è stato insignito della National Medal of Arts dal presidente Barack Obama.

Silvia Rivera

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Hags: Femminismo per tutti (@hagspodcast)


Un'icona nella comunità LGBTQ, la nuyoricana Sylvia Rivera è stata un'attivista che ha dedicato la sua vita a soddisfare i bisogni degli individui gay e transgender a basso reddito a New York City. Ha partecipato alla storica rivolta di Stonewall nel 1969 e in seguito ha co-fondato sia il Gay Liberation Front che la Gay Activists Alliance, oltre ad aiutare ad aprire STAR, uno dei primi centri di accoglienza per giovani trans a New York.

Elisabetta Acevedo

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Elizabeth Acevedo (@acevedowrites)

L'autrice bestseller del New York Times Elizabeth Acevedo è nata a New York da genitori dominicani e ha tradotto la sua esperienza vissuta come caraibica-americana in una carriera di successo come poetessa e scrittrice. In pochi anni ha vinto, tra gli altri, il National Book Award e la Carnegie Medal, e ha ottenuto molti consensi nel mondo letterario. Il suo terzo libro, Batti le mani quando atterri sarà adattato in una serie televisiva e nel suo secondo libro, Con il fuoco in alto, viene adattato in un film.

Roberto Clemente

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da johnnie salgado (@johnniesalgado)

Sebbene i latini dominino nel mondo della Major League Baseball in questi giorni, non è sempre stato così. Roberto Clemente, esterno destro di Afro-Boricua, ha aperto la strada. Ha giocato per i Pittsburgh Pirates nel 1960 ed è diventato il primo latinoamericano e il primo caraibico a vincere una World Series. Roberto era un filantropo ed è morto portando aiuti alle vittime del terremoto in Nicaragua. È stato inserito nella Hall of Fame postumo nel 1973, rendendolo anche il primo latinoamericano e il primo caraibico a guadagnarsi quell'onore.

Gloria Estefan

L'iconica cantante Gloria Estefan è probabilmente la cantante cubana più famosa negli Stati Uniti, avendo dominato la scena musicale con i Miami Sound Machine e l'enorme successo della loro canzone, Conga nel 1985. La 63enne è nata a L'Avana, Cuba e ha continuato per raccontare più di 75 milioni in tutto il mondo, rendendola una delle artiste più vendute di tutti i tempi. Ha ricevuto la Medaglia presidenziale della libertà a dicembre 2017 e tornerà anche sul grande schermo come matriarca nel prossimo Padre della sposa remake con il collega cubano-americano, Andy Garcia.