130 abitanti delle Bahamas in cerca di rifugio negli Stati Uniti sono stati costretti a lasciare la nave

Foto: Unsplash/@katiemoum


Il 1 settembre l'uragano Dorian ha colpito l'approdo alle Bahamas e ha causato un'immensa devastazione che i funzionari stanno ancora valutando. A partire da ora, i funzionari hanno confermato la morte di almeno 43 persone e ce ne saranno sicuramente altre. I sopravvissuti all'uragano Dorian stanno cercando disperatamente di lasciare le Bahamas perché l'isola è inabitabile. La CNN riferisce che 70.000 bahamiani sono senzatetto. Venerdì, più di 1400 persone sono fuggite dall'isola su una nave per la Florida e sono state prelevate da amici e familiari. Domenica altri abitanti delle Bahamas hanno tentato di fuggire in cerca di rifugio negli Stati Uniti, ma almeno 130 sono stati respinti.

Secondo la CNN, il viaggio di venerdì in cui 1400 persone sono state ammesse negli Stati Uniti, la Customs and Border Patrol (CBP) ha affermato che tutte avevano la documentazione adeguata. Riferiscono che 539 sono cittadini statunitensi o residenti permanenti legali e l'altro 857 sono delle Bahamas e 39 sfollati sono di altre nazionalità. Domenica, tuttavia, il CBP ha affermato che chiunque si rechi negli Stati Uniti senza visto deve sbarcare. Questa nuova regola significava che circa 130 persone furono costrette a scendere dalla nave.

Il problema problematico con questa affermazione è che i bahamiani normalmente non hanno bisogno di un visto per entrare negli Stati Uniti. Il CBP informa di leggere i caratteri piccoli. Se i cittadini delle Bahamas stanno viaggiando negli Stati Uniti in aereo, non hanno bisogno di un visto, ma se viaggiano in nave, devono avere un visto. Hanno anche detto che le persone con precedenti di polizia non sarebbero state in grado di lasciare l'isola. Domenica i cittadini delle Bahamas sulla nave sono rimasti sbalorditi mentre osservavano famiglie e bambini costretti a scendere. Penso che sia terribile, disse una donna a bordo della nave. Tutti dovrebbero poter entrare negli Stati Uniti https://twitter.com/BrianEntin/status/1170857537454911488 CBP è stato informato di una nave che si preparava a imbarcare un numero imprecisato di passeggeri a Freeport e ha chiesto all'operatore della nave di coordinarsi con gli Stati Uniti e Funzionari del governo delle Bahamas a Nassau prima di partire dalle Bahamas, ha affermato la CBP in una dichiarazione domenica, secondo la CNN. Tutti coloro che arrivano negli Stati Uniti da un altro paese devono presentarsi a un ufficiale del CBP per un'ispezione presso un porto di ingresso ufficiale del CBP. Tutte le persone devono essere in possesso di documenti di identità e di viaggio validi . CBP ha un'operazione di preclearance a Nassau. CBP si impegna a svolgere i propri compiti con professionalità ed efficienza, facilitando i viaggi e gli scambi internazionali legali. Questo trattamento disumano dei bahamiani ricorda estremamente come I portoricani sono stati curati dagli Stati Uniti dopo l'uragano Maria . Gli Stati Uniti, sotto l'amministrazione Trump, sono molto abituati a voltare le spalle alle persone nel momento del bisogno.