19 corpi trovati colpiti e bruciati vicino al confine con il Messico potrebbero includere migranti indigeni guatemaltechi

I corpi bruciati al confine potrebbero essere migranti

Foto: Unsplash/@gregbulla


La migrazione al confine è in aumento anche a causa del pedaggio economico del pandemia e ora si teme che i migranti siano stati presi nel fuoco incrociato di violenza del cartello . Le autorità messicane hanno trovato 19 corpi che erano stati colpiti da colpi di arma da fuoco e corpi bruciati a Camargo, una città dall'altra parte del Rio Grande rispetto al Texas. Il Tamaulipa Sabato l'ufficio del procuratore di stato ha detto che gli agenti sono arrivati ​​​​per trovare due camioncini abbandonati in fiamme , con uno contenente quattro corpi e l'altro 15, Settimana delle notizie segnalato. Tuttavia, un funzionario ha confermato che il gli omicidi furono scoperti per la prima volta dai residenti di Frida y, ma le autorità non sono state informate fino all'inizio di questa settimana poiché temevano di denunciarle, L'indipendente segnalato.

In seguito alla notizia si è temuto che tra i morti ci fossero migranti guatemaltechi, se confermato l'attacco sarebbe stato tra i peggiori atrocità degli ultimi anni contro i centroamericani in Messico, Reuters segnalato. Tutti i migranti attraversare il Messico settentrionale devono pagare i cartelli che controllano il territorio che stanno attraversando, Vice segnalato. Se non pagano, rischiano di essere rapiti o uccisi mentre controllano l'area, secondo il punto vendita.

Le indagini preliminari sottolineano il fatto che la causa della morte sono state colpi di arma da fuoco e che poi i corpi sono stati dati alle fiamme, hanno affermato le autorità secondo Newsweek. Una delle linee di indagine è che gli eventi potrebbero essere accaduti in un luogo diverso da quello della scoperta.


La zona è nota per continue lotte tra gruppi criminali rivali che trafficano droga, armi e migranti, una fonte vicina alle indagini, che ha rifiutato di essere nominata, ha detto a Reuters. Il ministero degli Affari esteri ha dichiarato in una dichiarazione che l'ambasciata del Guatemala in Messico e il consolato a Monterrey stavano comunicando con le autorità statali e federali per determinare se tra la vittima è qualsiasi persona di nazionalità guatemalteca .

Camargo è un importante punto di transito per il contrabbando per la droga e i migranti ed è noto che il cartello trae soldi dagli attraversamenti dei migranti. Le famiglie Maya guatemalteche hanno fornito ai funzionari il DNA campioni ma avevano pochi dubbi sull'identità dei corpi, Vice segnalato. Il coyote [contrabbandiere di persone] che li ha trasportati... ci ha detto che sì, sono stati loro uccisi, ha detto a un notiziario locale Olga Pérez, la madre di Santa Cristina García Pérez. Secondo lo sbocco, stava trasportando sua figlia che ha un labbro leporino e ha condiviso che Babbo Natale voleva trovare lavoro negli Stati Uniti per aiutare a pagare l'intervento chirurgico per sua sorella.

I campioni di DNA saranno confrontati con campioni prelevati dai corpi dalla procura di Tamaulipas. L'ufficio del pubblico ministero ha affermato che le vittime includevano 16 uomini e una donna. Non sono stati in grado di determinare il sesso di altri due, ha riferito Reuters.

In questo momento, chiedo solo alle autorità di portarmi il corpo di mia figlia, anche se è solo cenere, ha detto Olga. Voglio seppellire mia figlia.