By Erin Holloway

6 motivi per cui Simon Bolivar è più tosto di quanto pensi

Foto: Wikimedia Commons/Photographed by Wilfredor on National Art Gallery'


Simón Bolívar è nato 234 anni fa oggi. Questo grande personaggio storico era tutt'altro che noioso. Potresti ricordarlo da quella lezione di storia dell'America Latina lontana, ma ci sono alcuni fatti sorprendenti su Il Liberatore di sei paesi dell'America Latina che i libri di testo sembrano tralasciare. O forse non ricordo tutti i dettagli delle lezioni del mio professore di storia con il suo stridente accento di East Boston. Ad ogni modo, ecco alcuni fatti divertenti sull'unico Simón Bolívar che potrebbe sorprendere.

Il suo nome completo è Long AF

Se ti sei mai lamentato di un nome con trattino o lungo, ripensaci. Sei pronto per questo? Simón José Antonio de la Santísima Trinidad Bolívar e Palacios Ponte e Blanco. Un bel boccone. E se avere Santísima Trinidad a tuo nome non ti rende un tosto, allora non so cosa lo faccia.

Le donne della sua vita sono al centro della scena

SSimón Bolívar rimase per sempre fedele al suo moglie . Morì quando lui aveva solo 19 anni e mantenne la sua promessa fatta come a giovanotto a mai più sposarsi . La sua morte è spesso citata come la forza trainante che lo ha spinto a farlo politica .


Aveva ancora relazioni future, in particolare con il collega liberatore latinoamericano Manuela Saenz quando era presidente della Gran Colombia. Come First Lady, Saenz non è rimasta in disparte: era una fidata consigliera di Bolívar e ha persino sventato un tentativo di omicidio contro di lui. Saenz divenne noto come il Liberatore del Liberatore . Sembra che Bolívar sapesse già allora che il il futuro era femminile .

L'abolizionista per gli afro-latini

I genitori di Bolívar erano morti entrambi quando lui aveva nove anni, quindi fu cresciuto dalla schiava della sua famiglia Hipolita. L'ha definita l'unica madre che avesse mai conosciuto e si crede che sia la forza trainante dietro i suoi sforzi eliminare la schiavitù . A differenza delle sue controparti in Nord America, non credeva che un paese potesse davvero essere liberato con un popolazione ridotta in schiavitù . Sebbene questo atteggiamento fosse generalmente impopolare anche in Sud America, era un vero sostenitore dell'uguaglianza per gli afro-latinos prima del suo tempo.

Grandi battaglie sul grande schermo

Il film di Alberto Arevalo del 2014, Il Liberatore , è un film biografico in stile epico basato sulle conquiste di Bolívar. Era un preferito dal Venezuela essere nominato all'Oscar per il miglior film straniero, ma non ha finito per conquistare la nomination. Mentre il film ha ricevuto recensioni contrastanti , i suoi effetti speciali di proporzioni epiche lo hanno reso uno dei film più costosi prodotto in America Latina. Arevalo ha dedicato il film a suo padre, che gli insegnò storie di Bolívar da bambino.

Le dimensioni contano?

Bolívar liberò i territori spagnoli di Ecuador, Colombia, Venezuela, Bolivia, Perù e Panama. È il doppio area di atterraggio conquistata da Alessandro Magno. Per non parlare di cinque paesi in più rispetto a George Washington.

Ridefinire la sua eredità

Sebbene controversa, l'eredità di Simón Bolívar sopravvive in politica oggi, con una presenza che forse è più forte che mai . Hugo Chavez ha sostenuto molte delle sue politiche socialiste e dittatoriali estreme con il pretesto di ciò che ha coniato come il Rivoluzione Bolivariana . Nel 2000, i ribelli delle FARC in Colombia hanno formato un proprio partito di sinistra estremista: il Movimento Bolivariano . Indipendentemente dalle convinzioni estremiste, gli Stati Uniti non possono dire che nessun tipo di partito simile a Washington sia risorto dai giorni dei Padri Fondatori. Anche se forse questa è una lezione da imparare dai nostri vicini del sud...