Arrestata la donna che ha aggredito un venditore di fiori latinoamericano

venditore ambulante di inglewood

Foto: GoFundMe


Ernesto Francisco, 28 anni, a venditore ambulante la vendita di fiori a Inglewood, in California, è stato aggredito da uno sconosciuto fuori dal cimitero di Inglewood domenica 25 aprile, ed è stato ora confermato dalle autorità che il suo aggressore è stato arrestato dal dipartimento di polizia di Inglewood più tardi lo stesso giorno. Il filmato dell'attacco mostra la donna che lo picchia mentre cade a terra e poi strappa i mazzi di fiori prima di allontanarsi. Questo incidente arriva poco più di un mese dopo che il venditore ambulante Lorenzo Perez è stato ucciso a colpi di arma da fuoco mentre lavorava a Fresno, in California, a marzo.

Conosciamo il rischio è lì quando usciamo, ma non si sa mai se, quando o come accadrà quel giorno, avevo del tempo libero e volevo solo lavorare, ha detto Ernesto a LA Taco.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Edin Alex Enamorado ‍‍ (@edinalexinlove)

Ernesto ha descritto di aver visto la donna sbarcare da un autobus urbano intorno alle 11 di quella domenica e iniziare immediatamente ad attaccare verbalmente le persone intorno a lei. Inizialmente l'aggressore gli urlarono insulti prima dell'alterco fisico, che ha detto a KTLA è durato circa 10 minuti. Dice che ha cercato di evitare di attirare la sua attenzione e si è allontanato più lontano dall'area in cui si stava comportando, ma che sembrava seguirlo. Ma lei mi ha comunque seguito e sono sempre stata una persona che rispetta le persone. Non mi piace litigare o mancare di rispetto a nessuno, quindi mi sono alzato sul marciapiede per farle passare, ha spiegato. Ma ha iniziato a insultarmi e alla fine ha buttato via tre mazzi di fiori.

Ernesto, originario di Puebla, in Messico, dice di non aver risposto alla donna e ha cercato di allontanarsi da lei e di ignorarla, ma che ignorarla sembrava incitarla di più. A quel punto, ha afferrato i fiori dal suo carrello e ha iniziato a colpirlo con i mazzi, spingendolo infine a terra e decollando con diversi mazzi in mano. Gli spettatori, uno dei quali è riuscito a catturare il video dell'incidente, hanno tentato di aiutare, ma secondo Ernesto la donna, a sua volta, ha tentato di aggredire chiunque avesse cercato di aiutare.


Grazie a Dio per le persone che erano intorno a me e hanno cercato di aiutarmi, ha detto Ernesto a L.A. Taco. So di non conoscerli e in quel momento non ho potuto rispondere a nessuna delle loro domande perché ero sotto shock, ma sono così grato per loro e spero che lo sappiano. La moglie di Ernesto ha istituito a GoFundMe per raccogliere fondi in modo che possa prendersi una pausa per riprendersi emotivamente dall'attacco scioccante. Inoltre, una persona che lavora per fornire sicurezza ai venditori ambulanti ha assicurato a Ernesto che lo assisterà una volta che sarà pronto per tornare al lavoro. Tutti i suoi fiori per la giornata sono stati distrutti, ha riferito KTLA, e non è sicuro se continuerà a vendere fiori.

Sebbene la sua identità non sia stata rilasciata, Dipartimento di Polizia di Inglewood confermato in un post su Instagram di aver arrestato la donna lo stesso giorno in cui si è verificato l'attacco. Questo incidente è solo uno di una serie di attacchi contro i venditori ambulanti, che si verificano più spesso in California, che hanno provocato l'hashtag #protectstreetvendors su Instagram.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso dal dipartimento di polizia di Inglewood (@inglewoodpd)

Come riportato al momento dell'uccisione di Lorenzo Perez, il venditore ambulante medio a Los Angeles guadagna solo poco più di $ 10.000 all'anno e solo circa $ 200 a settimana, ha riferito il California Globe, ma spesso questi attacchi sono legati a rapine. Nel 2020 almeno due i venditori ambulanti sono stati uccisi a Fresno, ha riferito il Fresno Bee, con Jose Rivera sparato più volte il 20 novembre e Francesco Velasquez è stato colpito a una gamba il 18 ottobre. Adelaido Bernabe Urias, un paletero di 70 anni, è stato ucciso a colpi di arma da fuoco nell'agosto 2020 ad Austin mentre cercavano di derubarlo.