By Erin Holloway

L'artista latino dietro il murale di Kobe e Gigi Bryant a Brooklyn

Foto: Instagram/andaluztheartist e Kimmydole


Il mondo è rimasto sbalordito il 26 gennaio 2020, quando è arrivata la notizia della morte di Kobe Bryant. Ore dopoabbiamo appreso che anche sua figlia Gianna, 13 anni, è morta sull'elicottero, insieme ad altre sette. È stato devastante per milioni di persone in tutto il mondo. Era qualcosa che poteva essere descritto solo come un incubo continuo.

Una leggenda dell'NBA, un'icona mondiale e un eroe d'infanzia per così tanti, scomparsa in un batter d'occhio.Per il 33enne Efren Andaluz, che non ha mai incontrato Kobe ma è stato molto colpito dalla perdita, era importante per lui condividere con il mondo ciò che il leggendario atleta ha significato per lui. L'arte era il modo in cui Andaluz trattava ed esprimeva i suoi sentimenti.

La morte di Kobe è stata la mia principale ispirazione, ma sono sempre stato un fan dei Lakers per tutta la vita, e crescere a New York è stato un po' difficile, dice Andaluz a HipLatina.

Molti di noi hanno visto l'ormai virale murale di Kobe e Gianna di fronte al Barclays Center bma il dipinto non è arrivato lì per caso.Andaluz voleva usare il suo talento e onorare il suo giocatore preferito. Per lui, un murale era un modo perfetto per farlo.

Mi sono detto che avrei creato un tributo. Avevo solo bisogno di un muro.

Visualizza questo post su Instagram

Ho avuto la possibilità di intervistare @andaluztheartist, l'artista che ha dipinto il murale di Kobe e Gianna di fronte al Barclays Center. @hip_latina @flysights #doleworld #kobebryant #kobeandgigi #mambamentality #kobeforever

Un post condiviso da Kimmayyy (@kimmydole) il 20 febbraio 2020 alle 13:00 PST

Voleva qualcosa a Brooklyn, in particolare, vicino al Barclays Center. Sono andato su Google Earth e ho cercato nell'area un posto dove farlo. Poi ho chiamato gli agenti immobiliari finché uno alla fine non ha richiamato, dice.


Una volta che aveva una tela su cui lavorare, il passo successivo è stato capire cosa metterci sopra.Andaluz ha affrontato ostacoli con le condizioni del muro. Sebbene di solito usi solo vernice spray, per entrare nelle profonde scanalature del muro erano necessari vernice normale e un rullo. Soprattutto per quando è arrivato il momento di disegnare la faccia di Gigi. Ha una faccia più piccola e ci sono così tanti dettagli che vuoi far risaltare bene, come i suoi denti, dice.

Dato che il muro era un paesaggio invece di un ritratto, voleva mostrare un Kobe più grandioso. Volevo che fosse drammatico e riflettesse ancora l'atmosfera che stavo provando in quel momento, aggiunge Andaluz. Lui èanche un orgoglioso #GirlDad, come ha detto Kobe in modo così famoso, quindi voleva anche un modo per onorare il Mambacita.Ho una figlia anch'io, quindi quando è successo è stato devastante. Era la prima volta che non conoscevo qualcuno personalmente e ho iniziato a piangere per la loro morte, dice.

Andaluz adorava il fatto che la figlia di Kobe stesse seguendo le orme di suo padre. Stavo per farla tirare a canestro, ma sapevo che la gente si sarebbe lamentata del fatto che non puoi vedere la sua faccia.

Dopo un'attenta riflessione, ha deciso che la faccia di Gigi sarebbe stata posizionata in alto a destra di un pensieroso Kobe, sdraiato su un pallone da basket. Sapevo che volevo usare quell'immagine di lui. È come se Kobe fosse immerso nei suoi pensieri e stesse pensando a Gigi, aggiunge Andaluz.

Visualizza questo post su Instagram

Tutto in una giornata di lavoro. Torna la mattina per continuare. Questo è proprio di fronte al @barclayscenter a Brooklyn, all'angolo tra Pacific St e Flatbush Ave. @kobebryant è a New York. #kobemural #losangeleslakers #lakers #frobe #ripkobe

Un post condiviso da Andaluz (On Da Loose) (@andaluztheartist) il 31 gennaio 2020 alle 13:09 PST

Voleva anche assicurarsi di interpretare Gianna con un sorriso. La vedresti sempre sorridere. Ho usato un'immagine di lei con suo padre, sorridente, dice.Andaluz ha impiegato cinque giorni per finire il murale. Una cosa che riteneva importante era incorporare i nomi delle altre vittime dell'incidente mortale in elicottero.Alla sinistra di Kobe, ci sono i nomi delle altre vittime.Sono stati aggiunti Payton Chester, Sarah Chester, Alyssa Altobelli, Keri Altobelli, John Altobelli, Christina Mauser e il pilota dell'elicottero, Ara Zobayan.


Avrei voluto aggiungere anche i loro volti, ma non avevo molto spazio sul murale e inoltre non sono personaggi pubblici, dice. Volevo mettere i loro nomi lì perché le loro vite non sono meno della vita di una celebrità.

La quantità di amore e di elogi che ha ricevuto da quando il murale è stato completato a volte può essere travolgente da assorbire, ma dà tutto il merito a Dio. Prima di dipingere qualsiasi cosa, prego. Gli chiedo di muovere le mie mani e i miei pensieri per farlo correttamente, dice.

Visualizza questo post su Instagram

Video stupefacente dello stesso @brooklynnets @asteverson ha davvero apprezzato questo fratello. Hai messo insieme questo super bacan! Apprezzo molto il supporto. Bombolette spray fornite da @riebeart swag da @ubunturevolution #ripgigi #ripkobe #kobebryant #lakernation #brooklyn #ny #barclayscenter #basketball #nba #praisegod

Un post condiviso da Andaluz (On Da Loose) (@andaluztheartist) il 17 febbraio 2020 alle 9:34 PST

Andaluz alla fine realizzerà un murale dedicato a tutte le vittime dell'incidente in elicottero. L'artista diLa discendenza ecuadoriana e dominicana ha amato l'arte sin da bambino. Attribuisce il suo successo al risultato del sostegno della sua famiglia alle sue capacità artistiche.Suo nonno in realtà gli comprò il suo primo album da disegno da bambino.In seguito gli fece una promessa che avrebbe usato l'arte per creare qualcosa di se stesso.

Andaluz amava ogni aspetto di Kobe. La sua mentalità da mamba e la sua mentalità di mettere il 120% in tutto ciò che faceva.Amava particolarmente il fatto che Kobe fosse un padre di famiglia, qualcosa di cui è orgoglioso di essere.Questa esperienza ha consolidato ciò che gli ha insegnato il suo background latino. Il valore della famiglia.

È tutta una questione di famiglia. Si tratta di stare insieme anche nei momenti più difficili, dice.Ha intenzione di continuare a diffondere l'amore attraverso l'arte.Per ora, ama che le persone smettano di apprezzare la sua opera d'arte.