By Erin Holloway

Gli artisti latinoamericani sfidano il concetto di essere un 'alieno' in una mostra a tema fantascientifico

Artisti latinoamericani che creano nuovi mondi nella mostra a tema fantascienza UCR HipLatina

Foto: per gentile concessione di Yvette Montoya, Pacific Standard Time


Quando immagino la fantascienza ci penso Star Trek , Guardiani della Galassia o il Cronache Marziane . È facile dimenticare che la fantascienza è stata quasi sempre un mezzo utilizzato per trasmettere sentimenti di alterità nell'ambito socio-politico/culturale. La mostra Mundos Alternos: Art and Science Fiction in the Americas dell'Università della California - Riverside è un'indagine su oltre 30 artisti provenienti da tutte le Americhe che usano la fantascienza come veicolo per raccontare le loro storie. Questa mostra può sembrare un'impresa enorme per lo spettatore, non a causa dell'argomento come in Donne radicali – ma a causa delle dimensioni della mostra. Ci sono tre piani, diversi lungometraggi, la loro collezione permanente di fotografie e macchine fotografiche e così tanti pezzi interattivi e intricati da guardare. Dovresti pianificare almeno mezza giornata per superare davvero tutto perché ne vale assolutamente la pena!

Artisti latinoamericani che creano nuovi mondi nella mostra a tema fantascienza dell

Yvette Montoya

A prima vista tutti i pezzi sembrano sconnessi: ci sono costumi, diversi video in loop, installazioni, dipinti, collage, fotografie, sculture, una capanna di metallo, una casa improvvisata abbastanza grande, arazzi, un'auto di gomma, un lowrider che si smonta trasformatori stile e una gabbia toracica in espansione che copre l'intera lunghezza dell'atrio del museo, solo per citarne alcuni. Tutti i pezzi potrebbero stare da soli come una propria mostra, ma è la storia dietro tutte queste creazioni che li unifica davvero. Gli artisti esplorano concetti di utopia, distopia, immigrazione, sessualità, identità, politica, storia, confini, autonomia e un desiderio travolgente di essere accettati per chi e cosa sono nonostante siano diversi.

Una delle immagini più onnipresenti che emergono quando penso alla fantascienza è l'immagine di un alieno verde con grandi occhi neri. Questo ovviamente non è rappresentato letteralmente nelle opere d'arte, ma il concetto di essere alieno è un tema che ho visto più volte. L'idea che qualcosa o qualcuno sia fuori posto o sia bloccato dove non appartiene è illustrato in molti modi diversi. Uno dei più insoliti è una colata in lattice di una Volkswagen Braizilia che è stato l'unico veicolo mai prodotto in Brasile. L'artista Clarissa Tossin ha creato questa skin per rappresentare qualcosa che è fuori luogo così come la storia degli abusi economici, ecologici e fisici che i brasiliani hanno dovuto affrontare per mano di una compagnia straniera che ha sfruttato e ucciso molti di loro per manodopera a basso costo.

Artisti latinoamericani che creano nuovi mondi nella mostra a tema fantascienza UCR HipLatina

Foto: per gentile concessione di Yvette Montoya, Pacific Standard Time


Uno dei miei temi preferiti era il futurismo indigeno. Mi è piaciuto molto vedere le persone indigene essere presenti oltre ad essere quelle che creano. L'artista Rigo 23 ha lavorato con gli zapatisti di Chipas, in Messico, a un progetto collaborativo che raffigura l'iconografia indigena e zapatista con temi di viaggio nello spazio e nel tempo, completa di un'installazione di un'astronave a forma di buccia di mais.

La mostra ti farà sicuramente pensare a cosa significhi essere alieno, ma ti chiederà anche perché queste esperienze ricche e belle e sfaccettate sono ancora escluse dalla conversazione tradizionale. Secondo me gli artisti di Mundos Alternos sono fiduciosi, ma riconoscono anche che la Terra non è ancora pronta per loro – forse avranno più fortuna tra le stelle.

Questa mostra si svolgerà dal 16.09.17 al 02.04.18

Ora solare del Pacifico : LA/LA è un'esplorazione di vasta portata e ambiziosa dell'arte latinoamericana e latina in dialogo con Los Angeles. Guidato dal Getty, Pacific Standard Time: LA/LA è l'ultimo sforzo di collaborazione delle istituzioni artistiche della California meridionale.

Articoli Interessanti