By Erin Holloway

ASCOLTA: L'inno nazionale spagnolo ufficiale degli Stati Uniti rende omaggio ai lavoratori latini in prima linea

Inno spagnolo degli Stati Uniti

Foto: Unsplash


Sapevi che nel 1945, la musicista e compositrice Clotilde Arias fu incaricata dal Dipartimento di Stato degli Stati Uniti sotto il presidente Roosevelt di creare una traduzione originale dell'inno nazionale in spagnolo? Faceva parte della politica di buon vicinato di FDR con l'America Latina con l'intenzione che l'inno potesse essere cantato, condiviso all'estero e ampiamente diffuso. Ma anche con l'ampia portata prevista da FDR, questa versione ufficialeè stato quasi dimenticato. Fino ad oggi.

Franklin Roosevelt una volta disse che uno dei grandi rimpianti della sua vita era di non poter conversare in spagnolo, ha detto David B. Woolner, Senior Fellow presso il Roosevelt Institute e autore di Gli ultimi 100 giorni: FDR in guerra e in pace . Se avesse vissuto solo qualche anno in più, non c'è dubbio che questa bella interpretazione di Lo stendardo stellato lo avrebbe ispirato a impegnarsi nuovamente a imparare lo spagnolo per parlare con la comunità ispanica americana nella loro prima lingua.

Nelvideo musicale contemporaneo di nuova uscita, la versione spagnola ufficiale è interpretata da Jeidimar Rijos, il vincitore 2019 di La voce , la versione in lingua spagnola della serie di successo The Voice, e contiene filmati di ispanici che prestano servizio in prima linea nella guerra contro la pandemia di COVID-19.


La versione spagnola dell'inno nazionale degli Stati Uniti è un tesoro in quanto rappresenta gli ispanici statunitensi, che sono sia ispanici al 100% che americani al 100%, ha affermato Claudia Romo Edelman, fondatrice e CEO della We Are All Human Foundation. È particolarmente rilevante ora perché gli ispanici statunitensi sono colpiti in modo sproporzionato da COVID-19 e anche esposti in modo sproporzionato poiché non siamo solo autisti di camion, operatori sanitari e produttori di cibo, ma anche una parte significativa dei lavoratori dei servizi che sono stati licenziati dagli hotel, ristoranti e piccole imprese.

La We Are All Human Foundation merita il merito di averci ricordato, come ha fatto FDR, l'importante ruolo che gli ispanici di tutta la nazione stanno svolgendo nell'aiutarci ad affrontare questa crisi, osserva Woolner.