Assistente di volo peruviano finalmente rilasciato dall'ICE dopo sei settimane

Foto: Unsplash/@by_syeoni


Il 12 febbraio, quello che avrebbe dovuto essere un volo di routine per Selene Saavedra Roman si è trasformato in orrore quando i funzionari dell'immigrazione l'hanno arrestata. La 28enne aveva appena iniziato il suo lavoro come assistente di volo con Mesa Airlines e aveva espresso al suo supervisore le sue riserve sul viaggio in Messico. Roman è un beneficiario di Deferred Action for Childhood Arrivals e non è ancora cittadino statunitense. Il suo capo ha detto a Roman che non ci sarebbero stati problemi con il suo viaggio in un altro paese indipendentemente dal suo status DACA, ma sfortunatamente si sbagliavano.

Dopo che il volo è atterrato in Messico, gli agenti delle forze dell'ordine e dell'immigrazione degli Stati Uniti (ICE) l'hanno tirata da parte, secondo un petizione , e l'ha interrogata per 24 ore. Roman, che non ha precedenti penali, è arrivato negli Stati Uniti dal Perù all'età di due anni. Ora è sposata con un cittadino statunitense ed è anche laureata alla Texas A&M University. È finita in detenzione ICE per sei settimane.

I sostenitori dell'immigrazione e l'Associazione degli assistenti di volo si sono uniti a Roman e ne hanno chiesto il rilascio. L'Associazione degli assistenti di volo ha lanciato a petizione e ha affermato settimane fa che Roman è stata trasferita alla custodia dell'ICE dove è stata trattenuta in 'condizioni carcerarie'. Le udienze sull'immigrazione sono previste per il mese prossimo, ma potrebbero concludersi con l'espulsione per qualcuno che non ha fatto altro che seguire tutte le regole. Chiediamo che Selene venga immediatamente rilasciata, che si riunisca a suo marito e che tutte le accuse contro di lei siano ritirate.

In un'intervista a Il notiziario mattutino di Dallas , Il marito di Roman, David Watkins, ha detto che questo calvario è stato traumatizzante sin dall'inizio.


Mi ha chiamato piangendo e ha detto: 'Vieni a prendermi', ha detto Watkins, ricordando quando ha sentito per la prima volta che sua moglie era sotto la custodia dell'ICE. È sconvolta e depressa, ha aggiunto Watkins. Le ho detto: 'Se vieni deportato, sarò ancora con te. Andremo semplicemente in Perù insieme.'

Grazie alla petizione, alla pressione dei media e persino a una spinta di Hillary Clinton, Roman è stata finalmente rilasciata il 23 marzo. Roman è ora a casa con suo marito, secondo un aggiornamento del petizione . Abbiamo vinto la prima battaglia, ma questa lotta non è finita. L'ICE sta ancora cercando di spogliare lo status DACA di Selene e di espellerla. Firma la petizione e ti terremo aggiornato su ulteriori azioni per proteggere Selene dalla deportazione.

Il governo degli Stati Uniti sta ancora cercando di capire cosa fare con i DREAMers.

Denise L. Gilman, direttrice dell'Immigration Clinic presso la University of Texas School of Law, ha detto Il notiziario mattutino di Dallas, che mentre la detenzione di Roman non era illegale, non avrebbe dovuto essere un bersaglio.

Il DACA non ha mai fornito un percorso verso la stabilità a lungo termine per i giovani che vivono negli Stati Uniti, ha detto Gilman alla pubblicazione. Ecco perché c'è stata una tale spinta per il Congresso a creare un percorso verso uno status legale permanente per i titolari di DACA. DACA è solo una tregua temporanea dalla deportazione.

Mesa Airlines è stata criticata per il suo ruolo nelle questioni relative all'immigrazione di Roman.