By Erin Holloway

Come educare i tuoi figli sull'incitamento all'odio online

Educare i bambini all

Foto: 123rf


L'incitamento all'odio è ovunque su Internet. Alimentato da troll , estremisti, falsa informazione , e una mentalità di gruppo, questo tipo di crudeltà contro una religione, etnia, identità sessuale, genere, razza - o qualsiasi altra cosa, in realtà - ha raggiunto il culmine. E mentre alcuni ragazzi saranno attaccati, e alcuni potrebbero essere travolti dalla potente retorica, la stragrande maggioranza dei ragazzi sarà vittime dell'esposizione quotidiana e casuale . Semplicemente giocando su Internet, cercando una definizione o magari ascoltando un po' di musica, incontreranno alcune delle parole e delle immagini più vili e offensive che possono essere espresse nella sezione commenti di un video di YouTube, un meme nel loro feed o in una chat di gruppo. L'intensità di queste idee, la frequenza con cui i bambini le vedono e l'accettazione da parte di così tanti che fa solo parte della vita su Internet significano che è fondamentale parlarne con i bambini argomento difficile . Saranno molto più attrezzati per gestire qualsiasi cosa gli capiti quando possono parlarti di tutti gli aspetti dell'incitamento all'odio: cos'è e perché è doloroso, cosa fare quando lo incontrano e persino cosa fare se ' ne sono attratto.

L'incitamento all'odio è effettivamente legale ai sensi del Primo Emendamento, a meno che non prenda di mira specificamente qualcuno, includa minacce e molestie o crei un ambiente ostile (come a scuola o al lavoro). Ma il confine tra ciò che va bene e ciò che è assolutamente inaccettabile è ancora oggetto di dibattito nell'era digitale. E a pensarci bene, i ragazzi di oggi sono cavie per il gigantesco esperimento sociale della libertà di espressione pubblica. Da un lato ci sono siti tradizionali come Instagram , Twitter , e Youtube cercando di camminare sul filo del rasoio tra libertà di espressione e decoro. I loro tentativi infruttuosi di reprimere l'odiosa retorica sulle loro piattaforme inviano un messaggio misto ai bambini. Le aziende tecnologiche sono davvero così dedite alla libertà di parola o vogliono solo più utenti? Dall'altra parte ci sono siti marginali come Gab e 4Chan i cui forum senza esclusione di colpi mettono alla prova i confini della libertà di parola, che le aziende difendono ferocemente quanto le loro opinioni offensive. Ma quando i bambini vedono gli orribili attacchi di razza, religione e genere commessi nel mondo reale da membri di gruppi estremisti online, devono chiedersi perché gli adulti non possono fermare questi crimini d'odio.

Cerchiamo di essere chiari: Internet non ha creato incitamento all'odio. Sebbene possa far cambiare idea ad alcune persone, Internet (e in particolare i social media) fornisce semplicemente un luogo in cui le persone possono esprimersi. Ma l'idea che l'esposizione a idee odiose sia un male necessario per il diritto di dire tutto ciò che desideri non tiene conto del ruolo di Internet stesso. Il mondo online è pieno di informazioni false, che è facilmente creato , facilmente distribuibile e facilmente creduto da coloro che vogliono che le proprie idee odiose siano confermate. E ricorda, le aziende tecnologiche traggono profitto dalla connessione e dal coinvolgimento delle persone e niente fa andare le persone come idee incendiarie.


Da qualche parte in questo mix ci sono i tuoi figli, che stanno inciampando in spazi online che sono confusi, spaventosi e traballanti. Non possiamo, e non dovremmo, fare affidamento sulle aziende tecnologiche per capirlo. Non abbiamo molto tempo. E inoltre, hanno troppa pelle nel gioco. In definitiva, l'incitamento all'odio è un'area in cui condividere i valori della tua famiglia compassione e tolleranza, comunicazione adeguata , e empatia verso l'altro: imposta un percorso stabile in avanti che i tuoi figli possono seguire anche in tempi difficili. Ecco alcune idee da discutere con i tuoi figli e suggerimenti per gestire l'incitamento all'odio.

Antipasti di conversazione

Che cos'è l'incitamento all'odio? Cerca la definizione di incitamento all'odio e parla se i tuoi figli l'hanno incontrata. Potrebbe essere stata solo una parola, o potrebbe essere stata in un video o in un meme. Come puoi sapere se qualcuno sta cercando di essere divertente o le sue parole hanno lo scopo di ferire?

In che modo l'incitamento all'odio colpisce le persone? Come ti sentiresti se fossi un membro del gruppo preso di mira da un linguaggio crudele? Importa se ci sei esposto molto o poco? Le persone con status sociali diversi, ad esempio un ragazzo popolare rispetto a un tipo solitario, sono influenzate in modo diverso?

Qual è la differenza tra incitamento all'odio e cyberbullismo? Se qualcuno sta cercando di ferire qualcuno, o sa che sta ferendo qualcuno, e lo fa ripetutamente, questo è cyberbullismo. Quando qualcuno esprime opinioni viziose su un gruppo o su un attributo di un gruppo, questo è incitamento all'odio.


Qual è il tuo ruolo nell'incitamento all'odio online? Ti senti al sicuro chiamando la persona o le persone che usano l'incitamento all'odio? Ti farebbe sentire più figo farlo, o ti farebbe sentire poco figo, come se non facessi parte del gruppo? Bloccheresti le persone usando l'incitamento all'odio? Li ignoreresti? Difenderesti la persona o il gruppo di persone preso di mira?

Fino a che punto si spinge il diritto alla libertà di parola? Esiste un confine chiaro tra libertà di parola e incitamento all'odio? Che cos'è? Le persone dovrebbero avere il diritto di dire e fare quello che vogliono online? Se i sentimenti delle persone sono feriti o sono offesi, possono semplicemente andare su un sito diverso, giusto?

L'incitamento all'odio porta a crimini d'odio? Assassino condannato Dylan Tetto , accusato di omicidio Robert Bowers e altri accusati di crimini ispirati dall'odio hanno lasciato online indizi sulle loro opinioni omicidi. Dovrebbe esserci un posto dove le persone con tendenze estremiste possono raccogliere e condividere le loro idee online, anche se sono offensive e minacciose? O no?

Quale responsabilità, se del caso, hanno le piattaforme tecnologiche? Instagram, ad esempio, dovrebbe essere ritenuto responsabile nei confronti delle vittime di crimini ispirati dall'odio commessi dagli utenti che hanno pubblicato contenuti di odio? Dovrebbero provare a riunire le persone, attraverso spazi dedicati, nuovi algoritmi o altri metodi?


Perché alcune persone sono attratte dai gruppi di odio? È naturale che i preadolescenti e gli adolescenti vogliano unirsi a gruppi e, a volte, i gruppi dedicati a ferire gli altri fanno sentire alcuni bambini più potenti. I bambini che hanno rabbia repressa o insicurezza per altre cose nella loro vita possono essere attratti da gruppi che si sentono protettivi e uniti. Riesci a immaginare perché qualcuno potrebbe essere influenzato dalla retorica dell'incitamento all'odio?

Modi pratici per gestire l'incitamento all'odio

  • Segnalalo. L'incitamento all'odio viola i termini di servizio della maggior parte dei siti. Puoi denunciare le persone senza che loro sappiano che sei stato tu a denunciarle.
  • Bloccalo. Puoi bloccare le persone che usano l'incitamento all'odio, ma questo può essere complicato socialmente per alcuni bambini.
  • Non condividerlo. Inoltrare qualsiasi forma di incitamento all'odio è sbagliato, ma può anche metterti nei guai perché può essere ricondotto a te.
  • Chiamalo. Se i tuoi figli si sentono abbastanza sicuri da affrontare il poster dell'incitamento all'odio senza paura di essere attaccati, allora dovrebbero farlo.
  • Combattilo. Coltiva i valori di empatia e compassione nei tuoi figli. Sfidali a considera come si sentono le altre persone e come vorrebbero essere trattati.
  • Leggi notizie adatte all'età da fonti affidabili. Prova queste migliori fonti di notizie per bambini .
  • Scopri di più. L'odio spesso nasce dall'ignoranza. I media progettati per l'età dei tuoi figli possono aiutarli a conoscere la storia e le lotte delle persone in termini che possano comprendere e relazionarsi. Prova le nostre liste Libri sull'Olocausto , Libri sul razzismo e la giustizia sociale , e Libri che promuovono la tolleranza e la diversità .

Articoli Interessanti