By Erin Holloway

Come gestire il cambiamento senza sentirsi sopraffatti

Foto: Unsplash/@dsmacinnes


Il cambiamento è una parte inevitabile della vita. Niente rimarrà lo stesso, nemmeno tu. Ma il cambiamento è difficile. Ci mette a disagio e ci costringe ad affrontare cose nella nostra vita che potremmo cercare di ignorare.

Eppure, senza cambiamento, non cresceremmo. Il cambiamento ci porta nuove persone, avventure, prospettive, conoscenze e abilità che arricchiscono le nostre vite. Diventano le storie che compongono chi siamo. Riformulare il modo in cui pensiamo al cambiamento può avere un impatto positivo sul modo in cui gestiamo lo stress. Qualunque sia l'innesco, il nostro rapporto con esso può essere trasformato in meglio.

  1. Riconosci il cambiamento. La cosa peggiore che puoi fare quando si verifica un cambiamento è ignorarlo. Riconosci che si sta verificando un cambiamento. Riconosci le tue emozioni riguardo a questo cambiamento. Cerca di capire le cause profonde di questo cambiamento. Chiediti, perché sta avvenendo questo cambiamento?.
  2. Quanto puoi controllare? Una volta compreso che c'è un cambiamento in corso e perché questo cambiamento sta avvenendo, chiediti, quanto controllo ho in questa situazione?. Il tuo potere personale rimane il tuo più grande alleato. Potresti non essere in grado di controllare il cambiamento stesso, ma hai sempre il controllo della tua risposta ad esso.
  3. Concentrati sul positivo. Tutti i cambiamenti (anche i peggiori) portano del bene. Chiediti, in che modo io (o qualcuno che amo) traggo beneficio da questi cambiamenti?. Anche i cambiamenti più duri portano a cambiamenti residui che possono essere utili.
  4. Accetta e riformula. Sei un successo non nonostante i cambiamenti avvenuti, ma grazie a loro. Accetta chi sei, accetta che la vita si dispiega intorno a te tutto il tempo e proprio per questo, qualunque sia la situazione attuale non sarà sempre. Mentre stai attraversando i cambiamenti, continua a dire a te stesso: è divertente imparare cose nuove.
  5. Abilità di coping. Anche mentre si riformula il cambiamento per vedere il positivo, la realtà rimane che il cambiamento può essere traumatico. Gli strumenti migliori per aiutarti ad affrontare questo trauma sono il supporto e la cura di te stesso. Raggiungi coloro che ami e di cui ti fidi; impegnarsi in attività educative che ti fanno sentire bene, magari facendo lunghe passeggiate nella natura o terminando la giornata con un libro e un bagno. Forse per te passare del tempo con il tuo cane ti solleva: tutto ciò che ti fa sorridere è ciò di cui hai bisogno per appoggiarti nei momenti di sconvolgimento. Fare quello che devi fare per te stesso è sempre la risposta giusta, soprattutto quando i tempi si fanno difficili.
  6. Piccoli passi per cambiare. Nei casi in cui hai un certo controllo sul processo, scomponi il cambiamento in passaggi tangibili che possono essere implementati poco a poco. In questo modo hai la possibilità di abituarti al cambiamento a un ritmo più lento, evitando così di essere scioccato dalla nuova realtà.
  7. Meditazione e visualizzazione. Sulla falsariga della cura di sé, uno strumento potente che uso per aiutarmi a far fronte ai cambiamenti è la meditazione e la visualizzazione. Alcuni minuti trascorsi seduti in silenzio e liberare la mente possono aiutare a calmare i nervi. Visualizza la tua reazione al cambiamento. Immagina di ricevere con calma nuove informazioni, di intraprendere qualsiasi azione necessaria con grazia e coraggio. Invia luce a tutte le persone che potrebbero causarti angoscia durante questo periodo. Questi esercizi di radicamento ti fortificano mentalmente e spiritualmente per affrontare tutte le sfide che ti si presentano come risultato del cambiamento.

Soprattutto, tieni presente che non sei solo in questa realtà. Anche se non puoi fare nulla per impedire il cambiamento, puoi autorizzarti ad affrontare i cambiamenti nel modo meno dannoso. Riformulare il modo in cui vedi il cambiamento ed essere consapevole delle tue azioni e reazioni ti aiuterà a gestire il tuo stress nei momenti difficili. Ricorda, proprio perché il cambiamento è una verità universale, niente, non importa quanto sembri brutto, rimarrà tale per sempre. C'è sempre domani!

Articoli Interessanti