By Erin Holloway

Come puoi essere una pianta Mami proprio come la tua Abuela

Piante d

Foto: Unsplash/ Erika Osberg


Un paio di anni fa, proprio mentre i miei figli stavano uscendo dalla fase del bambino, sono entrato in un negozio e sono stato immediatamente risucchiato nel reparto piante. Ho deciso allora e lì era tempo per me di provare a essere di nuovo una mami delle piante. Ci avevo provato in passato ma, come la maggior parte delle persone, avevo trascorso la maggior parte della mia età adulta lontano da casa per 10-12 ore al giorno o ero stato in preda al nuovo maternità . Ora che lavoro da casa e le esigenze dei miei figli non sono più così urgenti, sembrava il momento giusto. Ho comprato tre o quattro piante quel giorno e ho deciso che questa volta sarebbero fiorite.

Sono felice di riferire che quelle stesse piante stanno ancora andando forte oggi e che la mia collezione è ora cresciuta fino a quasi 30 piante da appartamento . La finestra della mia cucina ora assomiglia a quella della mia bisabuela e ho persino propagato con successo piante che appartenevano a sua figlia, mia nonna, che ha anche il pollice verde. Anche se penso che mia madre fosse troppo occupata con la vita per considerare le piante d'appartamento, ha sempre coltivato un giardino fiorito. Ora, sembra che le mie piante non solo mi colleghino a loro, ma anche alla Terra stessa. Se avessi saputo prima che non era necessario pensare troppo alle piante e che con pochi minuti di cura alla settimana sarebbero fiorite, non mi sarei mai arreso così facilmente.

A livello pratico, le piante d'appartamento aiutano filtrare l'aria interna che miglioreranno la qualità dell'aria nella tua casa, ma oltre a ciò hanno numerosi benefici per la salute mentale. Le mie piante mi portano gioia e un senso di pace ogni volta che le guardo. Fanno parte della routine quotidiana che mi aiuta a sentirmi con i piedi per terra e al sicuro. Ogni mattina mi sveglio, prendo il caffè e controllo le mie piante mentre tutti gli altri stanno ancora dormendo, ed è il modo perfetto per iniziare la giornata.


Anche gli studi lo hanno dimostrato piante da interno può ridurre lo stress, migliorare la capacità di attenzione e aumentare la produttività. Diciamo che vale la pena provarci, quindi condividiamo alcuni suggerimenti per la cura delle piante d'appartamento per aiutarti a iniziare il tuo viaggio come mami delle piante.

Inizia in piccolo

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Zach of Paradise (@plantgimisios)

Se non hai mai posseduto una pianta da appartamento, ti consigliamo di iniziare con una sola, piccola specie di facile manutenzione per aiutarti a prendere piede e aumentare la fiducia della tua mamma vegetale. Una grande pianta per cominciare è un pothos di base. In effetti, ne ho comprato uno per ciascuno dei miei figli di cui occuparsi nella propria camera da letto per iniziare a insegnare loro come essere responsabili di un altro essere vivente. Sono piante belle e vivaci che non hanno bisogno di molta luce e possono anche stare senza acqua per un po' di tempo. Anche quando iniziano a sembrare cadenti e infelici, un'immersione completa di solito li riporta in vita.

Scegli un punto della pianta

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Ivory Blossom (@ivoryy_blossom)

Prima di andare a fare la spesa, però, scegli un punto della tua casa in cui sai che riceve una discreta quantità di luce solare ogni giorno. Ogni tipo di pianta avrà esigenze di luce solare diverse, ma c'è una pianta adatta a qualsiasi cosa il tuo spazio offra, quindi anche se ricevi pochissima luce al tuo posto, non scoraggiarti. Le piante tropicali hanno bisogno di una luce solare diretta e più brillante, ma la maggior parte delle piante da serra si comporta meravigliosamente con poche ore di luce solare indiretta al giorno. Le piante aeree, d'altra parte, possono fare bene con poca o nessuna luce solare.

Pensa al drenaggio

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Ferns and Fables (@fernsandfables)

Ci sono tonnellate di splendidi vasi per piante là fuori e può essere allettante prendere solo quello più carino, ma è estremamente importante scegliere fioriere che abbiano un foro di drenaggio. Senza un adeguato drenaggio, la tua pianta può facilmente e rapidamente soffrire di marciume radicale e finire morta in pochissimo tempo. Se sei a portata di mano, è possibile praticare un foro in vasi che non ne hanno uno, e alcune piante andranno bene se metti uno strato di ciottoli sul fondo del vaso per creare drenaggio, ma per i principianti abbiamo consiglio il percorso più semplice, che è quello di raccogliere la pentola con un buco.

Conserva il vaso di plastica

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Bryanna Skye – The ecoLogical (@theplantlogical)


Tuttavia, puoi evitare l'intero problema del drenaggio se lasci le tue piante nei vasi di plastica in cui entrano. Trova una bella fioriera che si adatti alla pianta completa del suo rivestimento di plastica, e poi quando vai ad innaffiare la tua pianta la tiri semplicemente fuori dalla bella pentola, portalo al lavandino o innaffialo con un tubo e lascialo riposare finché non gocciola più prima di rimetterlo nel vaso decorativo.

Attenzione all'irrigazione eccessiva

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da •abode• (@decorbyabode)

L'irrigazione eccessiva è probabilmente il più grande nemico della maggior parte delle piante da appartamento. Così tanti neofiti delle piante si preoccupano di non annaffiare abbastanza le loro piante, che in realtà le innaffiano troppo e causano il marciume radicale di cui sopra. Alla maggior parte delle piante da appartamento piace essere lasciata in pace. Quando acquisti una nuova pianta, chiedi istruzioni per l'irrigazione o cercale online. Inizia con quei consigli e guarda come risponde la tua pianta. Sarà diverso a seconda della quantità di luce che riceve la tua pianta e della temperatura media della tua casa. Quindi tieni d'occhio. Se non sei sicuro, tocca il terreno con la punta delle dita e annaffia solo quando è asciutto più in profondità di un pollice o giù di lì.

Rimuovere le foglie morte

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Sahara – Bronx Plant Mami (@sdotmarte)

Molte piante lasceranno cadere le foglie o avranno alcune foglie gialle o diventeranno marroni nelle prime due settimane dopo averle portate a casa. Di solito è normale quando le piante si acclimatano ai loro nuovi ambienti e periodicamente nel corso della loro vita. Niente panico, rimuovi ordinatamente gli amori morti con forbici o forbici e sii paziente. Se il problema persiste e alla fine tutte le foglie girano, allora potrebbe essere il momento di lasciar andare.

Scegli le piante con saggezza

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da The LA Garden (@thelagarden)

Le piante dall'aspetto più esotico o interessante là fuori potrebbero non essere le piante per te, se non hai un po' di tempo in più da dedicare a loro, ma ciò non significa che non puoi essere una mamma delle piante. Varietà come piante di serpente, piante di ragno, gigli della pace e persino aloe come la tua mamma sempre tenuta in cucina sono tutte piante davvero resistenti che non richiedono molte attenzioni e possono resistere a condizioni meno ideali.

Considera le piante grasse

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da plantit (@plantitsucculent)


Le piante grasse, che sono piante del deserto come i cactus, sono così interessanti e divertenti da guardare, ma sono anche incredibilmente facili da curare. Cerca solo di non pensarci troppo. La maggior parte delle piante grasse vuole solo essere messa in un luogo soleggiato e ignorata. Innaffiali un po' una volta ogni due settimane circa e il gioco è fatto. Se le foglie iniziano a sembrare rugose, dargli una spolverata.

Sii flessibile

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Meli (@hijadelanaturalezaa)

Davvero tutto quello che devi fare è dare un'occhiata a tutte le tue piante una volta alla settimana circa e vedere come stanno. Se sembrano sani e felici non fare nulla. Innaffiali quando il terreno è asciutto e lasciali stare. Se sembrano un po' tristi, controlla se hanno bisogno di acqua. Se il terreno è bagnato ed è passato un po' di tempo dall'ultima volta che hai annaffiato, sta diventando troppo. Se è asciutto, mettetelo in ammollo, lasciatelo scolare e rimettetelo a posto. Se le foglie sono croccanti, sta prendendo troppo sole e dovresti spostarlo. Se le foglie cadono per lunghi periodi di tempo, potrebbe essere necessaria più luce solare e dovresti spostarla. Questo è tutto.

Divertiti!

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Laura Del Carmen Garcia (@chulacola)

Soprattutto, prenditi un po' di tempo il più spesso possibile per goderti le tue piante. Una volta che avrai solo un po' di successo nel mantenere in vita una pianta, sarai catturato e prima che tu te ne accorga, avrai un'intera collezione per portarti un po' di felicità ogni giorno. Fermati e guarda la loro bellezza, respirali e assapora il fatto che sei tu a mantenerli in vita.