L'affronto 'Despacito' dimostra che i Grammy non stanno cambiando con i tempi

Foto: Wikimedia Commons/Daddy Yankee


A ieri sera Grammy Awards , Luis Fonsi e Daddy Yankee sono saliti sul palco per cantare il loro successo del 2017 Despacito (sì, la versione in lingua spagnola senza Justin Bieber) e la folla era elettrizzata, ballando e cantando per tutto il tempo. Abbiamo anche visto grandi momenti di Cardi B e un fenomenale discorso a sostegno dei DREAMers di Camila Cabello . E Bruno Mars ha vinto l'Album dell'anno! Ma nonostante questi grandi momenti nella storia di Latinx, c'è una cosa che rimane chiara: i Grammy stanno ancora lottando per abbracciare musica non tradizionale e lungimirante.

Anche se amo Bruno Marte e la sua musica a caro prezzo, Internet è esploso dopo che Jay-Z ha perso tutti e otto i premi per cui è stato nominato (l'artista con la nomination più alta quest'anno, tra l'altro), Kendrick Lamar e Jay-Z hanno perso contro Bruno per l'ambito Album dell'anno e Despacito non ha vinto nessuna delle sue tre nomination. La domanda rimane: perché i Grammy ignorano continuamente l'hip-hop e la musica non tradizionale in generale?

Magia 24K era un grande album, ma era anche la scelta sicura e ovvia rispetto a quella di Kendrick Lamar Dannazione e Jay Z 4:44 . Quando le nomination per l'album dell'anno sono state pubblicate per la prima volta, c'era speranza che l'organo di voto noioso, troppo bianco e troppo vecchio dell'Accademia di registrazione potesse finalmente perdere la sua vecchia reputazione poiché nessun uomo bianco è stato nominato quest'anno. E Lamar o Jay-Z erano pronti ad avere il primo album rap a vincere da quando OutKast ha portato a casa il trofeo 14 anni fa. E poi è arrivata la delusione. È andata giù come l'anno scorso, quando Adele 25 battere gli acclamati dalla critica Limonata di Beyoncé. Ci sono molti altri esempi di questo nella storia dei Grammy, e sono troppo deprimenti per raccontarli. I fan, ovviamente, si sono subito arrabbiati.


Non è una sorpresa, quindi, che Ardesia sta prevedendo che sarà davvero difficile per la Recording Academy convincere artisti hip-hop e rap ad esibirsi alla cerimonia del prossimo anno. Dopo averli continuamente snobbati, Ardesia chiede: perché artisti come Kendrick Lamar dovrebbero continuare a farsi vedere?

Anche Despacito, la canzone più importante del 2017, è stata snobbata nonostante un'esibizione avvincente. Secondo Forbes , la canzone ha venduto quasi 7 milioni di copie equivalenti a una traccia l'anno scorso, ha pareggiato il record per il numero 1 più longevo della Hot 100 nella storia (in cima alle classifiche per 16 incredibili settimane consecutive) e il video della canzone è finito 4 miliardi di visualizzazioni su YouTube. È anche il video più visto in più di 50 altri paesi ed è la canzone più cotta di tutti i tempi. E, ultimo ma non meno importante, ieri Despacito è diventata la prima canzone latina in assoluto a raggiungere la RIAA Diamond Certification per vendite negli Stati Uniti di 10 milioni di unità o più, un onore che meno di 20 canzoni nella storia hanno ottenuto.

Allora, dov'è esattamente l'amore della Recording Academy per questa canzone? Da nessuna parte, a quanto pare. I Grammy semplicemente non riescono a seguire il percorso lungimirante e ad uscire dai loro comodi schemi di voto. Una canzone tutta spagnola che ha avuto un innegabile successo e si è rivelata capace di attraversare tutti i tipi di mercato? Non credo. Anche i fan stanno notando questo affronto e sono arrabbiati.

https://twitter.com/jpbrammer/status/9579989977779767298

Alcuni di noi potrebbero essere stufi della canzone, ma ciò non significa che meriti meno i riconoscimenti.

Come abbiamo già detto, siamo entusiasti di vedere Bruno ricevere tali elogi per il suo lavoro. Ma il fatto che i Grammy non possano avere un pool più diversificato di vincitori è davvero deprimente. Forse il clamore dei fan che ritengono che Despacito (l'indiscussa canzone numero 1 del 2017) e gli album brillanti, rilevanti e socialmente consapevoli di Jay Z o Kendrick Lamar fossero più meritevoli di ciò che ha effettivamente vinto, comporterà finalmente un cambiamento nella registrazione Academy, che ha ancora bisogno di abbracciare hip-hop, rap e altre forme di musica non tradizionali (e non bianche).