By Erin Holloway

Due artisti del movimento chicano per i diritti civili abbracciano la loro esistenza come resistenza

Due artisti del movimento chicano per i diritti civili abbracciano la loro esistenza come Resistance HipLatina

Foto: per gentile concessione di Pacific Standard Time


DISGUSTO e Il quattro erano collettivi artistici di East Los Angeles Chicano durante il movimento Chicano Civil Rights negli anni '70 e all'inizio degli anni '80. Judithe Hernandez ( Il quattro ) e Patssi Valdez ( DISGUSTO ) erano le uniche donne membri del gruppo e, come vediamo letteralmente in tutto, il loro lavoro e i loro contributi lo sono stati storicamente oscuratoma cos'altro c'è di nuovo? Un percorso Due viaggi mette in evidenza il lavoro dei due artisti chicana contemporanei più influenti e lascia che te lo dica, è incredibile. La galleria si offre letteralmente come un percorso diviso in due, con il lavoro di Hernandez da un lato e quello di Valdez dall'altro. È facile vedere dove i due percorsi si scontrano ideologicamente e dove si discostano stilisticamente, ma la cosa più interessante è come la loro voce artistica individuale affronti gli stessi temi dell'alterità, identità culturale , la classe, il genere, l'immigrazione, il mito e il rifiuto dell'eurocentrismo. È anche interessante fare il punto su ciò che è cambiato e ciò che rimane lo stesso quasi 40 anni dopo.

Due artisti del movimento chicano per i diritti civili abbracciano la loro esistenza come Resistance HipLatina

Foto: per gentile concessione di Pacific Standard Time

DISGUSTO e Il quattro sono stati creati in risposta alla mancanza di opportunità e di cure che i Chicanos hanno sperimentato a East Los Angeles e negli Stati Uniti in generale. Che si trattasse del fallimento delle scuole, del razzismo, della brutalità della polizia, della violenza delle bande o della loro identità culturale frammentata, i chicanos stavano cercando un modo per esprimere la loro frustrazione e usare le loro voci per creare consapevolezza sociale all'interno e all'esterno della comunità chicano. Judithe Hernandez è in realtà il quinto membro di Il quattro- erano noti per i loro murales e per aver portato le immagini messicane ibride e politiche nella sfera pubblica.

Due artisti del movimento chicano per i diritti civili abbracciano la loro esistenza come Resistance HipLatina

Foto: per gentile concessione di Pacific Standard Time

I lavori in studio di Hernandez sono un'intersezione di filosofico, religioso e politico. Prendendo in prestito da immagini rinascimentali, greche e romane, fonde il classico con motivi indigeni e iconografia cristiana, esplorando l'imposizione dell'uno sull'altro e la tensione sociale e ontologica tra i due. È commovente e inquietante. Le donne nelle sue opere sembrano spesso pacifiche o tristi. Altri sembrano ribelli o inconsapevoli, è quasi come se lo spettatore interrompesse un momento privato. E abbastanza interessante, quelli sono i momenti privati ​​che spesso troviamo dentro di noi. Le sue muse sollevano la domanda causata dalle norme di genere e dall'identità culturale a cui noi, come latine, non riusciamo mai a trovare la risposta: come mi definisco? E per me, la sua risposta è: come vuoi.


Il lavoro di Valdez affronta temi simili, ma il suo background nell'arte performativa è evidente nella ricchezza e nell'attenzione che ottengono vivacità dei suoi dipinti. DISGUSTO portavano anche l'arte nelle strade, ma usavano costumi ed esibizioni pubbliche improvvisate come veicolo per esprimere la loro insoddisfazione. I pezzi di Hernandez sono grandi e colpiscono. Offrono sguardi privati ​​all'interno delle case, raffigurano scene della sala da pranzo, tappeti vorticosi e oggetti fluttuanti. Anche lei combina l'immaginario religioso con il tradizionale/indigeno sia con lo scenario e l'abito che circonda le sue muse sia con gli oggetti che si possono trovare nelle stanze che dipinge. Le sue influenze surrealiste sono evidenti e, come Hernandez, le sue opere hanno un elemento magico che rende gli armadietti e le torte di compleanno sconosciuti e fantastici.

Due artisti del movimento chicano per i diritti civili abbracciano la loro esistenza come Resistance HipLatina

Foto: per gentile concessione di Pacific Standard Time

Le sue muse dalla pelle scura rappresentano i due lati dell'identità meticcia binazionale e transstorica. Il mio preferito è Pan Mexicano (UNA FUSIONE DI DUE CULTURE) in cui due bambine (una indigena, una bianca) stanno davanti a un tavolo coperto da un assortimento di pane. Indossano abiti culturali opposti e sullo sfondo c'è un dipinto delle navi spagnole in viaggio per conquistare un nuovo territorio. Sia Valdez che Hernandez sfidano e rifiutano magnificamente ogni tipo di mentalità uniforme che viene utilizzata per definirli Chicanas. Invece abbracciano la loro esistenza multiforme come una forma di resistenza.

Questa mostra si è svolta dal 01.09.17 - 28.01.18 al Millard Fogli Art Center a Pomona, ca.

Ora solare del Pacifico : LA/LA è un'esplorazione di vasta portata e ambiziosa dell'arte latinoamericana e latina in dialogo con Los Angeles. Guidato dal Getty, Pacific Standard Time: LA/LA è l'ultimo sforzo di collaborazione delle istituzioni artistiche della California meridionale.