Due fratelli vendono limonata per i bambini al confine

Foto: Unsplash/@franhotchin


La gente è stanca di vedere come il nostro governo tratta le persone al confine e all'interno dei centri di detenzione. Stanno dicendo che basta protestando a livello nazionale, chiamando i loro senatori e donando a enti di beneficenza che aiutano le persone senza documenti. È facile sentirsi senza speranza riguardo alla situazione, ma essere proattivi aiuta quella sensazione di scoraggiamento. Questo è ciò che hanno deciso di fare due giovani fratelli: agire per le persone in crisi.

La storia di Ben e Carter Wilson, 10 e 8 anni, che vivono a Overland Park a Kansas City, è diventata virale questo fine settimana perché hanno deciso di allestire un chiosco di limonate e raccogliere fondi per i bambini che soffrono al confine. Il loro cartello diceva: Limonata: Tutti i proventi vanno ai bambini al confine.

Stiamo solo vendendo limonata alle persone per $ 1 ciascuno, e tutti i soldi che ne sarebbero ricavati andrebbero a ragazzi al confine , Ho detto Stella di Kansas City . Il loro padre, John Wilson, ha detto che i suoi figli sono stati spinti ad agire dopo aver visto le immagini devastanti al telegiornale e li ha supportati in qualunque cosa volessero fare per questi bambini.


Pensavano che avrebbero voluto fare qualcosa per aiutare, ha detto John alla pubblicazione. Quindi, mia moglie ed io abbiamo iniziato a cercare online cose che potremmo provare a fare per aiutare solo ciò che sta accadendo al confine durante questo periodo,

John aggiunge che mentre volevano aiutare, volevano anche fare qualcosa di divertente durante l'estate, quindi un chiosco di limonate ha funzionato perfettamente. Ha detto che i suoi figli lo avevano già fatto per raccogliere fondi per altre cause. Questa volta, il loro obiettivo è ottenere molta attenzione.

Non sono gli unici ad agire in questo modo. Altri stanno anche ospitando il proprio chiosco di limonate, o vendendo vestiti e donando i loro proventi PROPRIETÀ — un'organizzazione che aiuta le persone prive di documenti alla frontiera.

Quando le persone hanno bisogno di aiuto, dovresti aiutarle, ha detto John.

Se solo tutti i genitori pensassero così per le persone meno fortunate di loro. Quello è un buon papà proprio lì. Hanno scelto di donare le loro donazioni a un'organizzazione chiamata Genere , che aiuta i bambini richiedenti asilo ad avere una rappresentanza legale in tribunale.

Spero solo che possano avere una vita normale in America e non dovrebbero essere separati dai loro genitori, ha detto Ben.

Clic qui per ulteriori informazioni su come aiutare le persone bisognose alla frontiera.