George Lopez afferma che i latinoamericani non si esprimono contro Trump

Foto: Wikimedia/LBJ Library di Austin


George Lopez non è un fan del presidente Donald Trump. Il comico è stato un accanito oppositore di Trump, della sua amministrazione e delle loro politiche anti-immigrazione. Anche se ha parlato contro di loro, pensa che i latini non lo abbiano fatto. In un'intervista con The Hill, Lopez ha affermato che la comunità latina non ha fatto abbastanza per mostrare il proprio disprezzo nei confronti di Trump e delle sue politiche, principalmente quando colpisce la propria comunità.

Sfortunatamente, non ho visto alcuna reazione da parte della comunità latina riguardo alle migliaia di persone che sono state detenute e ai bambini che non sono con i loro genitori, ha detto Lopez. Penso che la comunità latina abbia un problema più grande: rimaniamo in silenzio, nessuna voce, nessun cambiamento. Non abbiamo votato molto. Dobbiamo iniziare a renderci conto che il nostro voto è importante quanto qualsiasi altro americano negli Stati Uniti. Ci sono molte persone prive di documenti in questo paese, ma è sorprendente per me, come ho detto, quanto siano documentate le persone prive di documenti. Dobbiamo far sentire la voce, dobbiamo uscire e votare, e non tacere.

Lopez si è pronunciato contro Trump per anni. Nel 2015, Lopez lo ha detto se Trump ha vinto le elezioni , i latini lascerebbero gli Stati Uniti. Se vince, non dovrà preoccuparsi dell'immigrazione, torneremo tutti indietro! Nel 2017, durante un evento di raccolta fondi dove Lopez stava facendo una routine in piedi, il comico ha fatto un paio di battute su Trump, che ad alcune persone presenti non sono piaciute. Si è scusato, in qualche modo, per aver offeso il pubblico.

Ascolta, si tratta dei bambini, ha detto dopo essere stato fischiato, mi scuso per aver portato la politica a un evento. Questa è l'America, lo è ancora. Quindi mi scuso con il tuo privilegio bianco.

Anche lui è entrato litigi con i sostenitori di Trump .


Alla fine del 2018, quando le immagini mostravano funzionari della pattuglia di frontiera che lanciavano lacrimogeni contro i richiedenti asilo, Lopez ha detto su Instagram, non riesco a togliermi questa immagine dalla mente. Sì, abbiamo il diritto e il dovere di proteggere i nostri confini. Ma non possiamo farlo sparando gas lacrimogeni a bambini innocenti. Il mondo sta guardando. E per tutti quei politici che amano tutti voi riguardo al loro cristianesimo e citano versetti biblici, anche Dio sta guardando. Questo non è quello che siamo, America.

Visualizza questo post su Instagram

#Repost @ananavarrofl ・・・ Non riesco a togliermi questa immagine dalla mente. Sì, abbiamo il diritto e il dovere di proteggere i nostri confini. Ma non possiamo farlo sparando gas lacrimogeni a bambini innocenti. Il mondo sta guardando. E per tutti quei politici che amano tutti voi riguardo al loro cristianesimo e citano versetti biblici, anche Dio sta guardando. Questo non è quello che siamo, America.

Un post condiviso da Giorgio Lopez (@georgelopez) il 26 novembre 2018 alle 6:28 PST

Pensi che i latinoamericani non stiano facendo abbastanza per denunciare le politiche anti-immigrazione di Trump? Facci sapere nella sezione commenti qui sotto.

Articoli Interessanti