Gli uomini bianchi hanno votato per rendere illegale l'aborto in Alabama

Foto: Unsplash/@ajaegers


La notte scorsa, legislatori in Alabama ha votato a favore limitare aborto più di qualsiasi altro stato dal 1973. La maggioranza del Senato (composta da tutti uomini bianchi) ha votato 25 voti contro sei per rendere l'aborto quasi del tutto illegale, anche in caso di stupro o incesto. L'unico momento in cui l'aborto sarà consentito è se la salute della madre è in grave pericolo. Il disegno di legge ora passerà al governatore repubblicano Kay Ivey, che lo firmerà sicuramente.

L'Alabama si unisce a lunga serie di stati a guida repubblicana che stanno imponendo leggi severe sull'aborto. L'Alabama, tuttavia, ha le restrizioni più dure di tutte. Se un medico pratica un aborto lì, rischiano 99 anni di carcere. Mentre i legislatori repubblicani stanno firmando progetti di legge sull'aborto a destra ea sinistra, molto probabilmente saranno tutti respinti nei tribunali perché violano la decisione della Corte Suprema degli Stati Uniti nello storico Caso Roe contro Wade del 1973 che ha legalizzato l'aborto. L'American Civil Liberties Union si impegna a portare tutti questi progetti di legge in tribunale e i legislatori repubblicani lo capiscono molto bene. Ai loro occhi, mentre i loro conti verranno ribaltati, il quadro più ampio è che il cambiamento sta girando a loro favore. Ogni stato che supera le restrizioni sull'aborto è un passo più vicino al ribaltamento di Roe v. Wade.

La dinamica è cambiata, ha detto a NPR Eric Johnston, fondatore dell'Alabama Pro-Life Coalition che ha contribuito a redigere il disegno di legge. I giudici sono cambiati, molti cambiamenti nel corso del tempo, quindi penso che siamo al punto in cui dobbiamo fare un passo più grande e più audace.


Johnston suggerisce che perché il La Corte Suprema è ora composta da giudici conservatori , c'è una forte possibilità che approvino queste restrizioni all'aborto. Se il disegno di legge alla fine passa, la senatrice dell'Alabama Linda Coleman-Madison, che ha votato contro, ha affermato che le donne troverebbero un modo per abortire sia che vadano in un altro stato o che abortiscano in modo pericoloso.

Vogliamo che gli aborti siano sicuri e vogliamo che siano pochi, ma dovrebbe essere legale perché ci saranno aborti, ha detto Coleman-Madison a Il New York Times . Le persone che hanno i mezzi voleranno fuori dallo stato, ha aggiunto. Non tutti possono permettersi di farlo .

L'ACLU ha ricordato alla gente che l'aborto lo è ancora legale in 50 stati , e twittato , È vero che gli stati hanno approvato leggi che cercano di rendere l'aborto un crimine, ma faremo causa in tribunale per assicurarci che nessuna di queste leggi entri in vigore.