Il giudice riapre il caso, interrompe l'ordine di espulsione per una bambina di 11 anni

Foto: Unsplash/@jeremydorrough


Laura Maradiaga-Alvarado, immigrata con la sua famiglia da El Salvador, ha ricevuto un ordine di espulsione a Houston il 12 marzo. Ha 11 anni ed è stata l'unica della sua famiglia a essere espulsa. Il caso ha rapidamente suscitato proteste sui social media e ora le è stato concesso untregua temporanea.

Un giudice ha disposto una nuova udienza per il 20 maggio in risposta a una richiesta del suo avvocato, Silvia Mintz,secondo l'Ufficio esecutivo per la revisione dell'immigrazione.

Il fatto che il caso sia stato riaperto così rapidamente mostra la volontà del tribunale di rettificare l'errore materiale verificatosi, Mintz ha detto a NBC News .

La chiusura del governo ha causato un'udienza prevista per febbraio per Laura, sua madre, Dora Alvarado e la sorella di 15 anniCaterina Maradiagaessere ritardato.

Erano in tribunale per l'udienza riprogrammata il 12 marzo, ma alla famiglia è stato detto che il nome di Laura non era sul registro. Il successivo ordine di espulsione affermava erroneamente che Laura non c'era e non veniva fornita alcuna buona ragione.

Alla fine la famiglia si è messa in contatto con il gruppo di difesa dell'immigrazione FEDELE Houston chi da allora ha raccolto più di $ 13.000 per aiutare la famiglia.

Per gentile concessione di FIEL Houston

Non è stata fornita alcuna ragione ufficiale per l'errore, ma Mintz crede che sia il risultato di tribunali oberati di lavoro e a corto di personale.

Gli impiegati non lo fanno con cattive intenzioni, ha detto Mintz. Sono solo oberati di lavoro. Il sistema è rotto. C'è bisogno di più giudici, più personale. Più che un muro, abbiamo bisogno di risorse per i tribunali dell'immigrazione.

Laura e la sua famiglia stanno cercando asilo negli Stati Uniti dopo che il padre e altri membri della loro famiglia sono stati uccisi in El Salvador.

L'ordine di espulsione di Laura ha suscitato una serie di tweet arrabbiati da parte del capo della polizia di Houston, Art Acevedo, che ha affermato che il governo non è riuscito ad affrontare il problema o a lavorare efficacemente su una riforma globale dell'immigrazione.

La chiusura del governo di 34 giorni iniziata il 21 dicembre 2018 è stata la più lunga nella storia degli Stati Uniti e ha solo peggiorato l'arretrato di casi.

È comprensibile perché migliaia di casi hanno dovuto essere riprogrammati, quindi ovviamente sarebbero accaduti degli errori, ha detto Mintz. Ma questo mostra come un errore, malintenzionato o meno, può causare devastazione in una famiglia e causare la separazione di una famiglia.

Cesar Espinosa, portavoce di FIEL Houston, ha dichiarato che gli avvocati hanno contattato il gruppo per condividere le proprie esperienze con gli errori del tribunale.

deportazione familiare

Per gentile concessione di FIEL Houston

Amber Gracia, un avvocato di Naimeh Salem & Associates a Houston, ha detto a NBC News di aver assistito a un aumento degli errori giudiziari dall'inizio dell'amministrazione Trump.

Le cause pendenti nei tribunali sull'immigrazione negli Stati Uniti sono ai massimi storici con oltre 855.000, secondo la Transactional Records Access Clearinghouse, un centro di ricerca dati senza scopo di lucro presso la Syracuse University.

In Texas, l'area di Houston, dove la famiglia Maradiaga-Alvarado vive da quando è arrivata negli Stati Uniti nell'ottobre del 2018, ha il più alto arretrato con oltre 54.000 cause pendenti.

Le politiche e i sistemi di immigrazione non funzionanti hanno un impatto sulla sicurezza in tutta la nazione, ha detto Acevedo Volta . Le persone che vengono colpite sono veri esseri umani. Sono persone reali.