Il piano commemorativo di OnePulse affronta il contraccolpo con le accuse che stanno traendo profitto dalle vittime

Foto: Unsplash/@sharonmccutcheon


C'è un memoriale nel sito dell'11 settembre, nel sito dell'attentato di Oklahoma City e in molti altri dove sono state uccise persone. Quindi, perché non organizzare un memoriale in cui 49 persone sono state brutalmente uccise a colpi di arma da fuoco in uno dei crimini d'odio più violenti della storia contro la comunità LGTBQ? Questo è l'argomento principale che il OnePulse Foundation sta avendo con alcuni degli amici e della famiglia che sono ancora in lutto per la perdita della persona amata morta nel night club gay Pulse, a Orlando solo tre anni fa.

La progettazione del memoriale, guidata dalla onePulse Foundation, è in fase di progettazione da quando è avvenuta la sparatoria. Hanno raccolto fondi subito dopo il massacro, ma alcuni dicono che la Fondazione stia sfruttando la morte dei loro cari e ne tragga anche profitto. Coloro che si oppongono hanno lanciato la Community Coalition Against a Pulse Museum e la loro missione è semplice, costruire un memoriale pubblico al 100% e costruito su proprietà pubblica.

La onePulse Foundation, che ha diverse celebrità nel consiglio di amministrazione e altri importanti esperti di memoria, ha in programma di costruire il proprio memoriale sul sito del nightclub onePulse, di proprietà dell'amministratore delegato della Fondazione, Barbara Poma. Secondo NBC News, la onePulse Foundation aveva entrate di $ 1,6 milioni e che Poma ha guadagnato uno stipendio di $ 109.000 .

La coalizione comunitaria contro un museo del polso (CCAPM) non vuole che Poma o chiunque tragga profitto dalla morte dei propri cari. Dicono che tutti i soldi guadagnati, per quanto riguarda la sparatoria, dovrebbero essere diretti alle famiglie delle vittime.


Metti le persone al primo posto, afferma CCAPM sul loro sito web. Ci preoccupiamo più dei nostri sopravvissuti che dell'educazione dei turisti. Tutti gli sforzi di raccolta fondi associati alla sparatoria di massa di Orlando devono essere diretti a fornire assistenza a vita ai sopravvissuti. Tutti i fondi raccolti dovrebbero essere utilizzati per ESPANDERE i servizi esistenti e garantire che tutti i sopravvissuti ottengano il sostegno finanziario, i servizi medici, i programmi di sostegno della comunità e l'assistenza sanitaria mentale di cui hanno bisogno per tutta la vita.

CCAPM ha anche affermato che Poma non ha fornito un'adeguata sicurezza al nightclub la notte della sparatoria.

In risposta al contraccolpo per il memoriale, la Fondazione ha affermato, secondo NBC News, Rispettiamo i pensieri e le opinioni di tutti nella comunità che sono stati colpiti da questo tragico evento e li stiamo prendendo tutti in considerazione su come andare avanti.

Articoli Interessanti