Il progetto 1619 del NY Times esamina l'eredità della schiavitù in America

Foto: Progetto 1619 del NY Times


Non possiamo parlare del panorama politico in America senza riconoscere come la nostra storia con la schiavitù abbia contribuito a questo. La schiavitù ha conseguenze che hanno ancora un impatto sulla comunità nera in America e Il New York Times vuole far luce su questo con il loro ultimo The 1619 Project in commemorazione del 400° anniversario della schiavitù americana.

L'anno 1619 indica l'anno in cui più di 20 africani occidentali furono rapiti e portati a Point Comfort nella colonia britannica della Virginia e ridotti in schiavitù. Il New York Times ha ritenuto importante evidenziare un sistema barbaro che è durato oltre 250 anni e ha costituito la base per la maggior parte delle intuizioni e dei sistemi in America oggi. L'obiettivo del progetto è quello di approfondire la comprensione dell'americano storia (e il presente americano) proponendo un nuovo punto di origine per la nostra storia nazionale. Nei giorni e nelle settimane a venire pubblicheremo saggi che dimostreranno che quasi tutto ciò che ha reso l'America eccezionale è nato dalla schiavitù, scrivono gli editori.

Lo scopo del progetto è essenzialmente quello di aiutare a riformulare la storia del paese e la comprensione della schiavitù americana. È un progetto interattivo creato da ORA la giornalista Nikole Hannah-Jones e presenta saggi di scrittori ed editori del Times, nonché poesie di Eve L. Ewing, Yusef Komunyakaa e Tyehimba Jess, cortometraggi di Barry Jenkins e Jesmyn Ward; e un potente saggio fotografico con studenti che attualmente frequentano college e università storicamente neri che hanno antenati schiavi. Problemi come il motivo per cui l'America consuma più zucchero di qualsiasi altro paese occidentale e il motivo per cui la violenza è una parte così importante del sistema di giustizia penale americano sono affrontati in molte delle opere.


Secondo Pew Research, la maggior parte degli adulti statunitensi afferma che l'eredità della schiavitù continua ad avere un impatto sulla posizione dei neri nella società americana di oggi. Di fatto, più di quattro su dieci affermano che il Paese non ha guadagnato abbastanza progresso verso l'uguaglianza razziale. Più di otto adulti neri su dieci affermano che l'eredità della schiavitù influisce sulla posizione dei neri in America oggi, incluso il 59% che afferma che la influenza molto. Gli studi dimostrano che gli americani riconoscono e vedono gli svantaggi dell'essere neri e ispanici in America. In effetti, il 56% afferma che essere nero danneggia almeno un po' la capacità di una persona di andare avanti e il 51% afferma che lo stesso vale spesso per essere ispanici.

Questo anniversario è anche il motivo per cui esistiamo come Paese , ha detto Hannah-Jones nel suo discorso la sera del lancio del progetto. Non saremmo un paese. Non saremmo gli Stati Uniti se non fosse per la schiavitù. Quando pensiamo alla pura ricchezza che il lavoro forzato di coloro che sono stati costretti a venire qui dal continente africano ha prodotto per le colonie, è stato questo lavoro che ha reso ricche le colonie in difficoltà. Fu questo lavoro che permise ai padri fondatori di avere sia la ricchezza che la moxie per credere che avrebbero potuto staccarsi dall'impero più potente nella storia del mondo. Uno di loro, ma sicuramente l'impero più potente dell'epoca e fondare il proprio paese.

Poi prosegue rivelando come i nostri sistemi attuali siano ancora legati alle intuizioni che abbiamo oggi. Le persone ridotte in schiavitù hanno contribuito a finanziare i nostri debiti di guerra dopo le guerre rivoluzionarie, a finanziare alcune delle nostre prestigiose università e hanno contribuito ad alimentare la rivoluzione industriale. Anche gli schiavi costruirono e posarono i binari della ferrovia nel sud.

Qui a New York, Wall Street si chiamava Wall Street perché quello era il muro su cui si compravano e si vendevano gli schiavi. E il vero motivo per cui siamo la capitale finanziaria del mondo è perché è lì che i sistemi bancari e assicurativi e l'apprendimento delle garanzie si sollevano attorno alla garanzia, alla garanzia e all'ipoteca degli esseri umani neri.


Hannah-Jones vuole che gli americani capiscano come l'eredità della schiavitù persista ancora oggi in America e come non abbia un impatto solo sui neri americani, ma su tutti in questo paese. Vuole che la gente capisca che anche al di fuori della ricchezza materiale che ha ridotto in schiavitù le persone create per questo paese, è il modo in cui i neri hanno svolto uno dei ruoli più vitali quando si tratta di rendere gli Stati Uniti una vera democrazia. Quando i padri fondatori crearono documenti in cui si affermava che tutti gli uomini sono creati uguali, in realtà erano falsi perché i proprietari di schiavi gestivano il paese in quel momento. Quei diritti che sono stati dichiarati nei documenti non sono stati effettivamente concessi ai neri. I neri hanno dovuto lottare affinché quei diritti diventassero realtà. Ignorare l'impatto molto reale della schiavitù sulla nostra politica e cultura oggi significa ignorare la realtà di ciò che è il nostro paese e i sistemi che sono stati messi in atto come risultato di esso.

Dai un'occhiata al problema interattivo qui e guarda il video qui sotto.

Articoli Interessanti