Muore il quarto bambino non documentato sotto la custodia degli Stati Uniti

Foto: Unsplash/@morningbrew


Il 14 maggio, dopo essere stato in ospedale per settimane, un quarto bambino privo di documenti è morto sotto la custodia della Polizia di frontiera. Secondo Il Washington Post , il bambino guatemalteco di 2 anni è stato arrestato al confine dai funzionari dell'immigrazione ed è stato tenuto in custodia per un paio di giorni. Poi si è ammalato ed è rimasto in ospedale per settimane ed è morto martedì. La morte è stata confermata da funzionari del governo guatemalteco, sebbene il governo degli Stati Uniti non abbia rilasciato alcun commento ufficiale o informazione sulla morte. Il bambino è il quarto bambino a morire sotto la custodia degli Stati Uniti da dicembre.

Il Inviare riferisce che il bambino e la madre sono stati presi in custodia il 3 aprile, al confine di El Paso, ma poi si sono ammalati di polmonite. La madre del bambino ha riferito che il bambino era malato il 6 aprile ed è stato poi portato in ospedale. Avevano anche una data in tribunale per il loro status di immigrazione l'8 aprile. Non è chiaro il motivo per cui il governo degli Stati Uniti non ha ancora rilasciato informazioni ufficiali su questa morte, considerando che i funzionari della pattuglia di frontiera dovrebbero farlo avvisare il Congresso di un decesso in custodia cautelare entro 24 ore, il Inviare rapporti.

Da dicembre, precedenti morti di bambini sotto la custodia degli Stati Uniti includono Jakelin Caal Maquin, 7 anni, Felipe Gómez Alonzo, 8 anni, e Juan de Leon Gutierrez, 16 anni , morto quest'anno il 30 aprile. La CNN riferisce che dopo la morte di Maquin e Alonzo, i funzionari dell'immigrazione avrebbero dovuto aumentare il visite mediche per i figli affidati. Non è sicuro in cosa consistano questi nuovi controlli medici. Finora, la maggior parte delle morti include bambini che si sono ammalati dopo essere stati affidati alle cure e alla custodia di funzionari dell'immigrazione degli Stati Uniti.


RAICES, un'organizzazione per l'immigrazione del Texas che aiuta le persone senza documenti, ha twittato: Un bambino di 2 anni “fermati” dalle forze di sicurezza armate. Ora è morto. Nessun bambino dovrebbe essere 'fermato'. Gli immigrati non dovrebbero MAI essere tenuti nei centri di detenzione. Questo continua fino a quando non inizieremo a trattare le persone in fuga dall'asilo in modo umano.

L'anno scorso, abbiamo precedentemente segnalato che un altro bambino era morto subito dopo aver lasciato la custodia degli Stati Uniti, anche se la morte di quel bambino non è registrata come morte ufficiale all'interno della custodia degli Stati Uniti perché aveva già lasciato il sistema.

Aggiorneremo questa storia non appena verranno rilasciate ulteriori informazioni e quando il governo degli Stati Uniti farà una dichiarazione sulla morte di questo bambino.

Articoli Interessanti