By Erin Holloway

Il direttore di Vogue Brasile si dimette dopo aver pubblicato immagini di compleanno che evocano la schiavitù

Foto: Unsplash/@usa_reiseblogger_de


Donata Meirelles, la Fashion Director di Vogue Brasile , si è dimessa questa settimana dopo che le immagini della sua festa per il 50° compleanno sono diventate virali che ritraevano la schiavitù nell'era coloniale. Le foto in questione mostrano Meirelles seduta su una sedia circondata da modelli Black. Altre immagini mostravano ospiti bianchi in mezzo a modelle nere. Le persone sui social media hanno sottolineato che il tema della festa di compleanno di Meirelles è stato rappresentato nella storia quando i padroni sono stati raffigurati circondati dai loro schiavi.

Visualizza questo post su Instagram

(…) Già le schiave delle case ricche erano adornate dai loro stessi padroni. Quando uscivano per le strade con le loro amanti o con i loro figli, venivano sfoggiati in bei vestiti e carichi di gioielli.La stessa schiava era un oggetto di ostentazione per il proprietario, un oggetto di lusso da mostrare pubblicamente. Estratto dal libro Jóias de Crioula di Laura Cunha e Thomas Milz. La prima foto risale al 1860. Secondo @edercansino la foto che fa parte della collezione @imoreirasalles, intitolata signora della famiglia Costa Carvalho nella cucciolata con due schiavi è stata scattata a Bahia da un fotografo sconosciuto. La seconda immagine è del 2019. #sóeuacheiestranho #Bahiaterradafelicidade #ritadeixederecalque #passeodedinhoprolado #principlesacitimadaspersonalidades #anysimilarity #nãoémeracoincidência

Un post condiviso da ritabatista (@ritabatista) il 9 febbraio 2019 alle 4:39 PST

Il post sopra mostra una donna della famiglia Costa Carvalho seduta con due schiavi, del 1860 e l'immagine seguente è tratta dalla festa di compleanno di Meirelles, che ha avuto luogo a Bahia, in Brasile, dove vive la maggior parte dei brasiliani neri.

In un Post di Instagram , Vogue Brasile hanno affermato di essere profondamente dispiaciuti per l'accaduto e sperano che il dibattito che è stato generato serva da esperienza di apprendimento. Crediamo in azioni affermative e propositive e anche che l'empatia sia la migliore alternativa per la costruzione di una società più giusta, in cui le disuguaglianze storiche del Paese siano dibattute e affrontate. Nel perseguimento della costante evoluzione che ci guida da sempre, prendiamo la riflessione generata per allargare le voci all'interno del team e creare, su base permanente, un forum formato da attivisti e studiosi che contribuiranno a definire contenuti e immagini che combattano queste disuguaglianze .

Stefania Ribeiro , editorialista di #BlackGirlMagic nell'edizione brasiliana di Marie Claire, ha affermato che Vogue Brasil dovrebbe assumere solo dipendenti neri e non creare un forum in cui gli attivisti neri si comportino come babysitter dicendo loro se qualcosa è razzista o meno.

Ha aggiunto le immagini della festa di compleanno di Meirelles che hanno mostrato che le donne di colore venivano usate come oggetti per creare una scena esotica. Ricorda il colonialismo e romanticizza quei tempi. Stava ricreando l'immagine in cui i bianchi sono superiori e i neri sono disumanizzati.

Meirelles ha risposto al contraccolpo e si è scusata, ma ha tentato di mostrare perché ha scelto quell'idea per la sua festa di compleanno.


Non era una festa a tema, ha detto Meirelles Instagram . Dato che era venerdì e la festa era a Bahia, molti ospiti e la reception erano in bianco, come vuole la tradizione. Ma vale anche la pena chiarire: nelle foto pubblicate, la sedia non era una sedia Sinha, ma una sedia candomblé e gli abiti non erano una cameriera, ma abiti da festa di Bahia. Tuttavia, se ne abbiamo fatto un'impressione diversa, mi scuso. Rispetto a Bahia, alla sua cultura e alle sue tradizioni, nonché alla Bahia, che sono Patrimonio Immateriale di questa terra che considero anche mia e che accolgono con tanto affetto i visitatori in aeroporto, nelle strade e alle feste.

Cosa ne pensi del tema della sua festa, è razzista o no? Facci sapere nella sezione commenti qui sotto.