Gli Stati Uniti avviano una nuova politica di asilo, rimandano l'America centrale in Messico in attesa della data del tribunale

Foto: Unsplash/@omarlopez1


Il primo richiedente asilo dal Centroamerica è rientrato in Messico dagli Stati Uniti. Un nuovo significativo cambiamento nella politica di asilo del Paese, che Il segretario per la sicurezza interna Kirstjen Nielsen ha annunciato per la prima volta a dicembre , è ora entrato in vigore. Ieri, un uomo, Carlo Catarlo Gomez dall'Honduras, ha avuto i suoi documenti di asilo elaborati negli Stati Uniti e invece di aspettare la sua data in tribunale negli Stati Uniti (come la politica è sempre stata prima), ha dovuto tornare in Messico. Ora deve aspettare la sua data in tribunale negli Stati Uniti in Messico.

Al momento, è stato l'unico richiedente asilo a tornare in Messico e non è chiaro quanti altri si uniranno a lui. Gli Stati Uniti accettano raramente i richiedenti asilo così com'è, e questa nuova politica è il loro tentativo di ridurre il numero di persone che richiedono asilo negli Stati Uniti, poiché la politica prima includeva che aspettano negli Stati Uniti

Secondo la CNN, il governo messicano ha accettato di accettare i richiedenti asilo in arrivo dagli Stati Uniti perché si tratta di un umanitario problema, ma hanno affermato che non avrebbero accettato minori non accompagnati o persone con problemi di salute. Ciò potrebbe implicare che gli Stati Uniti continueranno ad accettare bambini nella contea, come al solito, ma resta da vedere se ciò includerà i loro genitori e/o tutori. Questa potrebbe essere un'altra situazione di separazione familiare in divenire, che RAICES dice che sta ancora accadendo in questo momento . Le organizzazioni per i diritti umani, insieme ai gruppi di immigrazione, hanno respinto la nuova politica di asilo del Paese, dicendo che viola la legge.


Il governo degli Stati Uniti viola i diritti dei richiedenti asilo e non assume le responsabilità ai sensi del diritto internazionale quando li espelle in Messico mentre cercano rifugio negli Stati Uniti Allo stesso modo, il governo messicano è complice di questa violazione quando accetta di accettare i richiedenti asilo fuggiti dai loro paesi attraverso il Messico per cercare rifugio negli Stati Uniti, il gruppo di difesa di Pueblo Sin Fronteras ha dichiarato venerdì in una dichiarazione, secondo CNN . Il governo degli Stati Uniti vuole trasformare il Messico in un vasto centro di detenzione per immigrati.

A dicembre, Nielsen ha rilasciato una dichiarazione sul cambiamento di politica, affermando che i richiedenti asilo non sarebbero stati in grado di scomparire negli Stati Uniti, lei disse . Dovranno attendere l'approvazione. Se viene concesso loro asilo da un giudice statunitense, saranno accolti in America. In caso contrario, verranno rimossi nei loro paesi d'origine.