Jharrel Jerome si apre sulle sfide di 'Quando ci vedono'

Foto: Instagram/@jharreljerome


Jharrel Jerome è una star, non si può negarlo. L'attore 22enne vincitore di un Emmy Award è arrivato al SCAD Festival del cinema di Savannah sembrava volare come diamine in un abito marrone per accettare il suo premio Breakout - e lo sapeva anche lui. Dopo il suo ruolo accattivante come Korey Wise - uno dei Cinque di Central Park che è stato ingiustamente condannato per stupro nel 1989 - in Netflix Quando ci vedono , Jerome ha catturato il cuore di molti.

https://www.instagram.com/p/B4TeODqHKan/

Il nativo del Bronx ha fatto la storia alla fine di settembre come il primo afro-latino a vincere un Emmy e ha ottenuto ancora più elogi per aver attirato l'attenzione sulla sua storica vittoria nel backstage. È un onore, disse Jerome quella notte. È una benedizione e spero che questo sia un passo avanti per i dominicani, per i latini, per gli afro-latini. È ora che siamo qui.

Questo ruolo è ciò che gli è valso il suo Breakout Award e il motivo per cui gli studenti del Savannah College of Art and Design in Georgia erano ansiosi di ascoltarlo sulla sua carriera fino ad ora e sulle sfide che ha dovuto affrontare.

Jerome ha condiviso la dura realtà di entrare nel personaggio per Quando ci vedono , principalmente perché interpretava una persona reale che è ancora viva oggi. E non una persona qualunque, ma un uomo che è stato in prigione per 14 anni, a pagare per un crimine che non ha commesso.


La cosa divertente della recitazione è che puoi costruire il tuo personaggio, ha detto Jerome in una stanza affollata il 30 ottobre insieme ai colleghi attori Beanie Feldstein ( Lady Bird ), Camila Morrone ( Topolino e l'orso ), e Mena Massoud ( Aladino ). Ma interpretando un personaggio reale, devi ignorare tutto questo. Hai una responsabilità. Hai giustizia da portare a una storia di ingiustizia. La storia di quest'uomo è così potente, così forte e dolorosa.

Jerome ha aggiunto che interpretare Wise è stato intenso su molti livelli emotivi, ed era un personaggio da cui non poteva semplicemente liberarsi dopo che la regista Ava DuVernay ha urlato, taglia.

Ho portato il mio lavoro a casa con me ogni sera, ha detto. Di solito, sono in grado di divertirmi sul set e andare a casa e fare quello che voglio, come andare a trovare i miei amici, rilassarmi e divertirmi. Ma con Quando ci vedono , Ho passato molte notti solitarie in cui non volevo parlare con nessuno... non potevo mangiare, non riuscire a dormire perché avrei riportato sul set il dolore di non essere me stesso. C'è una bellezza e una maledizione in questo.

Ha aggiunto che a volte si sentiva come se non sarebbe stato in grado di completare il progetto, pensando che fosse troppo. Jerome ha detto che era praticamente impossibile separarsi dal suo ruolo. Ci rimani, ci vivi, ed è questo che fa emergere la verità nella performance.

Getty Images per SCAD

Jerome ha anche condiviso con gli studenti che essere rifiutati dai progetti può rivelarsi una benedizione. Si è abituato a ricevere rifiuti, il che gli ha reso più facile non essere consumato dal processo di audizione e concentrarsi sulla recitazione.


Vuoi essere quello su milioni, ha detto, ma è sempre difficile, è sempre difficile. Ho guardato le mie audizioni come se fossero pratica... e pratica per migliorare con le audizioni. Ho ricevuto molti no prima di ottenere il mio primo, sì.

Jerome sta attualmente girando il suo prossimo progetto, Cowboy di cemento , al fianco di Idris Elba.

Articoli Interessanti