By Erin Holloway

Kylie Jenner ha fatto il piercing alle orecchie del suo bambino e le persone stanno saltando fuori

Foto: Instagram/Kylie Jenner


Qualche giorno fa Kylie Jenner ha pubblicato su Instagram un video carino di lei e del piccolo Stormi, e ancora una volta il popolo di Internet ha avuto qualcosa di negativo da dire al riguardo. Kylie, a quanto pare, aveva 5 mesi Le orecchie di Stormi sono trafitte e la prima volta che la mamma ha ricevuto un sacco di contraccolpi dai suoi seguaci.

Onestamente, non capisco. Ci sono molte ragioni per odiare Kylie – nonostante l'enorme fortuna che è riuscita ad accumulare, è facilmente la più insulsa di tutte le sorelle Kardashian-Jenner – ma la sua scelta di perforare le orecchie di sua figlia non è una di queste. Il piercing all'orecchio del neonato non è una novità, è stata una pratica consueta in molte culture, comprese quelle di quasi tutti i paesi dell'America Latina e dei Caraibi da generazioni.

Non ero nemmeno consapevole che fosse un problema così scottante fino a qualche anno fa, quando ero incinta di mia figlia e ho visto critiche simili sia alla sorella di Kylie Kim Kardashian che a Beyonce per aver fatto i piercing alle orecchie delle loro figlie quando erano bambini piccoli. Sono rimasto sbalordito. Le mie orecchie sono state forate quando avevo sei settimane e ho sempre avuto intenzione di far forare le orecchie di mia figlia il prima possibile.

Kylie Jenner/Instagram


Quindi ho letto alcune delle critiche, la maggior parte delle quali menzionava la modifica del corpo e come neonati e bambini piccoli siano troppo piccoli per dare il consenso a tali modifiche. Farei qualcosa di terribile se bucassi le orecchie di mia figlia da piccola? Ogni piccola latina che ho conosciuto crescendo aveva le orecchie forate, quindi non capivo la controversia. Ma ho scoperto che la maggior parte di quelle critiche sono state fatte da donne bianche, che ovviamente non conoscevano o addirittura rispettavano le pratiche tradizionali dei paesi in cui è comune forare le orecchie delle bambine già dalla nascita.

Definire abusi sui minori con piercing all'orecchio di un neonato è totalmente sconcertante. Chiunque abbia mai avuto un piercing alle orecchie sa che non fa quasi male e non è diverso dal pizzico di un'immunizzazione o di un prelievo di sangue. Confrontare un rito di passaggio culturale comune e non dannoso con gli abusi sui minori non è solo crudele, è insensibile e crea confusione su ciò che effettivamente costituisce l'abuso sui minori.

Per fortuna, persone provenienti da paesi come Spagna, India, Nigeria e altri sono rapidamente venute in difesa di Kylie, insegnando agli oppositori le norme sull'orecchio in tutto il mondo. Dopotutto, ognuno ha diritto a un parere ed è libero di fare le proprie scelte per i propri figli, ma non va bene attaccare un'altra madre per le sue decisioni, specialmente quelle che non causano danni o danni a nessuno.

Sapevo esattamente cosa stavo facendo quando le ho perforato le orecchie e che alcune persone non l'avrebbero approvato, e così anche Kylie. Sua sorella ha subito le stesse critiche con North West, quindi sono sicuro che sia stata avvertita prima di farsi forare le orecchie di Stormi, e le dico bene per non aver lasciato che le opinioni degli estranei influenzassero la sua decisione.

Visualizza questo post su Instagram

amore della mia vita

Un post condiviso da Kylie (@kyliejenner) il 10 gennaio 2020 alle 12:58 PST

Articoli Interessanti