'Orange Is the New Black' affronta i centri di detenzione ICE e l'immigrazione nell'ultima stagione

Foto: Unsplash/@morningbrew


Dopo sette stagioni di successo su Netflix, L'arancione è il nuovo nero si sta concludendo con un'ultima stagione degna di abbuffata incentrata sull'immigrazione e sui centri di detenzione per immigrati. Nella stagione 7, ILONB non esita a mostrare il trattamento disumano delle donne nei centri di detenzione attraverso due dei suoi personaggi principali.

Nel caso ve lo foste perso, nel finale della sesta stagione, Dominicana Blanca Flores (interpretata dall'attrice Laura Gómez) sarebbe stata rilasciata dal carcere di massima sicurezza di Litchfield – insieme a Piper (Taylor Schilling) – ma non appena mette piede fuori, è trasferito immediatamente in un centro di detenzione per immigrati.

ATTENZIONE: questa storia contiene spoiler

fiori-bianchi-oitnb

IMDB.com

L'ultima stagione riprende con Flores nel centro di detenzione US Immigration and Customs Enforcement (ICE) di Litchfield. Durante la serie, apprendiamo che Flores è stata trasferita in numerosi centri di detenzione, non è stata in grado di contattare il suo fidanzato per aggiornarlo su dove si trovasse e viceversa e non ha un avvocato che la aiuti con il suo caso.

Gómez ha parlato Cultura pop sull'ultima stagione di ILONB e di la trama straziante dell'immigrazione del suo personaggio. Ha detto che è stato straziante, ma anche umanizzante.


Per tutta la stagione, Flores fa amicizia con un'altra detenuta Carla, che sta aspettando di ricongiungersi con i suoi due figli. Durante il finale della serie, Flores può essere vista festeggiare con il suo avvocato una volta che si rende conto di aver ottenuto di nuovo la sua carta verde e può quindi essere vista viaggiare in Honduras per riunirsi con il suo fidanzato, anch'egli detenuto ed espulso all'inizio della stagione.

Questo sta accadendo davvero per le persone e per quanto sia stato doloroso per il pubblico vederlo, e per quanto sia stato difficile per noi ritrarlo, penso sempre... ma le persone in realtà stanno vivendo questo. Le famiglie vengono effettivamente separate. I mariti sono in realtà lasciati con dei fiori in attesa del loro partner. Che non si spegne mai. Quindi sento che questo è il motivo per cui questo spettacolo è così importante, aggiunge. Il nuovo centro di detenzione ICE a scopo di lucro che è stato introdotto nell'ultima stagione dello show diventa il luogo in cui si sviluppano varie trame e dove gli spettatori assistono ai risultati disumani della detenzione degli immigrati.

Jenji è arrivata all'inizio della sesta stagione affermando che una delle cose chiare che voleva fare era rivolgersi ai centri di detenzione per immigrati – questo è qualcosa su cui era irremovibile, ha detto il co-produttore esecutivo Brian Chamberlayne Il giornalista di Hollywood l'anno scorso riferendosi al creatore dello spettacolo Jenji Kohan.

https://www.instagram.com/p/BxxMlUuhxFY/

L'ultima stagione segna anche il ritorno dell'attrice colombiana Diane Guerrero nel ruolo dell'amata Maritza Ramos, insieme ad altri volti familiari delle passate stagioni. La trama di cinque episodi di Martiza si conclude con il rimpatrio di Ramos in Colombia dopo aver scoperto che sua madre le aveva mentito dicendole di essere nata negli Stati Uniti Guerrero ha anche personalmente risentito di esperienze simili. Ha parlato della deportazione dei suoi genitori in Colombia e ha vissuto da sola da quando aveva 14 anni.

I centri di immigrazione e detenzione si stanno moltiplicando in questo Paese e con ciò che abbiamo visto al confine e la separazione delle famiglie e le leggi disumane della nostra attuale amministrazione, Ho pensato che fosse molto importante raccontare questa storia nei panni di Maritza, detto guerriero Il giornalista di Hollywood.

maritza-flaca-oitnb

IMDB.com


Ma il ILONB gli showrunner non stanno solo puntando i riflettori sulla crisi dell'immigrazione attraverso la serie, ma hanno anche istituito The Poussey Washington Fund – dal nome dell'amato personaggio interpretato da Samira Wiley – che consentirà agli spettatori di contribuire a una campagna GoFundMe/CrowdRise a vantaggio una serie di organizzazioni tra cui: Un nuovo stile di vita: progetto di rientro , Coalizione contro la recidiva , College & Community Fellowship, Libertà per gli immigrati , Centro di diritto dei difensori degli immigrati , Il Consiglio nazionale per le donne e le ragazze incarcerate ed ex detenute , Progetto un Prison e il Associazione Carcere Femminile . Tutte le organizzazioni stanno lavorando per proteggere i diritti degli immigrati, porre fine alla carcerazione di massa e lottare per la riforma della giustizia penale e sostenere le donne colpite dalla carcerazione.

È qualcosa a cui bisogna prestare attenzione, educare se stessi ed essere proattivi. Vedendo i casi più innocenti, come quello di Maritza, o anche i casi in cui si verifica una sorta di criminalità, questo sistema non funziona per nessuno, ha detto Guerrero Il giornalista di Hollywood . Spero che questo porti un po' di luce su questo e che le persone possano avere una chiara comprensione di come appare il sistema di immigrazione in questo paese, riconoscere che è rotto e sapere che hanno un'enorme responsabilità nell'aiutare a risolverlo.

Articoli Interessanti