By Erin Holloway

La modella e attrice dominicana Sharon Gallardo si rende conto della mancanza di diversità nel teatro

Foto: Instagram/sharonc


Abbiamo ancora molta strada da fare, ma non possiamo negare di aver fatto passi da gigante quando si tratta di diversità e di vedere più donne di colore riflesse nella bellezza, nella moda, nel cinema e in televisione. Ma una cosa di cui non parliamo abbastanza è la mancanza di diversità nel teatro. Attrice e modella afro-latina, Sharon Gallardo può raccontarti in prima persona com'è. Se sei un fan di Beyonce e sei ossessionato dal Limonata album - come la maggior parte di noi - è probabile che tu riconosca Gallardo. In realtà era una delle tre donne che hanno modellato il merchandising di Beyonce durante il suo tour di formazione. Lo era anche lei recentemente apparso in Rivista di New York 'S: Il taglio . La bellezza dominicana e residente a New York si rende conto della mancanza di diversità che è ancora una realtà nel mondo della recitazione teatrale.

Sento che trovare lavoro come attore è difficile indipendentemente dal fatto che tu sia latina o meno. Ma è decisamente più difficile se sei una minoranza, dice a HipLatina. Anche il fatto che a volte mi candiderò per un ruolo da latina ma non intendono le latine che mi somigliano, intendono la latina tipo Sofia Vergara. Molte persone non hanno ancora familiarità con [l'idea] che essere latina significhi anche che puoi essere castano con i capelli ricci.

https://www.instagram.com/p/Bsq-oTZhyoK/

La diversità è stata un problema nel teatro per più tempo. Ad eccezione di musical come Hamilton , Sui tuoi piedi, e Il colore viola, non vedi ancora molti spettacoli con neri, latini o asiatici-americani che interpretano i protagonisti. Gli attori bianchi continuano a dominare. Uno studio del 2018 della Asian American Performers Acting Coalition (AAPC) lo ha rilevato c'è stato un aumento del 30 percento in ruoli teatrali per attori di minoranza ma è ancora una lenta salita, soprattutto per le produzioni al di fuori di Broadway.


È la mancanza di diversità che Gallardo ha sperimentato nella recitazione in generale (teatro, TV e film) che l'ha spinta a questo progetto particolare: un'opera teatrale intitolata Il test di gravidanza che è arrivato al New York Theatre Festival questo mese.

https://www.instagram.com/p/BujrZfRByO1/

Il test di gravidanza è un'opera teatrale scritta da una mia amica che ha frequentato la scuola di recitazione con me qui a New York, dice. Si chiama Lucia Gomez-Robledo ed è un'attrice e scrittrice messicana. Quando mi ha inviato questo materiale dopo aver recitato in Messico al Microteatro, sono stato immediatamente attratto dal materiale.

Non solo a Gallardo è piaciuta la sceneggiatura e ha voluto supportare la sua amica, ma il fatto che lo spettacolo fosse composto da tutti attori stranieri l'ha davvero attratta. Interpreta Wright Lucia Gomez-Robledo è di Città del Messico, il regista Ron Tsur è israeliano, l'attrice Fleur Voorn è dei Paesi Bassi e Gallardo, come accennato in precedenza, è originaria della Repubblica Dominicana. Facendo parte di una produzione diversa scritta da una collega latina le ha parlato e dopo aver ricevuto il permesso di Robledo, Gallardo ha deciso di tradurre lo spettacolo e produrlo a New York.

Ero davvero entusiasta di lavorare su questo perché mi sono reso conto che devi andare a fare le tue cose e difendere la tua gente invece di [aspettare] che qualcuno ti dia una possibilità.

Visualizza questo post su Instagram

Oggi ho fatto un giro in fronte‍//treccia del fantastico @___allure @glamandgo_

Un post condiviso da Sharon Gallardo-Cabrera (@sharongc) il 9 dicembre 2018 alle 14:04 PST

Nella commedia, Gallardo interpreta Adriana, un'illustratrice freelance di 28 anni che sospetta di essere incinta e non la prende bene. Il suo amico avvocato Alex (interpretato da Fleur Voorn) cerca di aiutarla a superare questa folle crisi ma alla fine Gallardo deve prendere una decisione.


Una delle cose che spicca davvero sul personaggio di Gallardo – che è latina – è che non incontra nessuno degli stereotipi negativi a cui spesso vediamo associati i personaggi latini. Anche la possibilità di una gravidanza viene affrontata in un modo che sembra riconoscibile per qualsiasi donna sui 20 anni, che continua a perseguire i suoi sogni di carriera.

Questa è la cosa con il mio personaggio, mi sento come se fosse questa artista/persona dallo spirito libero che non ha mai affrontato una situazione che cambia la vita prima e non è nemmeno abituata a [chiedere] aiuto, dice Gallardo. Sento che ci sono molti ruoli che i compagni latini evitano di fare, ma per me, a seconda di come sono scritti, credo che le storie debbano essere raccontate e meritino di essere raccontate. Come donne, possiamo essere tutte in questa posizione e tutte abbiamo quell'amica che ha la sua vita insieme [con] il lavoro d'ufficio perfetto e brillante o almeno così sembra.

Gallardo crede che tempi come questi ispirino le donne di colore a prendere in mano la situazione scrivendo e creando i ruoli che vogliono vedere.

È importante perché la rappresentazione è importante... mi rattrista così tanto vedere i bianchi interpretare ruoli che avrebbero dovuto essere per un attore asiatico, nero o ispanico. Almeno parlando per me, crescendo nella Repubblica Dominicana e guardando le soap opera messicane, nessuno mi assomigliava. [Non mi sono sentito riflesso nella recitazione] fino a quando Il principe di Bel-Air è arrivato e [ho notato che il personaggio di Hillary mi somigliava]. Prima di allora, non mi sono mai sentito come un attore in TV.

Quanto a ciò che Gallardo vorrebbe che le persone portassero a casa da questa produzione: un senso di responsabilizzazione.

Direi che le donne forti dovrebbero rafforzarsi a vicenda perché alla fine della giornata Alex e Adri (i due migliori amici nella commedia) sono molto diversi ma entrambi hanno paure e giornate belle e giornate brutte, dice. È come la famosa citazione, 'tutti si sentono come tutti gli altri, ma non allo stesso tempo'. L'esperienza umana non è esclusiva, lo sai e, indipendentemente dagli alti e bassi, avere amici che sono lì per te è una grande benedizione.

Il test di gravidanza sarà in scena all'Hudson Guild Theatre di New York fino a domenica 10 marzo.

Articoli Interessanti