#ICEBae: un ufficiale di pattuglia di frontiera di Latina è di tendenza e le persone non sono felici

#icebae kiara cervantes

Foto: Twitter/@kiarace24


Chiunque accedesse a Twitter oggi l'avrebbe visto Tendenza #ICEBae e ha trovato l'immagine dell'agente della dogana e della pattuglia di frontiera Kiara Cervantes che lavorava alla sicurezza durante la visita al confine del vicepresidente Mike Pence. L'hashtag di tendenza continua a guadagnare slancio su Twitter e Cervantes ha persino creato un account in risposta alla sua improvvisa viralità. L'agente CBP Cervantes ha attualmente oltre 37.000 follower.

https://www.instagram.com/p/Bz9on99BiOc/

Account Instagram di Latinx @xicanisma_ ha sottotitolato il loro post sull'#ICEBae trending dicendo, accedo a Twitter e vedo che ICEBAE è di tendenza... ?come... è questa la realtà in cui viviamo? I razzisti (anche molti MoC, come al solito) hanno letteralmente sete di questa [donna].

L'agente del CBP, soprannominato #ICEBae sui social media, ha preso su Twitter per confermare che è, infatti, la donna nel selfie virale. Sono io, sono un doganiere con sede in Texas, e sì, non so cos'altro dire, dice in un video pubblicato su Twitter .


È pazzesco... ma eccomi qui, ha scritto in un tweet . Ho sentito qualcosa su un'immagine virale. Vorrei dire che stavo solo facendo il mio lavoro... fornendo sicurezza per la visita di @VP. È stato un onore e sono molto orgoglioso del mio lavoro!

https://twitter.com/kiarace24/status/1150817142817861633

Ha anche risposto a un paio di tweet che criticavano lei e il selfie che ha scattato.

Per esempio, lei ha risposto alla prima Chiamante quotidiano editore e opinionista Scott Grier, dicendo: Grazie per aver visto quanto può essere difficile il mio lavoro... non solo perché sono latinoamericano ma solo, in generale, la grande quantità di persone che attraversano ILLEGALIMENTE ogni giorno e l'elaborazione può avere un impatto su chiunque, di qualsiasi sesso e qualsiasi corsa.

Diverse pubblicazioni dei media l'hanno contattata per un commento, ma lei ha risposto che non avrebbe parlato con la stampa senza prima parlare con il suo datore di lavoro.

Non appena #ICEBae ha iniziato a fare tendenza, molti si sono rivolti ai social media per condannarla per aver contribuito alla crisi al confine tra Stati Uniti e Messico e per ciò che la Rep. Alexandria Ocasio-Cortez chiama campi di concentramento – dove le famiglie dei migranti sono detenute in condizioni di vita disumane.

Sul sito ufficiale del Department of Homeland Security, l'ICE ha addirittura un'intera pagina dedicata alle sue agenti e un rispettivo hashtag, #ICEwomenwork . Ma Kiara Cervantes (#ICEBae) è una rarità con ProPublica riportando che solo il cinque per cento di oltre 60.000 agenti CBP sono donne.


Vicki Gaubeca, direttrice della Southern Border Communities Coalition, ha detto alla pubblicazione che il recente segreto di Border Patrol Facebook gruppo è solo un altro esempio del sessismo e della misoginia che dilagano in Border Patrol. Ecco perché sono i peggiori nel reclutare donne, aggiunge.

Molte persone sui social media stanno anche chiamando altri uomini di colore in particolare per aver usato #ICEBae, trattandolo come uno scherzo e non vedendo il quadro più ampio.

In uno dei suoi ultimi tweet, Cervantes ha scritto, WOW sono in soggezione. Grazie a tutti per il supporto! Il mio lavoro è così frenetico in questo momento, ma sono grato. Amo proteggere il mio paese! E amo i miei sostenitori!

Articoli Interessanti