L'esperienza della madre di Rosario Dawson con il machismo è fin troppo familiare

Foto: Wikimedia/Gage Skidmore


Il prossimo film di Rosario Dawson e Katherine Heigl, Indimenticabile , è un ammonimento, ha spiegato la regista Denise Di Novi. Se fai perno della tua identità sull'essere desiderato da un uomo o desiderabile da un uomo... se credi a tutti i condizionamenti culturali che sei prezioso solo se sei sexy e giovane, sei fregato.

Il film mette le due donne l'una contro l'altra. Tessa Connover (Heigl) deve guardare mentre il suo ex marito va avanti con la sua nuova donna, Julia Banks (Dawson), ma si rifiuta di lasciarli vivere felici e contenti. Mentre il dramma si svolge, vediamo queste due donne soffrire a causa di quel condizionamento, ha condiviso Di Novi.

Sembra che la maggior parte di noi abbia sofferto a causa di quel tipo di condizionamento, anche se la maggior parte di noi non si accende completamente psicopatico come il personaggio di Heigl per questo. Durante una conferenza stampa per il film, Dawson, Heigl e Di Novi, tre donne provenienti da percorsi di vita diversi, hanno rivelato che il condizionamento culturale era qualcosa con cui tutti potevano relazionarsi. È probabile che anche la maggior parte di noi possa farlo. Fin dalla giovane età, alle donne viene detto che il nostro valore dipende in qualche modo da un uomo. Possiamo ottenere e assicurare un uomo di successo? Siamo buoni allevatori per quell'uomo? Rimarremo a guardare in modo da poter sempre fare appello a quell'uomo? La lista potrebbe continuare all'infinito.

Dawson ha aggiunto che il condizionamento viene spesso tramandato di generazione in generazione. L'afro-latina ha ricordato l'esperienza della madre cresciuta in un ambiente pesantemente maschilista.

La mia bisnonna ha cresciuto mia nonna e poi mia madre. Sai, avevi tutte queste donne forti in una casa e mia madre aveva quattro fratelli in casa che crescevano, ne ha cinque tutti insieme, è l'unica ragazza. Ma doveva alzarsi e cucinare e pulire. E [quando] mia nonna veniva dal lavoro, davano da mangiare a [tutti]. Mia madre si è resa conto da adulta, più tardi nella vita, che il motivo per cui le piace la carne più croccante è perché mangiava sempre per ultima. Che cosa incasinata perché lei aveva queste donne: era una famiglia matriarcale, erano le capofamiglia, ma questo condizionamento era comunque passato.


Quanto è reale?! Non c'è una festa di famiglia in cui sono stato in cui non vedo prima gli uomini serviti, dopo che le donne hanno passato ore a preparare i pasti. Si spera che, con la conoscenza e la consapevolezza di Dawson, la catena del machismo possa essere spezzata nella sua famiglia. Dopotutto, se vogliamo rompere i cicli delle cattive abitudini, il cambiamento deve iniziare da noi.

Indimenticabile è nelle sale il 21 aprile.