La deputata Pramila Jayapal è stata arrestata con altre donne per aver protestato contro l'ICE

Foto: Wikimedia Commons/US House Office of Photography


Più di 2.000 donne si sono radunate giovedì alla marcia delle donne a Washington DC per protestare contro la separazione familiare delle famiglie di immigrati da parte dell'amministrazione Trump al confine e la politica di tolleranza zero. Vicino a 600 donne sono state arrestate per disobbedienza civile di massa . Tra le donne arrestate c'era la deputata Pramila Jayapal di Washington, il primo membro del Congresso ad approvare l'abolizione dell'ICE.

All'inizio di questa settimana, il rappresentante Mark Pocan ha annunciato il suo piano per elaborare un disegno di legge per abolire l'ICE. Sto introducendo una legislazione che abolirebbe l'ICE e reprimerebbe la direttiva generale dell'agenzia di prendere di mira e radunare individui e famiglie, ha scritto in una dichiarazione. Le azioni spietate di questa agenzia maltrattata non rappresentano i valori della nostra nazione e gli Stati Uniti devono sviluppare un sistema di immigrazione più umano, che tratti ogni persona con dignità e rispetto.

I sostenitori del movimento includono il rappresentante dell'Oregon Eric Blumenauer, il rappresentante di Washington Pramila Jayapal e il rappresentante del Massachusetts Jim McGovern. Jayapal non solo è stato arrestato giovedì, ma ha aiutato nella pianificazione il protesta ancora più ampia che accadrà questo sabato.

https://twitter.com/MrDanZak/status/1012421935358185473

La missione alla base della marcia e il motivo per cui così tante di queste donne hanno rischiato l'arresto, è stata quella di far sapere all'amministrazione Trump che le persone chiedono di invertire la politica di tolleranza zero e di liberare i bambini che sono stati separati dalle loro famiglie e detenuti in affido e strutture - alcuni in città come New York , lontano dai loro genitori.


Sono così orgoglioso di queste donne che capiscono in che momento serio ci troviamo e in che cosa crudele, disumana, intollerabile e non americana stiamo facendo grazie all'amministrazione Trump, ha detto Jayapal ELLE.com poco dopo essere stata rilasciata dal suo arresto. Quando ero nella prigione federale, ho visto un foglietto che una madre mi ha passato con il suo nome, il suo numero di identificazione e poi presumibilmente i suoi figli, tranne per il fatto che ha detto: 'Questi non sono i miei figli'. che l'amministrazione Trump non ha idea di quali bambini appartengano a quali genitori e dove siano.

L'amministrazione Trump afferma che stanno facendo sforzi per riunire le famiglie, ma è stato un processo molto lento. Infatti, all'inizio di questa settimana un giudice federale ordina all'amministrazione di accelerare i ricongiungimenti familiari . Il giudice Dan M. Sabraw del tribunale distrettuale degli Stati Uniti per il distretto meridionale della California ha concesso loro 30 giorni per riunire le famiglie separate dalla politica di azione penale a tolleranza zero dell'amministrazione. Abbastanza interessante, l'amministrazione afferma di avere a database progettato per tenere traccia di tutti i bambini separati e i loro genitori MA non hanno prove per dimostrare che esiste davvero, il che significa che probabilmente non lo è.

Abbiamo molto da fare e questa è ancora una crisi di proporzioni estreme, ha detto Jaypal elle.com . Come membro del Congresso, è un peccato che questo governo, il mio governo, stia facendo questo ai bambini... Penso che sia davvero una cosa bellissima che le persone si permettano di sentire così profondamente la tragedia di ciò che stiamo facendo. Ed è questo che li sta rivelando, quindi sono solo grato alle persone che si rifiutano di lasciare che questo muoia e che lo stanno mantenendo in prima linea anche con tutte le questioni importanti che abbiamo di fronte a noi.

Articoli Interessanti