By Erin Holloway

La latina gay Lupe Valdez vince la nomination per il governatore del Texas

Foto: Wikimedia Commons/Asusxx2051


Lupe Valdez ha ottenuto una grande vittoria ieri sera in Texas. L'ex sceriffo della contea di Dallas - e veterano degli Stati Uniti apertamente gay - ha battuto Andrew White nel ballottaggio democratico e ora è ufficialmente in corsa per essere il governatore del Texas. Nelle elezioni di novembre, Valdez affronterà il governatore repubblicano Greg Abbott. Se vince, non solo sarà la primo governatore di Latina , ma anche il primo governatore democratico dello stato del Texas in 30 anni. Quindi lei ha una possibilità?

Sento costantemente che questa sarà una battaglia così in salita, Valdez ha detto ai tifosi ieri sera a Dallas . Per favore, dimmi quando non ho avuto una battaglia in salita, ha detto. Valdez continua dicendo che da bambina doveva prendere un autobus urbano da casa a scuola, che era dall'altra parte della città. Ha detto di aver anche affrontato una dura battaglia quando ha svolto due o tre lavori per andare al college. Sto diventando dannatamente bravo nelle battaglie in salita.

Una grande battaglia che attende Valdez è quale sarà la sua strategia per affrontare Abbott. Vari organi di stampa riferiscono che i fondi della sua campagna per la gara di novembre sono ben 41 milioni di dollari. Alcuni potrebbero pensare che i soldi non dovrebbero avere un ruolo importante quando si tratta di elezioni, ma i fondi per la campagna elettorale sono tutto. Senza un marketing adeguato, Valdez potrebbe perdersi nel mix. Le persone, tuttavia, rimangono ottimiste. Se è arrivata così lontano, chissà fino a che punto può arrivare.

Potrebbe avere tutti quei soldi, ma abbiamo la base, ha detto Valdez Texas Tribune . Di sicuro, nessuno comprerà queste elezioni.

Ieri sera Valdez ha ribadito di avere le carte in regola per vincere la gara di novembre perché rappresenta il popolo del Texas.

Sono la candidata del texano medio e quotidiano, ha detto nel suo discorso di vittoria. E non smetterò mai, mai, mai di lavorare per te.

Articoli Interessanti