By Erin Holloway

La prima deputata latina Ileana Ros-Lehtinen annuncia il ritiro

Foto: Congresso degli Stati Uniti


Dopo quasi tre decenni di servizio come membro del Congresso, la rappresentante Ileana Ros-Lehtinen (R-FL), ha annunciato il suo ritiro. È diventata la prima latina e la prima cubano-americana eletta al Congresso nel 1989. Qui, diamo un'occhiata a come ha infranto il soffitto di vetro e cosa significano i suoi successi per le latine in futuro.

Il suo inizio

La vocazione di Ros-Lehtinen alla politica risale al suo inizio come insegnante e preside di una scuola elementare bilingue a Hialeah negli anni '70 e '80. Oggi possiamo dare per scontato il concetto di scuola bilingue, ma negli anni '80 il bilinguismo nel sud della Florida era piuttosto controverso. Attivisti solo inglesi come Emmy Schaeffer hanno fatto una campagna per abrogare lo status dello spagnolo come seconda lingua ufficiale nella contea di Miami Dade. Ros-Lehtinen ha fatto della sua missione quella di lottare per un sistema educativo a beneficio della variegata comunità e famiglie del sud della Florida come la sua.

Diritti LGBT

Un vero crociato nella lotta per i diritti LGBT, Ros-Lehtinen è diventato il primo repubblicano a farlo sostenere l'abrogazione della legge sulla difesa del matrimonio. Madre di un figlio transgender, è diventata una forte sostenitrice dell'uguaglianza matrimoniale nel Partito Repubblicano e si è posta l'obiettivo di educare gli altri sull'argomento. È stata uno dei membri fondatori del caucus per l'uguaglianza LGBT.

Riforma degli aiuti finanziari


Se hai richiesto un aiuto finanziario, sai che il processo può essere piuttosto complicato, per non parlare del tempo. Il sito web di Ros-Lehtinen è pieno di consigli per i candidati e ha uno staff dedicato per assistere gli studenti bisognosi. Ha anche lavorato per semplificare e snellire il processo con riforme degli aiuti e opzioni aggiuntive per il rimborso.

Perché la politica estera colpisce vicino a casa

Immigrato e rifugiato politico negli Stati Uniti da Cuba a soli otto anni, la politica estera è inseparabile dagli affari interni per Ros-Lehtinen. La sua famiglia ha vissuto in prima persona la Cuba di Castro, quindi è stata una dura critica del regime dittatoriale e una sostenitrice di Programmi per i rifugiati cubani. Al momento della sua morte, lei non si è trattenuto nel denunciare Castro e ha sfruttato questa opportunità per continuare a sostenere una maggiore libertà e democrazia sull'isola. Ha anche espresso la sua opposizione ad altre dittature e violazioni dei diritti umani, in particolare in Venezuela .

Guardando avanti

In un'intervista con Katie Couric poco dopo essere stata eletta, Ros-Lehtinen espresso la sua incredulità che ci volle fino al 1989 perché una Latina venisse eletta al Congresso. Ma dopo il suo successo, le latine hanno continuato a martellare il soffitto di vetro politico. Proprio lo scorso anno, Catherine Cortez Masto è diventata la prima senatrice latina. E non ci sono segni di rallentamento di questo movimento.

Ros-Lehtinen potrebbe essere ricordata soprattutto per una delle sue strategie chiave: lavorare attraverso il corridoio. Da quando ha iniziato la sua carriera in politica, si è concentrata maggiormente sul servizio ai suoi elettori piuttosto che sull'allineamento con gli obiettivi del Partito Repubblicano. In un distretto in gran parte democratico, è riuscita a essere eletta per quindici mandati consecutivi grazie alla sua volontà di farlo rompere con le linee del partito e rappresentano invece le opinioni del suo distretto. Mentre il futuro del suo seggio al Congresso potrebbe essere in aria , i potenziali successori potrebbero imparare meglio da come ha lavorato instancabilmente come voce bipartisan per il popolo. Ed essere in grado di lavorare a stretto contatto con gli altri indipendentemente dalle loro opinioni è qualcosa da cui tutti possiamo imparare.