Latina non documentata partorisce all'interno della chiesa per evitare il GHIACCIO

Foto: Unsplash/@kfred

Negli ultimi due anni, Ingrid Encalada Latorre ha chiamato a casa la Chiesa Unitaria Universalista di Boulder, in Colorado. È anche il luogo in cui il immigrato peruviano senza documenti ha dato alla luce il suo terzo figlio poche settimane fa.


È stata una lunga strada per la donna di 36 anni che ha cercato rifugio varie chiese dal 2016 . In molti modi, tuttavia, la sua lotta per rimanere in questo paese è iniziata quando è arrivata per la prima volta negli Stati Uniti a 17 anni quando ha utilizzato documenti contrari alla legge per ottenere lavoro. Le informazioni che ha usato appartenevano a un criminale ed è rimasta coinvolta nel pasticcio, che alla fine le è costata la libertà. Tuttavia, la moglie e madre di tre figli rimane fiduciosa con la nascita di sua figlia.

Avere un bambino è sempre una luce di vita , ha detto Latorre in un'intervista a La bestia quotidiana . Sono entusiasta di avere la mia bellissima bambina e i miei due figli, che amo moltissimo. La mia vita continua e questo sistema rotto non fermerà la mia lotta per tenere unita la mia famiglia.

Latorre ha partorito naturalmente dopo 15 ore con l'aiuto di un'ostetrica, anche se il Rev. Eric Posa, ministro ad interim presso la Chiesa Unitaria Universalista di Boulder, ha spiegato che non erano a conoscenza di ciò che intendeva fare fino all'ultimo minuto. Si discuteva se avrebbe partorito o meno in ospedale, ma alla fine sapevano che sarebbe stato troppo rischioso lasciare la chiesa.


Sebbene sia ampiamente noto che alcune aree sono vietate agli agenti di immigrazione tra cui scuole, chiese e ospedali, quest'ultima posizione non ha impedito a ICE di presentarsi . Sotto l'amministrazione Trump, Gli agenti dell'ICE hanno arrestato gli immigrati privi di documenti in viaggio verso l'ospedale e le strutture mediche.

Anche la rappresentante Alexandria Ocasio-Cortez ha visitato Latorre il mese scorso prima del parto per portare consapevolezza sulle politiche di immigrazione infrante che abbiamo in atto. La scorsa settimana, Ingrid Latorre ha partorito all'interno di una chiesa del Colorado dove la comunità religiosa locale la sta proteggendo, ha twittato il rappresentante Ocasio-Cortez. Ci siamo incontrati nella sala ricreativa della chiesa dove ha avuto il travaglio. Se avessimo un sistema di immigrazione funzionante con un vero percorso verso la cittadinanza, non dovremmo vivere così.

Il coraggio di Latorre non è solo quello di aver partorito all'interno di una chiesa, o di aver vissuto per anni nella paura della deportazione. È che attraverso tutte le sue lotte, continua a essere una sostenitrice di se stessa, dei suoi figli e di altri immigrati privi di documenti.

In un sistema che direbbe alle persone che sono meno umane di coloro che sono cittadini nativi, e specialmente quelli di noi con la pelle bianca, e in un sistema che scoraggerebbe attivamente il resto di noi dal trattare Ingrid e altri come lei come completamente umano, ha deciso di non limitare e ridurre la sua vita , ma per ampliare la sua famiglia, il Rev. Eric Posa ha detto al Bestia quotidiana . Ingrid conosce perfettamente i pericoli ei pericoli della sua situazione, ed è un tale impegno per la vita fare una scelta per far crescere la sua famiglia e portare nuova vita nel mondo.

Articoli Interessanti