By Erin Holloway

Lavorare troppo aumenta il rischio di diabete nelle donne

Foto di Josefa nDiaz su Unsplash

Foto: Unsplash/Josefa nDiaz


Uno studio pubblicato all'inizio di questa settimana suggerisce che le donne che lavorano più di 45 ore settimanali su base regolare hanno a maggior rischio di diabete rispetto alle donne che lavoravano con un orario regolare di 35-40 ore settimanali. Non è stato rilevato un aumento del rischio di diabete per gli uomini che lavorano per orari simili.

Lo studio, che ha tracciato i dati nel corso di 12 anni, ha incluso più di 7000 persone dal Canada e ha concluso che le donne che lavorano per lunghe ore in realtà avevano un rischio del 63% di sviluppare il diabete, che è uno dei principali killer di donne sia negli Stati Uniti che Canada. La malattia è la numero sette causa di morte per uomini e donne negli Stati Uniti ed è la numero sei in Canada. Secondo il rapporto del 2015 del Center for Disease Control, quella classifica sale a numero cinque per le latine e numero quattro per le donne nere in America.

Sebbene lo studio canadese non abbia menzionato specificamente le donne di colore, i ricercatori hanno suggerito che potrebbe esserci una correlazione tra il rischio e il tipo di lavoro svolto dalle donne, indicando che studi precedenti hanno dimostrato che le persone che lavorano di più in lavori meno pagati hanno un rischio maggiore anche del diabete, il che significa che potrebbero esserci alcune implicazioni socioeconomiche in gioco.


Lo studio prende anche atto del fatto che, sebbene la differenza di rischio tra i generi non sia chiara, è possibile che le donne tendano a svolgere più lavori domestici nelle ore libere rispetto agli uomini e che abbiano meno tempo da dedicare alla cura di sé e gestione dello stress.

Lo stress e l'ansia, che sono spesso causati dal sovraccarico di lavoro e dal sovraccarico, come molti di noi ora sanno, possono avere effetti importanti sulla salute fisica e sul benessere e possono anche influenzare le abitudini di dieta, sonno ed esercizio fisico, che hanno tutti il ​​potere per tenere a bada il diabete.

Avendo una storia familiare di diabete, non posso fare a meno di pensare che ci sia davvero qualcosa in questo. Vengo da una lunga stirpe di latine che si sono lavorate fino all'osso ogni giorno e hanno impiegato pochissimo tempo per prendersi cura di se stesse, molte delle quali soffrono o soffrono ancora di diabete. La connessione sembra evidente e poiché siamo già a maggior rischio per questa malattia mortale, migliorare l'equilibrio tra lavoro e vita privata sembra un buon modo per ridurre al minimo parte di questo rischio, soprattutto perché trovare il tempo per prendersi cura di sé e rilassarsi viene fornito con anche una miriade di altri vantaggi.

I ricercatori hanno anche stabilito il collegamento tra il costo economico dell'aumento dei tassi di diabete per i datori di lavoro, incoraggiandoli a ridurre i carichi di lavoro dei dipendenti. I luoghi di lavoro dovrebbero sicuramente aiutare le persone a lavorare di meno, ha affermato il coautore dello studio Mahee Gilbert-Ouimet. Alla fine, la loro salute dipende da questo.