Donne messicane espulse dalla piscina della Carolina del Nord per aver suonato musica spagnola

Attacco razzista Flex Fitness NC

Foto: Screenshot / TikTok / @ esposatoxica


Attacchi razzisti contro la comunità Latinx purtroppo non sono una novità, con due delle più violente sparatorie di massa nella storia degli Stati Uniti sono il Scatto a impulsi a Orlando e il Sparatoria di Walmart a El Paso . Mentre quei tragici eventi hanno causato la morte di 72 persone, ciò che vediamo più spesso sono attacchi razzisti contro i Latinx attraverso aggressioni verbali e attacchi alimentati semplicemente condividendo lo stesso spazio pur essendo visibilmente Latinx. Ci sono stati troppi casi di persone aggredite verbalmente in pubblico per parlando spagnolo e ora un gruppo di donne messicane è stato aggredito per aver suonato musica spagnola in una piscina pubblica. Veronica Ramirez e le sue amiche sono state molestate il 12 luglio a Hendersonville, nella Carolina del Nord, e ora i social media stanno rispondendo dopo che il filmato è stato rilasciato dopo l'aggressione.

L'incidente è stato condiviso da Bianca Emma (@esposatatoxica) su TikTok dove è diventato rapidamente virale ottenendo più di 1 milione di visualizzazioni e poi l'amica di Ramirez, Bonnie Corral ha lanciato un GoFundMe dettagliare l'incidente. Secondo Corral, il gruppo, insieme ad alcuni bambini, aveva deciso di visitare la piscina del Flex Fitness and Recreation Center accanto alla sede di Zumba di Veronica, Zum-garu. Hanno pagato per l'ingresso e dopo essersi sistemati hanno iniziato a suonare musica spagnola, come fanno comunemente altri clienti in quel luogo, spiega. Uno dei clienti si sarebbe lamentato dicendo che non gli piaceva la musica messicana e, come afferma Ramirez nel video, il proprietario li ha affrontati in modo scortese, quindi ha disconnesso l'altoparlante e l'ha portato con sé. Ha quindi contattato il dipartimento dello sceriffo locale che li ha scortati fuori dai locali.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da HipLatina (@hip_latina)

Per aggiungere la beffa al danno, Ramirez è un inquilino di questa struttura e paga il proprietario di Flex Fitness $ 1500 al mese, ma il giorno seguente sarebbe arrivata al suo centro Zumba per trovare una lettera di sfratto. Il GoFundMe è stato istituito per aiutarla a trovare una rappresentanza e per sostenere lei e i suoi due figli e finora ha raccolto $ 10.000 per raggiungere l'obiettivo di $ 100.000.


In un aggiornamento pubblicato tramite TikTok, Bianca ha condiviso di aver sperato che il video portasse a delle scuse, ma invece il proprietario e le sue figlie hanno iniziato a picchiare le donne online. Spiega che il filmato mostra le donne bianche al centro che le chiamano puttane messicane. Quindi condivide una registrazione di Veronica che mostra l'avviso di sfratto che ha ricevuto informandola che aveva 10 giorni per raccogliere le sue cose e lasciare i locali.

@moglie tossica

Rispondi a @85manny05 sfortunato aggiornamento. Cosa possiamo fare?

♬ suono originale – Bianca Emma Figueroa

Il nostro obiettivo è raggiungere l'uguaglianza nella contea di Henderson e in tutte le aree circostanti in cui capita di imbattersi in questa pagina. Oltre a fornire i fondi necessari per la rappresentanza e il trasferimento in questa materia, ha scritto Corral sulla pagina GoFundMe.