Le Skate Mamis di Porto Rico stanno incoraggiando le ragazze a fare skateboard

Foto: Unsplash/@a_d_s_w


Un gruppo di giovani donne a Porto Rico stanno rivendicando spazio nel mondo dominato dagli uomini dello skateboard, consentendo alle ragazze di dedicarsi a questo sport.Per Grace Fernandez, 21 anni, pattinare è quasi come un atto meditativo e negli ultimi due anni ha reclutato ragazze per unirsi al divertimento con il suo collettivo Mamme di skate.

Esco sul mio skateboard e mi concentro su qualcos'altro , non problemi o cosa è successo durante una brutta giornata, ha detto a Paper Magazine.

Visualizza questo post su Instagram

SIAMO UGUAGLIANZA FORZA AMORE. . #SKATEMAMIS @p.d.m.u

Un post condiviso da VISUALIZZAZIONE (@skatemamis) il 9 gennaio 2019 alle 10:50 PST

La gang di ragazze va oltre un semplice gruppo di giovani donne con un interesse comune, è un tentativo dal basso di ritagliarsi uno spazio nella cultura dello skateboard e nell'industria dell'isola.

I loro membri sono in tutta l'isola principale e hanno un'età compresa tra circa 14 e 28 anni e la gamma potrebbe espandersi poiché Fernandez porta costantemente nuove ragazze.

L'hype è molto diverso e i progressi sono davvero diversi da quando pattinavo con i ragazzi rispetto a quando pattinavo con le ragazze, dove tutti noi ci sentiamo connessi in un modo diverso, ma allo stesso tempo, lo stesso. Perché siamo tutti a livelli diversi di skateboard, ma impariamo tutti allo stesso tempo; abbiamo sempre qualcosa da imparare e questo ci collega. Volevamo avere un posto dove poter pattinare tutti insieme — avere quello spazio libero dove ci sosteniamo a vicenda per continuare a pattinare. Perché quando ho iniziato, non esisteva, ha detto.

Visualizza questo post su Instagram

Festa questo fine settimana! -Grati per questa opportunità, è stato un piacere poter condividere lo spazio, le idee e il processo creativo con ognuno di voi corillo! Presso lo studio Open di @sofiamaldo @hieloair #SKATEMAMIS

Un post condiviso da VISUALIZZAZIONE (@skatemamis) il 6 maggio 2019 alle 18:17 PDT

Mentre Fernandez è sull'orlo del cambiamento a Porto Rico, anche gli Stati Uniti si stanno evolvendo quando si tratta di riconoscere le skateboarder donne.Lo skateboard è stato creato intornoalla fine degli anni '40 o all'inizio degli anni '50 in California, ma la prima skateboarder professionista donna al mondo non è esistita fino al 1998, quandoElissa Steamer ha firmato con Toy Machine.


Nel corso della storia di questo sport, le donne hanno interpretato ruoli chiave tra cui la 32enne messicana-americana Vanessa Torres. È una delle migliori skateboarder al mondo e nel 2003 è diventata la prima donna protagonista degli X Games nelle competizioni di skateboard, dove si è classificata prima nell'evento di strada.

Torres ha parlato con rivista di moda su come le skateboarder donne stanno iniziando solo ora a ottenere più sponsorizzazioni e opportunità di approvazione dando loro una migliore possibilità di avanzare professionalmente e personalmente.

È un po' agrodolce nel senso che lo faccio da quasi due decenni. Come sarebbe stato fantastico se tutte le opportunità che si presentano per questa generazione fossero esistite per noi, dice Torres, che è nato e cresciuto in California. Ma è dolce nel senso che sta succedendo, e mi sento come se donne come Lacey, Alexis e io avessi giocato un ruolo in questo.

Si riferisce agli skateboarder professionisti e alle medaglie d'oro degli X Games, la 27enne Lacey Baker e la 32enne Alexis Sablone.

Discute anche di come la sua amica, la 23enne Jenn Soto del New Jersey, andrà alle Olimpiadi come uno dei 16 membri dellainaugurale della squadra nazionale di skateboarding degli Stati Uniti. Gareggerà per qualificarsi ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020 nella divisione Women's Street.

Questa lunga strada verso l'accettazione nel settore negli Stati Uniti è quella che Fernandez sta lentamente ma inesorabilmente coltivando a Porto Rico.

Proprio come afferma sul suo sito web, Skatemamis è un movimento di donne nato dalla necessità di poter esprimere con la stessa grandezza, libertà e rispetto. Ispirato a difendere la parità di genere in tutti i suoi aspetti.

Visualizza questo post su Instagram

Possiamo navigare sul cemento‍! – relax di @deadkelly

Un post condiviso da VISUALIZZAZIONE (@skatemamis) il 23 gennaio 2019 alle 12:15 PST

Attualmente è consulente per il prossimo corto Vedi Ya L8R , incentrato sulla comunità queer clandestina, sul loro comune amore per lo skateboard e sulLa diaspora portoricana torna nella sua isola natale.

Alla domanda su eventuali differenze tra il pattinaggio con ragazzi e ragazze, dice che il suo obiettivo finale è semplicemente godersi lo sport.


Ma con le ragazze, mi sento come se ci fosse un clamore che non so come spiegare. Quando siamo noi [insieme], non so se è che ci dà più fiducia, perché vedi i ragazzi e potresti pensare che siano più duri. Sento che c'è fiducia in noi che pattiamo insieme, uniti. Lo skateboard riguarda l'unità. Non lo vedo perché sono migliore di te, so fare un kickflip, no — lo skateboard consiste nell'insegnarsi a vicenda, anche con i ragazzi, ed è su questo che mi concentro.

Articoli Interessanti