LeBron James vuole marchiare Taco martedì e non lo stiamo avendo

Foto: Unsplash/@ninjason


LeBron James non vive a Los Angeles da troppo tempo, ma è già diventato un grande fan della cucina, in particolare dei tacos, e ora sta cercando di registrare l'onnipresente frase Taco Tuesday. Ma le persone non ne sono molto felici.

Il 15 agosto, la sua società LBJ Trademarks LLC ha presentato una richiesta di marchio di taco Tuesday dopo che i suoi post con tacos sono diventati virali. È noto per imitare un grido in stile Mariachi, ululando la frase Taco Tuesday che è già problematica, a dire il vero. Anche lui aveva magliette personalizzate disegnate con la sua faccia solo per Taco Tuesday .

Ma la popolarità della frase è evidente non solo nella città con il miglior cibo messicano negli Stati Uniti, ma in tutto il paese, quindi non dovrebbe sorprendere il fatto che un'altra azienda abbia già registrato la frase.

La catena di fast food Taco John's, con sede a Cheyenne, nel Wyo., possiede la registrazione del marchio su Taco Tuesday dal 1989 ed è nota per impedire in modo aggressivo ad altri di usare la frase.


Taco Tuesday è un termine onnipresente — quando hai più punti vendita che cercano tutti di utilizzare lo stesso marchio in un campo molto affollato, è molto difficile convincere l'Ufficio marchi a darti quella protezione e anche se [lo fanno] sarà una protezione molto sottile, avvocato di marchi David Leichtman ha detto a Yahoo Finance.

Il marchio proposto da James include classificazioni come servizi di podcasting e servizi di intrattenimento online... e post sui social media nel campo dello sport, dell'intrattenimento, dell'attualità e della cultura popolare.

La registrazione di [Taco John] è limitata all'area del ristorante... quello che LeBron James sta cercando di fare è leggermente diverso, ha detto Leichtman a YFi PM. Probabilmente può usarlo, ma quello che probabilmente non può fare è proteggere anche da altre persone dall'usarlo, o dall'usare cose simili, ha detto Leichtman.

Secondo il portavoce di James, il marchio serve in realtà a proteggere l'azienda da potenziali azioni legali se decidono di perseguire progetti in futuro anche se nulla è in fase di sviluppo e non intendono impedire alle persone di usare la frase , ha detto al New York Times.

Gustavo Arellano, autore del libro Taco U.S.A. e scrittore per il Los Angeles Times ha chiamato Taco John's per aver commesso la versione culinaria del Columbusing e spera che James riesca effettivamente a convincere l'Ufficio brevetti e marchi degli Stati Uniti a dichiarare il taco Tuesday non commerciabile.

' Taco Tuesday' fa parte del patrimonio culinario americano , un brillante mix di commercio, cultura e comida racchiuso in un aforisma allitterativo, afferma.

È anche pronto a sottolineare che se James avrà successo dovrà affrontare l'ira della comunità Latinx e, a giudicare dalla reazione finora, non gli farà alcun bene.

Nonostante l'insistenza sul fatto che il marchio non impedirebbe alle persone di usarlo, l'atto stesso è un'altra forma di appropriazione culturale che è sia inutile che fuorviante.

Articoli Interessanti