Lo scandalo 'Chatgate' scatena proteste che chiedono le dimissioni del governatore di Porto Rico

Foto: Unsplash/@gatolulu


Le immagini circolate sui social nelle ultime 24 ore Portorico rivelano proteste diffuse che chiedono le dimissioni del governatore Ricardo Rosselló. Le proteste sono il risultato di la pubblicazione di almeno 889 pagine dalla chat privata del governatore che ha rivelato che Rosselló ha vomitato commenti profondamente problematici. Lo scandalo è stato soprannominato Chatgate.

Questo avviene solo una settimana dopo che due dei suoi ex funzionari sono stati arrestati dall'FBI con l'accusa di corruzione.

Secondo TEMPO , Lo scandalo che minaccia di derubare il giovane governatore di 40 anni è incentrato su una chat online intrisa di volgarità ea volte misogina con altri nove membri maschi della sua amministrazione in cui alcuni degli uomini più potenti del territorio statunitense si comportano come un branco degli adolescenti.

Nelle conversazioni trapelate avute sulla messaggistica crittografataapp Telegram, Roussillon realizzatocommenti omofobici e misogini.

Ha perso le medicine, dice Rosselló nei messaggi trapelati, riferendosi al sindaco di San Juan Carmen Yulín Cruz.

Poi continua, dicendo: O quello, o lei è un HP tremendo. Significa figlio/figlia di puttana in spagnolo.

Decine di pagine sono state portate alla luce e condivise con due punti vendita locali. Sabato le pagine sono state pubblicate da Centro per il giornalismo investigativo di Porto Rico .

Secondo quanto riferito, il gruppo coinvolto in Chatgate include Luis Rivera Marín, il segretario di stato del governatore; Christian Sobrino, ex direttore finanziario; Carlos Bermúdez, un tempo assistente alle comunicazioni; Edwin Miranda, consulente di comunicazione; il segretario all'Interno Ricardo Llerandi; Il segretario agli affari pubblici Anthony Maceira ed Elías Sánchez, un tempo rappresentante del consiglio di amministrazione che esamina il fallimento di Porto Rico.

In un'altra conversazione, gli uomini si riferiscono all'ex presidente del consiglio di New York City Melissa Mark-Viverito come una puttana in spagnolo.

Un membro si riferisce al capo del consiglio di sorveglianza federale come un gattino, mentre un altro uomo scherza sul fatto che una donna membro del senato di Porto Rico apparteneva a un bordello.


Le conversazioni includono anche dichiarazioni inadeguate e omofobiche sulla pop star Ricky Martin. Da allora Martin ha twittato sui commenti dicendo:Fai un atto di vera generosità, valore e amore per Porto Rico e dai la tua posizione a un'altra persona con la saggezza e la leadership per dirigere il tuo destino come popolo.

Ha aggiunto in un altro tweet, Proprio perché i tuoi commenti sono stati fatti in privato [mostra] di cosa sei [capace]. È nella privacy [di] dove vivi con la verità e l'integrità che ci definisce e la tua è tutt'altro che […] ammirevole.

Altri artisti portoricani ha chiesto anche le dimissioni di Rosselló seguendo Chatgate.

Famosi Boriquas come Benito A. Martínez Ocasio, meglio conosciuto come Bad Bunny, e René Pérez, noto come Residente, si sono rivolti ai social media per solidarizzare con i manifestanti, dicendo anche che avevano intenzione di unirsi a loro.

https://twitter.com/sanbenito/status/1150771278736953344

Lo scandalo è scoppiato il giorno dopo che l'ex segretario all'Istruzione Julia Keleher e altri cinque sono stati arrestati dall'FBI e accusati di 32 capi di imputazione per frode e accuse correlate. Il crimine riguardava la cospirazione per aggiudicare un contratto dal Dipartimento dell'Istruzione di Porto Rico a una società di consulenza di proprietà della sorella di uno degli assistenti di Keleher. Questo nonostante fosse stato avvertito che l'azienda non era qualificata. La presunta frode ammonta a $ 15,5 milioni di finanziamenti federali.

Dopo la notizia di Chatgate, migliaia di residenti sono scesi in piazza, protestando fuori dalla residenza del governatore di San Juan, chiedendo le sue dimissioni.Lunedì notte, il terzo giorno consecutivo di proteste, la polizia ha sparato gas lacrimogeni sulla folla in aumento. Commissario di polizia Henry Escalera ha informato i giornalisti che alcuni manifestanti hanno lanciato bombole e gas lacrimogeni a casa di Rosselló.Non ci sono piani per mettere sotto accusa Rosselló e il governatore 40enne non si dimetterà.