By Erin Holloway

Il punto di vista di Lola: una nota speciale per tutti i miei amici di Internet

Lola

'Navigando attraverso i social media, ho incontrato così tante persone che hanno cambiato la mia vita con un solo DM.' Foto: Per gentile concessione di Lola Montilla

Amici di Internet: la versione della mia generazione degli amici di penna delle generazioni precedenti.


Le comunicazioni di oggi ci hanno unito e ora siamo solo a un'app di distanza. Durante i miei anni navigando attraverso i social media, ho incontrato tante persone che hanno cambiato la mia vita con un solo DM. Con alcune di queste persone non posso passare un giorno senza parlare. Le circostanze che circondano i nostri incontri casuali variano, ma ora siamo inseparabili. Queste persone sono i miei amici di Internet, anche se non dovrebbero esserci distinzioni, perché sono reali come quelli che vedo ogni giorno.

Ho avuto la fortuna di aver già incontrato di persona un paio di miei amici online, ma ce ne sono ancora così tanti che non vedo l'ora di abbracciarmi (senza emoji). Così inizio il mio nuovo anno onorando l'amicizia, con una lettera a tutti quegli amici dietro lo schermo.

Queste persone sono i miei amici di Internet, anche se non dovrebbero esserci distinzioni, perché sono reali come quelli che vedo ogni giorno.Foto: Per gentile concessione di Lola Montilla

Agli amici che non ho mai incontrato...

È da un po' che parliamo, che sia su FaceTime, Whatsapp, Instagram, Facebook o Snapchat, mi sembra di vedere te ogni giorno. Sai cosa succede nella mia vita e sei diventato una persona cara. Il tuo supporto è incondizionato. Ogni volta che avevo bisogno di motivazione perché mi sentivo giù, o quella volta che avevo problemi con i ragazzi e avevo bisogno di una seconda opinione, tu c'eri. Ho passato la mia giusta dose di momenti difficili e tu sei stato pronto ad accettare chi sono e hai capito che le situazioni che mi hanno reso la persona che sono oggi erano tutte per il meglio.


Agli amici che ho incontrato prima del mio intervento chirurgico; eri lì per sostenermi , a pregare e mandarmi messaggi di speranza per distrarre la mia mente dalla procedura salvavita che stavo per subire in così giovane età.

Ai tanti con condizioni simili alle mie, e che ho incontrato dopo il mio intervento chirurgico quando avevi bisogno del supporto di qualcuno che sapevi non avrebbe giudicato, perché hanno capito cosa stiamo passando. Stavi cercando qualcuno che ti facesse sapere che sarebbe andato tutto bene, come ho fatto io ad un certo punto, e il destino ci ha uniti.

Alcuni di voi li ho conosciuti tramite amici comuni. Ma presto ci siamo resi conto che senza l'un l'altro non avremmo saputo come affrontare la vita. Conosco uno di voi da anni, e nonostante non siate fisicamente qui la vostra presenza è sempre fonte di conforto.

Non importa la distanza, né le circostanze che circondano il nostro primo incontro. Abbiamo trovato un modo per farlo funzionare. Quando parliamo, chattiamo o videochiamate, le miglia e le differenze di tempo diventano un frutto della nostra immaginazione e possiamo parlare per ore e ore. Anche se potrei semplicemente svegliarmi quando vai a dormire, quando uno di noi due ha bisogno di un abbraccio, un messaggio audio è sufficiente per calmarci. Mi sento fortunato ad essere cresciuto nell'era della tecnologia, dove la nostra amicizia è possibile. E anche se potrebbero volerci mesi o anni, spero che un giorno potremo incontrarci di persona e parlare davanti al caffè di quanto sia stata straordinaria la vita per far incontrare i nostri percorsi.

Con amore,

Il tuo amico di Internet,
@lola.montilla