By Erin Holloway

Il punto di vista di Lola: cerca il positivo anche nei momenti più difficili

Lola Montilla

Foto: Per gentile concessione di Lola Montilla

5 novembre th ,2013: La notte prima del mio intervento a cuore aperto.


Quella sera stavo ballando sotto la doccia, scoprendo quanto fosse fantastico il colore rosa neon del mio sapone antibatterico. Stavo ballando sulla melodia di mia madre che mi diceva di stare attenta perché non voleva che mi rompessi un osso la notte prima del grande giorno . Dio, ero eccitato. Quando mia madre mi ha chiesto perché, ho risposto: perché so che starò bene. E so che tutto accade per una ragione.

Lola Montilla

Foto: Per gentile concessione di Lola Montilla

Oggi.

Tutto accade per una ragione è una frase in base alla quale vivo. Da quella notte, più di tre anni fa, ho imparato che qualunque cosa mi stesse accadendo in un dato momento mi avrebbe fatto crescere in modi che forse non sarei in grado di capire ora, né potrei mai immaginare. È stato a causa del mio atteggiamento ottimista o della mia mente libera da preoccupazioni di 12 anni? Qualunque cosa fosse, mi ha portato ad essere la donna forte che sono oggi. Spesso mi ritrovo a cercare di spiegare agli altri che non dovrebbero preoccuparsi delle loro circostanze attuali perché se sta succedendo a loro è perché una forza maggiore crede che siano all'altezza del compito. Non sai mai il bene che puoi fare, non solo a te stesso ma agli altri, spingendoti avanti. Potresti essere quel motore che alimenta chi è già caduto nella battaglia tra corpo e mente. È molto più facile dire 'puoi farcela' quando ti senti come se fossi stato scelto per la battaglia più dura della tua vita ma non sei pronto.

[annuncio_articolo]

Perché è successo a me? O perché io? è una domanda comune che ci poniamo ogni volta che incontriamo un problema per il quale non riusciamo a trovare una risposta. Ma la verità è che non abbiamo bisogno di una risposta per tutto, e mi ci è voluto molto tempo per imparare quella lezione. Ricordo di essermi detto di non piangere perché era tutto temporaneo ed ero più forte di qualunque cosa stesse cercando di sconfiggermi. Ero determinato a essere grande nonostante tutto quello che stava succedendo intorno a me, nonostante il dolore e la fatica, perché non volevo semplicemente sopravvivere, volevo vivere e prosperare. Quando volevo ancora una risposta, potevo sentire quella voce dentro di me che mi diceva – perché è il tuo turno, ecco perché.


Spesso non riceviamo un avviso per quello che sta arrivando e non ci viene nemmeno chiesto se siamo pronti o meno. È come sulle montagne russe in cui non sei mai pronto per le cadute improvvise. In quei casi, dobbiamo semplicemente abbandonare qualsiasi cosa stiamo facendo per concentrarci su queste situazioni, e mentre può sembrare che tutto stia andando in discesa, stiamo solo ricevendo l'impulso di salire ancora più in alto.

Per alcuni può sembrare una punizione o un'ingiustizia, poi ancora chi ha detto che la vita era giusta o facile in quel caso. Il punto è che il motivo per cui qualcosa ti sta succedendo non è ciò che definisce chi sei, è come reagisci e cosa ne fai, che parlerà del tuo personaggio. Lascerai che ti abbatta? Lo userai per spingerti in avanti? Ti farà tornare indietro? Ti trasformerà in un difensore degli altri?

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Lola | Nemico del silenzio (@lolamontillapr)

Quindi il mio punto di vista? Non soffermarti sul perché? perché potremmo non trovare mai la risposta. Spingi avanti, sii senza paura e conquista tutto ciò che sta cercando di conquistarti. Sii positivo e spera in ciò che il futuro potrebbe portarti. Potresti scoprire che la tua più grande battaglia è una benedizione sotto mentite spoglie.

Articoli Interessanti