Michelle De La Isla vuole portare la lotta del Kansas per l'assistenza sanitaria al Congresso

michelle dell

Foto: Michelle de la Isla


Viviamo davvero in un paese che è altrettanto, se non di più, diviso rispetto agli anni '60. Ed è ora che ci rendiamo conto che le persone che creano e alimentano quelle fiamme hanno un'agenda alternativa che non ha nulla a che fare con la moralità, la giustizia o il nostro benessere. È stato riferito che la maggior parte degli americani, indipendentemente dal modo in cui votano, vogliono cose come: assistenza sanitaria universale, controllo delle armi di buon senso, alloggi a prezzi accessibili, accesso a lavori/stipendi dignitosi e istruzione scolastica di qualità.

Con il super martedì all'orizzonte, stiamo assistendo al lento processo di eliminazione in cui i politici di proprietà delle aziende vengono finalmente estromessi da attivisti e organizzatori. Lentamente ma sicuramente Il Congresso sta iniziando per assomigliare e rappresentare le persone. Michele Isola è uno di questi candidati in corsa per rappresentare il 2° distretto congressuale del Kansas. Sebbene sia nata a New York e cresciuta a Porto Rico, la sua casa prescelta è Topeka, Kansas. Un luogo lontano da casa dove ha deciso di rimanere dopo essersi laureata alla Wichita State University.

Coloro che sanno, sanno (coloro che sanno, sanno)

Credito fotografico: Kion Hudson

Il fattore più persistente nella campagna di De La Isla è che lei sa come si sente la cattiva politica e cosa si sarebbe potuto fare per migliorarla. Ha sperimentato molti degli stessi problemi dei suoi elettori. All'età di 17 anni è diventata una senzatetto ea 19 era incinta non sapendo cosa fare dopo. Ha combattuto una rara forma di cancro al seno, è sfuggita a un matrimonio violento, ha cresciuto un figlio e due figlie da sola e continua a combattere una malattia cronica.


A volte mi chiedo perché ho visto tutte le cose negative che ho e perché sono sopravvissuto a tutte queste cose pazze e penso che ciò che mi ha concesso come leader sia compassione ed empatia. È davvero facile se hai attraversato difficoltà nella tua vita pensare che le persone si trovino nella situazione in cui si trovano perché vogliono essere in essa... c'è questo grossolano fraintendimento delle circostanze delle persone che porta al giudizio e io no portalo con me, dice a HipLatina.

Attraverso il suo lavoro di comunità, De La Isla ha incontrato molte persone che hanno vissuto le sue stesse esperienze. Vedere così tante persone che attraversano momenti difficili l'ha ispirata a candidarsi per il consiglio comunale e alla fine a diventare il primo sindaco latina di Topeka, una città con grandi problemi che necessita di soluzioni ancora più grandi.

Il Kansas sudorientale ha molte comunità rurali che sono sfidate a causa della diminuzione della popolazione, dice. Abbiamo avuto due ospedali chiusi nel nostro distretto. Continuiamo a sentire che l'assistenza sanitaria è il problema principale, [così come] le infrastrutture e il supporto per i nostri agricoltori. Abbiamo effettivamente costruito una linea 1-800 per prevenzione del suicidio per i nostri agricoltori e questo è un grosso problema. Questi sono i problemi che continuiamo a sentire più e più volte.

Dai alle persone ciò che vogliono

Promuovendo la cooperazione bipartisan insieme alla sua focalizzazione sui bisogni della sua comunità, De La Isla ha già una comprovata track record di fare le cose nel suo distretto. Come comunità, abbiamo iniziato a parlare di come costruire la qualità della vita e la qualità del luogo in modo che la nostra comunità possa attrarre persone in modo da poter avere la forza lavoro in modo che le persone possano rimanere e vogliono essere nella nostra comunità, dice. Uno dei suoi numerosi successi come funzionario pubblico è l'apertura di una scuola di tecnologia in una delle zone più svantaggiate di Topeka. Stanno anche pilotando un programma di taxi che trasporta persone 24 ore su 24, 7 giorni su 7 per soli cinque dollari a corsa. Inoltre si tratta di lavori da 16-17 dollari l'ora in uno stato in cui il salario minimo è ancora di soli 7,25 dollari.


Non puoi farlo accadere unilateralmente, nessun leader può farsi avanti e dire hey 'questo è quello che ho intenzione di fare'. Sono state molte conversazioni e creato una comprensione condivisa di ciò che è necessario nella nostra comunità che noi' Siamo stati in grado di fare queste cose creative per portare avanti la nostra comunità, ha detto De La Isla.

Ma uno dei problemi principali che De La Isla vede avere un impatto sulla sua comunità è una crisi sanitaria. Quindi, non sorprende che la pietra angolare della sua campagna sia l'espansione di Medicaid e assicurarsi che le persone sottoassicurate abbiano supporto in tutto lo stato del Kansas.

Il Kansas è uno degli stati che non ha ampliato Medicaid ed è estremamente preoccupante per me che gli Stati Uniti, essendo uno dei paesi più ricchi del mondo, continuino ad avere individui assicurati o non assicurati. Per me questo problema è molto personale, dice,

Raggiungere attraverso l'isola

Dato lo stato di divisione politica negli Stati Uniti, la vera impresa della carriera politica di De La Isla è che è una democratica che corre in uno stato e distretto conservatore. Spera di spodestare l'incumbent repubblicano Steve Watkins e il suo avversario repubblicano tesoriere di stato Jake LaTurner. Ma De La Isla dice che la sua forza si è concentrata nel dare alla sua comunità ciò di cui ha bisogno, concentrandosi sui problemi invece di scavare i talloni nella retorica del partito che divide.

Penso che non potremmo avere il successo che abbiamo nella città di Topeka se tutti decidessero che saremmo rimasti nei nostri silos e ai nostri angoli. E anche se la corsa al sindaco e la corsa al consiglio sono apartitiche, ci sono gare in cui le persone sanno come ci si appoggia e una delle cose in cui abbiamo avuto molto successo è stata quella di concentrarci davvero sui problemi, dice. Riunisci le persone sulle cose che contano di più per loro. Ed è esattamente quello che intendo fare quando arriverò a Washington... Penso che quello che dobbiamo iniziare a fare è iniziare a parlare dei problemi e capire chi sono le persone che credono in queste cose e farle avanzare.

Puoi controllare la piattaforma di Michelle qui .