By Erin Holloway

Mykonos, una destinazione da sogno

Foto: Unsplash/@messy_frown

Come se la natura avesse disegnato a mano il suo paesaggio, a Mykonos il tono arido che definisce il rilievo riesce a rivaleggiare, con una certa aria di irriverenza, con l'azzurro del Mar Egeo che soggioga quest'isola greca.


Non per niente una delle tante leggende che si odono in quelle direzioni ci dice che quando Dio distribuì lo spazio terrestre, Grecia fu privilegiata perché in ritardo per la distribuzione e, grazie alla benevolenza dell'onnipotente, finì con il pezzo che lui aveva riservato per il suo riposo.

Proprio a questo mito attribuiscono l'irresistibile bellezza di questo paradiso terrestre che domina la vista di quei fortunati che giungono in quell'angolo del pianeta. Almeno così ci ha raccontato Afrodite Dellaporta, pubblicista di spicco che con la grazia e la grande gentilezza che caratterizza i greci, ha guidato il nostro giro dell'isola, in cui abbiamo visitato diversi alberghi e incontrato anche il sindaco della città.

Quando si tratta di consigli, va notato che ognuno di essi soddisfa e supera il suo scopo, anche il più modesto, dove si sente l'odore della cucina casalinga e le stanze sono così accoglienti che si può fare a meno del lusso.

Il buon servizio clienti è notevole, anche i proprietari stessi ricevono i turisti che arrivano da loro Alberghi . Non è difficile sentirsi a casa e coccolati nei minimi dettagli.

Attraverso le ampie finestre semiaperte di una delle stanze dell'hotel Apanema, i capricciosi raggi del sole fanno capolino, insistendo per svegliarsi, un'impresa che l'allarme digitale riesce a malapena a compiere, perché anche addormentarsi è più facile in questo destinazione paradisiaca.


Ed è che, al di là delle condizioni dell'alloggio, quell'aria tradizionale e mitica che invade l'ambiente invita a riflettere, soprattutto quando si contempla l'immensità del mare dal balcone, uno spettacolo da godersi da soli o in coppia. Sebbene Santorini, raggiungibile da Mykonos in appena un paio d'ore a bordo del traghetto veloce, di solito attiri gli innamorati per il romanticismo che ispira, sempre più sposini vengono nell'isola vicina per celebrare la loro luna di miele, e anche sposati coppie che desiderano rinnovare i loro voti sulle rive delle acque cristalline dell'Egeo.

Chi invece ha bisogno di allontanarsi dalla folla in cerca di relax può soccombere ai benefici dell'acqua calda gorgogliante, elemento ricorrente nelle strutture, a prescindere dal costo, anche se a seconda della tariffa, la vasca idromassaggio può essere situato in aree private o con vista impressionante dell'orizzonte.

L'isola di Mykonos è anche nota per la sua vivace vita notturna, dove i bar gay e il buon cibo sono al centro della scena. I ristoranti abbondano con una vasta gamma di frutti di mare e vini.

Tra i formaggi più prelibati che producono, spicca il Kopanisti, che viene solitamente servito con le insalate, piatto essenziale nella cucina di questa regione. Nelle tavole greche non può mancare una bevanda di Mastika, un tradizionale liquore aromatizzato all'anice che viene utilizzato come digestivo.

Oltre al buon cibo, le sue spiagge imponenti e il suo stile architettonico pittoresco in cui spiccano i tetti azzurri delle sue numerose cappelle, la collocano tra le più visitate delle isole greche.

Né passano inosservate le facciate colorate che contrastano con il bianco che domina il panorama, né i mulini a vento che armonizzano il paesaggio.

Non è difficile perdersi nei vicoli e finire in un'osteria, una minuscola souvenir o un banco di frutta.

In assenza di semafori, i conducenti tendono a prestare maggiore attenzione e le motociclette sono il veicolo preferito dai turisti per viaggiare sull'isola. Possono essere affittati a Hércules, uno dei tanti stabilimenti che onorano la mitologia greca.


Descrivere un tramonto a Mykonos non basta, bisogna rischiare di assisterlo. Quando la luna mostra il suo volto, lo splendore delle stelle prende il sopravvento sull'oscurità, senza dubbio uno spettacolo celestiale da ammirare respirando in una pace avvolgente che nutre lo spirito.

Allo stesso modo, fare colazione guardando l'alba su quest'isola deve essere un'imposizione degli dei greci ai comuni mortali.

Un'altra grande attrattiva che offre Mykonos è la sua vicinanza a Delos, una piccola isola arida e disabitata, che ospita le rovine dell'antica e sacra Delos ed è stata il centro di scavi archeologici. Secondo la mitologia greca, quest'isola servì da rifugio per l'amante di Zeus, che, cercando di proteggerla dalla gelosia di Era, la nascose lì in modo che desse alla luce Apollo e Artemide.

Ironia della sorte, per secoli Mykonos è stata solo una porta di accesso a Delo. Oggi è l'isola più cosmopolita dell'arcipelago delle Cicladi.

Raccomandazione

Vale la pena sottolineare l'importanza di viaggiare e scoprire nuove destinazioni, altre culture per liberarsi dei pregiudizi. E anche se arrivare a Mykonos è costoso, se risparmi denaro e pianifichi il tuo viaggio in anticipo, l'esperienza sarebbe indimenticabile.

Se decidi di avventurarti in quest'isola, e vuoi farlo quando l'ondata di turisti si sarà calmata, ti consigliamo di viaggiare proprio all'inizio o alla fine della stagione, che va da aprile a settembre.

Sebbene Mykonos abbia un aeroporto nazionale, puoi prendere un volo per Atene, e così conoscere la capitale greca, per poi proseguire per l'isola a bordo di una barca veloce.

Un'ottima opzione sarebbe quella di volare con Turkish Airlines, che per sei anni consecutivi è stata premiata per la qualità del suo servizio. Questa compagnia aerea ha appena rilasciato l'uso di eXPhone, la tecnologia che consente ai passeggeri di inviare messaggi di testo e navigare in Internet dal proprio cellulare durante il volo.

Questo articolo è stato pubblicato per la prima volta in Il giornale delle Americhe .