Nuova graphic novel su César Chávez a marzo

che era Cesar Chavez hiplatina

Foto: Mar Juia/Instagram/@terryblas


Iconico attivista messicano americano per i diritti civili, Cesare Chavez , è oggetto di una nuova graphic novel per bambini che mette in luce il suo lavoro a sostegno di lavoratori agricoli migranti . Scritto dal pluripremiato fumetto chicano autore di libri , Terry Blas, e illustrato dall'acclamato fumettista Mar Julia, Chi era la voce del popolo?: Cesar Chavez , fa parte della serie di libri A Who HQ. Racconta la storia della storica marcia di protesta di 340 miglia che Chávez ha condotto da Delano, in California, a Sacramento, in California, nel 1966 insieme a Dolores Huerta durante lo sciopero dell'uva di Delano contro lo sfruttamento dei lavoratori agricoli. A Blas è stato presentato il progetto e gli è stato chiesto di selezionare un periodo specifico della vita di César Chávez su cui concentrare la storia e ha scelto questo momento per il suo significato.

I latini negli Stati Uniti sono quasi 50 milioni e 30 milioni di questi sono messicani. Siamo qui, siamo forti e se posso fare qualcosa per aiutare a rappresentare la nostra gente in un modo più positivo, allora è quello che farò e penso che sia quello che ha fatto Cesar Chavez, ha detto Blas HipLatina . Voleva inviare il messaggio che se i latini sono trattati ingiustamente nel loro lavoro, invia il messaggio che possiamo essere trattati ingiustamente in ogni altro aspetto della nostra vita, ha detto.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Terry Blas (@terryblas)

La marcia di 25 giorni è stata organizzata da Chávez e da organizzazioni di lavoratori agricoli, con l'intenzione di protestare pacificamente contro il trattamento iniquo dei lavoratori agricoli. La marcia ha portato alla formazione del sindacato United Farm Workers dopo che le organizzazioni partecipanti, la National Farmworkers Association e il Agricultural Workers Organizing Committee, si sono unite.


La storia di Cesar Chavez è importante per me perché mi dice che se vuoi fare qualcosa, molto spesso, devi farlo da solo, e l'idea che avere quell'atteggiamento può ispirare gli altri all'azione, ci ha detto Blas, rivelando che questo è il la prima volta che scrive di una persona reale.

Il libro spiega la storia della marcia e offre alcuni retroscena sul famoso leader sindacale e attivista per i diritti civili, che ha dedicato quasi tutta la sua vita a una causa tra cui negoziazione di contratti con i loro datori di lavoro. Il libro è scritto in modo coinvolgente e appropriato per essere digerito dai giovani lettori.

Penso che una generazione più giovane, a cui è rivolto il libro, spesso si senta come se il mondo che li circonda e ciò che sta accadendo in essa sia fuori dal loro controllo, ha spiegato. Penso che anche Cesar Chavez si sia sentito così a volte. Ma non si è seduto con un atteggiamento sconfitto dicendo: 'Beh, cosa dovrei fare?' Adoro il suo spirito di 'prendere in carico'. Aggiunge che il libro cerca di sfatare i pregiudizi degli stereotipi negativi nei suoi libri, che includono anche i titoli Hotel Osare e Pass a vita così come il libro Marvel, Rettile . Essere di origine messicana significava che questo progetto era anche un punto di orgoglio personale per lui e un mezzo per mostrare la nostra comunità in una luce positiva. Vivo in un paese in cui molto spesso i latinoamericani non sono trattati in una luce positiva e sono rappresentati negativamente o stereotipati.

Chi era la voce del popolo?: Cesar Chavez , è destinato a lettori di età compresa tra 8 e 12 anni o tra le classi 3 e 7 ed è disponibile sia in versione cartacea che come e-book.

Articoli Interessanti