By Erin Holloway

Perché dobbiamo smettere di affascinare questa tendenza scandinava

Foto: Unsplash / Allef Vinicius


Da quando ho sentito la parola hygge (pronunciato hoo-gah), il termine danese per riconoscere quando qualcosa è accogliente, affascinante o speciale, ho avuto un debole per le tendenze scandinave che migliorano la nostra vita. Hygge è diventata un'enorme tendenza ascoltata in tutto il mondo, con tutti e la loro madre che hanno abbracciato l'enfasi del termine sul farci sentire caldi e confusi. Da allora, però, penso che siamo stati tutti segretamente alla ricerca di ulteriore saggezza dalla Scandinavia e ora, secondo Fascino , la prossima tendenza è qui: Kalsarikänni, la parola finlandese per ubriachi di biancheria intima.

Fondamentalmente, questo è un concetto di cura di sé che consiste nel togliersi i pantaloni a casa e bere in mutande. Il nuovo termine è in realtà päntsdrunk, almeno secondo il nuovo libro di Miska Rantanen, Päntsdrunk: la via finlandese verso il relax . Anche se devo ammettere che non c'è niente di sbagliato nel rilassarmi a casa nel modo che preferisci, ho un serio problema nell'incoraggiare le persone a rilassarsi solo con un drink in mano. Come qualcuno che aveva un grave problema con l'alcol ed è ora in recupero , So quanto velocemente quel drink perché sei stressato può trasformarsi in troppi drink.

Visualizza questo post su Instagram

Mi sembra di essere in grado di scrivere anche in svedese. #pantsdrunk # kalsarikänni #prima traduzione #kalsongfylla #Svezia #svezia #miskarantanen #wohoo

Un post condiviso da Miska Rantanen (@miska.rantanen) il 31 maggio 2018 alle 6:51 PDT

Il mio problema con il termine päntsdrunk non riguarda il concetto in sé, o il fatto che provenga dalla Finlandia, ma piuttosto che sono stufo e stanco del modo in cui la nostra cultura rende glamour il bere. In questi giorni, non riesco a guardare una rivista o uno spot televisivo o un meme sui social media, senza vedere alcune implicazioni che l'obiettivo è bere e ubriacarsi. In effetti, ho visto più di un amico parlare di quanto hanno bisogno di un drink, ed è proprio la parola bisogno quando usata nella stessa frase di un drink con cui sono in disaccordo.


Nessuno ha bisogno di un drink. Sai di cosa abbiamo bisogno? Abbiamo bisogno di cibo, acqua e riparo. Abbiamo anche bisogno di amore e compagnia, forse una carriera di cui essere orgogliosi e sicuramente un presidente che non ci faccia girare lo stomaco ogni volta che apre bocca. Ma non abbiamo bisogno di un drink. Se bere è l'unico meccanismo di reazione di una persona, beh, non passerà molto tempo prima che quella persona finisca come me: in riabilitazione dopo un bel po' di blackout e la perdita di un paio di lavori.

Non sto dicendo che tutti quelli che affrontano i problemi del mondo con il bere diventeranno alcolizzati come me, o che c'è qualcosa di sbagliato nel bere, ubriacarsi o togliersi i pantaloni a casa per godersi un cocktail alla fine di una lunga giornata, come farebbe päntsdrunk. Quello che sto dicendo è che dobbiamo smetterla di affascinare casualmente l'ubriachezza e di agire come se l'attuale cultura del bere non fosse tossica.

Bere non è il problema. Il problema è incoraggiare una neomamma stanca e stressata ad alleviare la sua ansia con un bicchiere di vino extra large, invece di chiederle cosa puoi fare per aiutarla. Il problema è dire al tuo collega che non puoi passare la settimana senza l'happy hour, di lunedì. Il problema è trattare il bere come un toccasana per tutti i problemi della vita.

Quindi, quando leggo articoli che dichiarano che ubriacarsi senza mutande è la tendenza scandinava del benessere di cui abbiamo bisogno in questo momento, non posso fare a meno di sentirmi infuriato. Mentre hygge consisteva nell'abbracciare il momento, mettersi a proprio agio con la famiglia e gli amici e trascorrere del tempo in casa con i propri cari in uno spazio che ami (come il tuo delizioso appartamento a lume di candela)... questo è tutto su cosa? Andare a casa a rilassarsi, togliersi i pantaloni e averne uno di troppo? Mi scusi mentre do un occhio di riguardo a tutta questa cosa di päntsdrunk. NON è una tendenza del benessere e NON è certamente qualcosa di cui abbiamo bisogno in questo momento o mai.


Se vuoi bere qualcosa, allora vai avanti e bevilo. Ma non dire a nessuno che ubriacarsi o addirittura brillo è un tuo bisogno. E se lo è, allora forse la cosa migliore da fare è rivalutare le cose nella tua vita che ti fanno dire questo, andare da un terapeuta (come faccio io) e capire come sistemare le cose in modo che il bisogno di alcol non va fuori controllo. Fidati di me su questo.

Articoli Interessanti