By Erin Holloway

Perché ho deciso di #TakeBackLatina

#TakeBackLatina movimento HipLatina

Foto: Per gentile concessione di Sujiery Gonzalez


Voglio una bambina. Mi immagino nel nostro soggiorno, i nostri fianchi che oscillano come un a meringa di ripa esplodono attraverso altoparlanti stereo. Il ritmo cambia in una salsa familiare - Hasta Que Te Conosi di Marc Anthony - e cantiamo a squarciagola, come se fossimo quelli sul palco del Madison Square Garden. Guardo la sua pelle color caramello, i capelli ricci e gli occhi spalancati mentre si gira e ride felice. Sto scoppiando di orgoglio e di gioia. Le auguro ciò che desideravo per me stessa da giovane latina: che ami se stessa profondamente, accetti se stessa e le sue stranezze e si renda conto di essere degna di grandezza. Scatto dalle mie fantasticherie, la faccio girare velocemente mentre il ritmo delle congas accelera e dico, Mamita, sei una latina forte, bella e intelligente. Non permettere a nessuno di metterti dentro una scatola. Voi, amore, sono pensati per essere liberi.

Non mi sono sempre sentito libero. Ho disperatamente desiderato quella sensazione come se desiderassi un genio in una bottiglia, perché come latina sono stata emotivamente e mentalmente imprigionata e condizionata per essere un certo tipo di donna. alla donna Non voglio che mia figlia diventi.

Uno che si prende cura del suo partner, cucinando e pulendo anche quando è esausto e, a sua volta, ponendo i suoi bisogni e desideri per ultimi. Uno che permette al suo compagno di prendere l'iniziativa anche quando non è d'accordo con dove viene condotta. Uno che si rifiuta di scuotere la barca per paura di turbare qualcuno, quindi, va d'accordo anche quando andare d'accordo significa attutire la propria voce. Una che sente di aver bisogno di essere una donna per strada e una maniaca delle lenzuola, pur riconoscendo che è un doppio standard ingiusto. Una che finge sicurezza e indipendenza ma dipende dal suo partner per prendersi cura di lei finanziariamente. Una che crede di non essere abbastanza brava per l'amore incondizionato e deve fare tutte le cose per essere amata. Uno che gioca nel ruolo di zanzara morta e sexpot anche quando la fa a pezzi dentro per essere non autentico.


Per anni ho lottato con cosa significa essere un donna Latina nell'amore e nella vita. Ho combattuto dentro di me su me stesso e sul mio comportamento, e mi sono chiesto da dove derivi tutto. La mia infanzia. La mia educazione. Mami. Le è stato insegnato da sua madre (e da sua madre mamma ) per essere il vero donna che sono diventato. La colpa è anche dei media; ritraggono le latine come sottomesse, catering e sexpot infuocati che esplodono in un istante. Non voglio mia figlia e altri Latinx: i millennial, gli adolescenti e persino i nonne— per cadere nella trappola di credere di dover essere chiunque tranne se stessi. Non importa la nostra età, la nostra carriera, il nostro stato di relazione o la nostra posizione nella vita, meritiamo di vivere le nostre vite come riteniamo opportuno.

La cosa incredibile della vita è che possiamo cambiarla. Puoi riprenderti la tua identità. Puoi essere il donna che tu non vuoi essere il donna ti è stato detto e insegnato a esserlo dalla tua famiglia e dai media.

Puoi #RiprendereLatina.

Ho iniziato a riprendermi la mia identità e a vivere autenticamente, nonostante quello che diranno e le immagini e i messaggi che i media rappresentano come Latina. Sono in un viaggio proattivo e rivoluzionario iniziato un anno fa con LoveSujeiry.com , una piattaforma per le latine per venire a parlare di amore, sesso e appuntamenti anche se ci viene detto che quel tipo di discorso è appropriato. Ho continuato a dare voce alle latine con la campagna sui social media #TakeBackLatina, iniziata quando ho riunito un gruppo di latine per farsi fotografare dal fotografo dominicano, Jennyfer Parra di Turn the Pic . Tutti volevano diffondere un messaggio di responsabilizzazione e positività latina. Erano tutti d'accordo sul fatto che qualcosa deve cambiare quando ho condiviso i fatti: quando cerchi su Google Latina o cerchi l'hashtag #Latina trovi siti porno, foto di tette e culi, pornostar latine e articoli su come uscire con una latina o come sono le latine pazzo. Questo mi fa infuriare. Non voglio che mia sorella, mio ​​cugino, mia nipote, i miei amici, i miei colleghi, i miei compagni, il mio team di Love Sujeiry o mia figlia debbano costantemente dimostrare di essere intelligenti e istruiti, intraprendenti e laboriosi, gentili e educati , di classe e rispettoso. io aveva fare qualcosa. Noi devi fare qualcosa. E così, stiamo incoraggiando e coinvolgendo le latine di tutti i social media a unirsi a noi mentre #TakeBackLatina è una foto di Instagram alla volta.

Foto: Per gentile concessione di Sujiery Gonzalez

È stato potente. I messaggi che le latine hanno condiviso insieme alle loro foto hanno consolidato il mio impegno per #TakeBackLatina per tutte le latine. Cinzia cattiva , un blogger di Jersey City, l'ha detto meglio.

L'immaginario delle latine su Internet è spaventoso e non riflette chi siamo... e questo mi ha infastidito per anni. Qualcuno ricorda quando avevo l'account Tumblr XXXrated Latinas e mi sono appena infiltrato con la lettura di abuelitas (sono disposto a riportarlo indietro, fammi sapere)? Siamo nel 2018 e qui dobbiamo ancora rivendicare la nostra narrativa su cosa sia #BrownIsBeautiful e cosa significhi essere latina. Siamo più delle nostre curve percepite e personalità focose. Siamo imprenditori, artisti, attivisti e professionisti colti (e molto altro ancora) che rifiutano di essere ridotti a un ruolo! Quindi oggi vi chiedo di rivendicare #Latina, per le nostre mamme, figlie, sorelle, gli amici , e soprattutto per noi stessi.

Foto: Per gentile concessione di Sujiery Gonzalez

Foto: Per gentile concessione di Sujiery Gonzalez


Sì. Rivendichiamo cosa significa essere latina. Unisciti a me mentre continuo questa missione. Pubblica una foto su Instagram condividendo tutta la tua straordinaria latinità. Essere il donna Latina che vuoi essere. Dillo a fanculo quello che diranno e le pressioni sociali e culturali di cosa significa essere una donna. Dai una mano a un compagno Latinx. Collaborare. Unire. Parla. Sii tu.

Facciamo #TakeBackLatina per le nostre sorelle, per le nostre figlie, per le nostre mamme. Per noi.

Articoli Interessanti