By Erin Holloway

Perché comprare un telefono al mio bambino di 11 anni è stata una delle migliori decisioni genitoriali che abbia mai preso

Preadolescenti e adolescenti e smartphone Hiplatina

Foto: 123rf


Non ho mai avuto dubbi sul fatto che quando nostra figlia ha iniziato la scuola media, le avremmo preso uno smartphone. Mio marito ed io lavoriamo in campi legati alla tecnologia e ne conoscevamo i vantaggi e gli svantaggi comprandole un telefono all'età di 11 anni . Invece di impegnarsi Aspetta fino all'8 —ritardando l'introduzione di uno smartphone — abbiamo trascorso gli anni della scuola media discutendo e esplorando attivamente i pericoli percepiti del dispositivo, godendo al contempo dei vantaggi inaspettati di esso come strumento di comunicazione per rafforzare la nostra relazione. E tu sai cosa? È stata una delle migliori decisioni genitoriali che abbiamo mai preso.

È raro da trovare buone notizie su interpolazioni, adolescenti, smartphone e social media . Ma a casa nostra, lo stesso strumento che abbiamo acquistato per il nostro studente delle medie per rimanere in contatto con noi, ha avuto benefici sorprendenti durante gli anni critici dell'adolescenza.

In un dato giorno, di solito posso contare su almeno un tipo di comunicazione da parte di mia figlia che ora ha 14 anni, che inizierà il liceo l'anno prossimo. Questa mattina mi sono seduto nel mio ufficio di casa per iniziare con il mio lavoro della giornata e ho notato che mia figlia l'aveva aggiornata Storia di Instagram mentre aspetti l'autobus. Ha inviato agli amici auguri di buona fortuna per i test della settimana e una serie di meme divertenti come riduttore di stress. La sua InstaStory è stata premurosa e dolce e mi ha fatto sapere che questa settimana sarà dura, anche se non l'ha detto mentre usciva dalla porta.


A metà giornata, ho notato che aveva postato durante il pranzo quando le era permesso di tenere il telefono fuori a scuola. Ha tirato un sospiro di sollievo dal fatto che i test fossero finiti per la giornata e mi ha inviato un messaggio privato, rispondendo alla mia InstaStory ridendo delle buffonate dei nostri polli del cortile. Sull'autobus per tornare a casa, mi ha inviato la foto di un gatto con la testa incastrata in un'intera pizza, seguita da emoji che ridono.

Pizza al gatto? Veramente? chiesi mentre varcava la soglia dopo la scuola.

Pizza al gatto! esclamò, scoppiando in una risata. Abbiamo parlato di quanto fosse ridicolo il meme mentre si dirigeva verso il frigorifero. Afferrò un bastoncino di formaggio a pasta filata e, tenendolo con una mano, mi spinse il telefono in faccia con l'altra, scorrendo una serie di meme altrettanto esilaranti. Stavamo entrambi ridendo quando suo fratello di prima media è entrato dalla porta un paio di minuti dopo. Presto stava condividendo ciò che mi aveva appena mostrato pochi minuti prima, e lui era seduto lì, scuotendo la testa e sorridendo. Più tardi l'intero scenario è stato raccontato per mio marito a tavola. Ha avuto difficoltà a capire perché tutta questa faccenda fosse divertente finché non è stato sottoposto anche al thread del meme. Immagino si possa dire che i social media hanno il potere di unirci come una famiglia, anche se ci stiamo legando a causa della pizza di gatto.

Mentre la decisione su quando regalare uno smartphone a tuo figlio è diverso per ogni famiglia, io e mio marito non abbiamo rimpianti per aver messo i dispositivi nelle mani dei nostri figli prima piuttosto che dopo. Certo, ci sono stati degli aspetti negativi. Abbiamo imparato esattamente quanto velocemente evaporano 2 GB di dati quando i bambini guardano i video di YouTube sull'autobus, abbiamo assistito all'esplosione di messaggi di testo in una chat di gruppo dopo aver lasciato la casa per giocare a una partita di calcio e abbiamo parlato di alcune cose difficili prima che intendessimo a negli anni del liceo. Il testo e i messaggi privati ​​sono stati esaminati insieme durante le conversazioni su quanto sia difficile trasmettere il tono attraverso uno schermo. Abbiamo visto le amicizie crescere e diminuire. Ma molti di questi alti e bassi sono tanto segni distintivi dell'adolescenza quanto ricadute dall'uso di smartphone e social media. E in ogni fase del percorso, il coinvolgimento dei genitori è stato fondamentale.

Se stai cercando di utilizzare i social media come un modo positivo per comunicare con tuo figlio, ecco tre aspetti della nostra esperienza:

Comprendere l'importanza di imparare insieme. Sebbene tu possa sentire di avere una padronanza degli strumenti dei social media di oggi, ne spuntano di nuovi ogni giorno. Ricordo quando mia figlia ha chiesto se poteva scaricare Sara . Ha detto che alcuni dei suoi amici lo stavano usando, ha spiegato a cosa serviva e ha chiesto se poteva unirsi anche lei. Prima di dire sì, ho fatto i miei compiti . Ho letto la recensione di Common Sense Media, ho intervistato altri amici genitori su Facebook e ho fatto una rapida ricerca su Google per aggiornarmi sul sentimento generale dei genitori. Non è facile fare i genitori nell'era digitale quando nuove app, piattaforme di social media e dispositivi stanno uscendo, ma è importante che le famiglie lavorino per insegnare la responsabilità e creare conversazioni, piuttosto che semplicemente dire di no.


Usa gli stessi strumenti di social media dei tuoi figli. Non solo questo ti fa familiarizzare con le piattaforme, ma avere un account facilita la comunicazione e le conversazioni sulle cose che sono importanti per i tuoi figli. Mia figlia ed io comunichiamo regolarmente tramite Instagram e anche se non abbiamo un Striscia a scatto andando, posso ancora tenere d'occhio il contenuto che pubblica.

Sii rispettoso di ciò che pubblichi e del modo in cui interagisci con tuo figlio sulle piattaforme dei social media. Sebbene gli strumenti dei social media siano ottimi metodi di comunicazione, sii consapevole di cosa è e cosa non va bene. Dato che mia figlia è cresciuta e i suoi amici sono diventati più esperti di social media, sono ancora più attento a quali contenuti pubblico. Ho sempre controllato con i miei figli per assicurarmi che le foto che condivido ottengano il loro timbro di approvazione, in parte perché so che i loro amici possono vedere ciò che pubblico. Conversa con tuo figlio su ciò che è e non va bene e sappi che ciò che potrebbe ritenere appropriato ora potrebbe non essere nel prossimo futuro.